Obiettivi di Servizio

Il Quadro Strategico Nazionale (QSN) per la politica di sviluppo regionale 2007/2013 attribuisce un ruolo centrale alla produzione e promozione di servizi essenziali, migliorativi alla vita dei cittadini e alle imprese affinché riescano ad investire in attivitą di sviluppo.
In coerenza con quanto previsto nel QSN, il ciclo di programmazione 2007/2013 propone di conseguire una maggiore equitą nell'accesso ai servizi collettivi sul territorio nazionale per ridurre il divario esistente tra le regioni del Mezzogiorno ed il resto del Paese. Il QSN prevede quattro ambiti strategici (istruzione, servizi di cura alla persona, gestione dei rifiuti urbani, servizio idrico integrato) entro cui individuare gli obiettivi di servizio e stabilisce, inoltre, un meccanismo premiale secondo il quale viene assegnato un premio finanziario alle regioni meridionali che raggiungono gli obiettivi preposti. Il CIPE, con delibera n. 82 del 3 agosto 2007, ha stanziato risorse pari a 3 miliardi di euro del Fondo per lo Sviluppo e la Coesione (FSC) da assegnare, come premi, alle Regioni del Mezzogiorno che conseguono gli obiettivi fissati. Nel 2012, il CIPE, con delibera n. 79, ha poi stabilito il riparto delle suddette risorse tra le otto regioni meridionali interessate al meccanismo delle premialitą, assegnando alla regione Molise premi intermedi e risorse residue, al netto del contributo di solidarietą destinato al finanziamento di interventi per le scuole danneggiate dagli eventi sismici del 20 maggio 2012 nella regione Emilia Romagna.
Il Programma Attuativo Regionale (PAR Molise) a valere sulle risorse del Fondo per lo Sviluppo e la Coesione (FSC) 2007/2013 prevede Linee d'intervento che concorrono alla realizzazione della strategia del QSN in materia di Obiettivi di Servizio, riaffermando quanto enunciato all'art. 1 della gią citata delibera CIPE n. 82/2007:

  • Istruzione: innalzamento delle competenze degli studenti e della capacitą della popolazione;
  • Servizi di cura alla persona: incremento dei servizi di cura alla persona, in particolare per l'infanzia e gli anziani, alleggerendo i carichi familiari per innalzare la partecipazione delle donne al mercato del lavoro;
  • Gestione dei rifiuti urbani: miglioramento della qualitą dell'ambiente, in relazione al sistema di gestione dei rifiuti urbani;
  • Servizio idrico integrato: miglioramento della qualitą dell'ambiente, in relazione al sistema di gestione del servizio idrico integrato.
 
 

Delibere CIPE

 
 
 
 

Provvedimenti regionali

 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 












Valuta questo sito: RISPONDI AL QUESTIONARIO