Fondazione Giovanni Paolo II, vertice in Regione

Campobasso. La moderna struttura di Contrada Tappino
Campobasso. La moderna struttura di Contrada Tappino

Un accordo di solidarietÓ che preveda una riduzione fino ad un massimo del 15% della retribuzione globale lorda a tutto il personale per un periodo massimo di 3 anni; un nuovo contratto di lavoro coerente sia con la remunerazione attualmente riconosciuta dalla Regione, sia con la personalitÓ giuridica di diritto privato della Fondazione e con l'impegno a stabilizzare gli attuali contratti a termine, a riconoscere un ad personam riassorbibile in conto futuri miglioramenti e la definizione degli acconti erogati sul tabellare; infine, la costituzione di un Tavolo di confronto periodico tra le organizzazione sindacali e la Fondazione Giovanni Paolo II sulle iniziative concordate.

Sono queste le proposte  anti-licenziamento che la Fondazione Giovanni Paolo II ha avanzato alle Organizzazioni sindacali nel corso del Tavolo tecnico che questa mattina  ha avuto luogo presso  la Sala Giunta del Palazzo della Regione, a Campobasso, alla presenza del Governatore del Molise, Paolo di Laura Frattura. L'incontro, che ha avuto carattere interlocutorio, proseguirÓ nella mattinata di venerdý 22 marzo, sempre al secondo piano del Palazzo della Regione. L'obiettivo Ŕ quello di trovare una soluzione condivisa, tesa a tutelare gli attuali posti di lavoro e ad evitare i licenziamenti.  

 

condividi

Valuta questo sito: RISPONDI AL QUESTIONARIO