Rendiconto 2011, accordo con Fassina

Il viceministro dell'economia, Stefano Fassina
Il viceministro dell'economia, Stefano Fassina

«In tempi certi e nel rispetto della legge approveremo il bilancio consuntivo 2011 e 2012. Il governo ha teso la mano al nostro Molise». Č, questo, l'esito dell'incontro con il viceministro dell'economia, Stefano Fassina.
                                                                                                  
Oggi a Roma il governatore Paolo di Laura Frattura, assieme al vicepresidente della giunta regionale, Michele Petraroia, e ai parlamentari molisani del Pd, il senatore Roberto Ruta e l'onorevole Danilo Leva.

Oggetto dell'incontro, la recente bocciatura della Corte dei conti del rendiconto 2011. La Consulta ha dichiarato incostituzionale l'articolo 7 della legge sul rendiconto generale della Regione Molise per l'esercizio finanziario 2011 per via dell'assenza di crediti accertati, contestando, nel merito, oltre 1,2 miliardi di residui attivi assunti in bilancio senza i rispettivi valori accertati. 
 
«Grazie alla disponibilitą che ci ha mostrato il viceministro Fassina -, spiega il presidente Frattura -, la Regione adesso rimedierą a un danno passato. Con i tecnici del Ministero dell'economia abbiamo concordato la riproposizione dell'approvazione del consuntivo 2011 e di quello 2012. Lo faremo in tempi celeri, secondo quanto la legge ci indica e soprattutto con dati certi, descritti e tracciabili, senza sbavature».

«Per questa soluzione di grande significato - sottolinea Frattura -, ancora una volta ha giocato un ruolo determinante il nostro gioco di squadra. Oggi ci siamo presentati a Roma insieme a una delegazione parlamentare tenace e caparbia per la difesa degli interessi dei nostri cittadini e del nostro territorio». 

 
 
 
 

condividi

Valuta questo sito: RISPONDI AL QUESTIONARIO