Madonna Addolorata di Castelpetroso, ricorre oggi il 185° Anniversario dell'Apparizione

Guasto, frazione di Castelpetroso, localitÓ "Cesa tra Santi". Il luogo delle apparizioni
Guasto, frazione di Castelpetroso, localitÓ "Cesa tra Santi". Il luogo delle apparizioni

ll 22 marzo 1888, giovedý antecedente la Domenica delle Palme, Fabiana Cicchino, di trentacinque anni, chiamata in paese Bibiana, e Serafina Valentino, di trentaquattro anni, moglie di Domenico Cifelli, entrambe di Guasto, Frazione di Castelpetroso, si recarono in localitÓ "Cesa tra Santi" a coltivare un appezzamento di terreno. 
 
Portarono con  loro due pecorelle. Nel pomeriggio, Fabiana si accorse che una di esse  s'era smarrita. Messasi alla ricerca, la trov˛ di fronte ad un crepaccio, in un anfratto da cui proveniva una luce. Timorosa, ma anche incuriosita, Fabiana si avvicin˛ e si trov˛ immersa in una visione celeste: la Vergine Santissima e Cristo Morto coperto di piaghe disteso ai suoi piedi. 
 
Maria si presentava seminginocchiata, con le braccia allargate e gli occhi rivolti al cielo in atto di implorazione e di offerta. Aveva la veste color rosaceo e il manto color bruno che dal capo le copriva le spalle fino ai piedi. La Vergine non pronunzi˛ alcuna parola. Accorse sul luogo anche Serafina, ma non vide nulla. Dieci giorni dopo, il primo aprile, festa di Pasqua, l'apparizione si rinnov˛ e questa volta anche Serafina vide. La Madonna si present˛ nello stesso atteggiamento del 22 marzo. In entrambe le apparizioni non parl˛, non lasci˛ alcun messaggio verbale.

La notizia delle apparizioni si propag˛ con la rapiditÓ  di un lampo per tutta Castelpetroso e si allarg˛, ad ondate successive, in tutti i paesi e le regioni vicine. Folle di fedeli si sentirono attratte  dal luogo delle apparizioni  e da 185 anni  il numero di persone che si reca a rendere omaggio alla Madonna Addolorata di Castelpetroso, Patrona del Molise, Ŕ cresciuto di giorno in giorno.
Alle ore  11.30, Solenne Pontificale presieduto da Mons. GianCarlo Bregantini, con la partecipazione del Presidente della Regione Molise, Paolo di Laura Frattura.
Nel pomeriggio, alle ore 15.30, la Via Matris ,  che dal Piazzale del Santuario si snoderÓ, attraverso la montagna,  fin sopra il luogo delle apparizioni.

 

condividi

Valuta questo sito: RISPONDI AL QUESTIONARIO