Conferenza delle Regioni, passa all'unanimità la proposta della Regione Molise sul settore bieticolo-saccarifero

La Conferenza delle Regioni e delle Province Autonome, su proposta del Molise, ha votato all'unanimitÓ un documento con cui si chiede al Governo "di evitare che tutto il settore bieticolo-saccarifero nazionale venga smantellato con la conseguente perdita della produzione delle barbabietole e dello zucchero, da sempre considerata strategica per i risvolti agricoli ed industriali in tutto il territorio nazionale" e di provvedere "allo stanziamento dell'importo complessivo di 86 milioni di euro a copertura degli impegni presi in sede comunitaria relativi al 2009 ed al 2010".
"Si tenga conto - si legge nel documento della Conferenza - che, per quanto attiene al 2009, i bieticoltori attendono il pagamento di quanto atteso (il 12,7% del valore della produzione realizzata), le industrie saccarifere, entro marzo 2010, dovranno chiudere i bilanci ed hanno urgenza di sapere se e come iscrivere gli importi relativi agli aiuti. Per dare l'idea dell'impatto che il mancato stanziamento degli aiuti nazionali avrebbe sui i bilanci delle industrie saccarifere, basti ricordare che ci˛ equivale al 13,3% del prezzo di riferimento delle zucchero. Per quanto attiene al 2010, mentre nel centro-nord Italia le semine inizieranno nei prossimi giorni, nelle regioni del sud i bieticoltori hanno giÓ realizzato semine per oltre 9000 ettari. La scelta operata dalle aziende agricole Ŕ fondata sulla certezza dello stanziamento degli aiuti nazionali da parte del Governo. Per lo Zuccherificio del Molise Ŕ ancora pi¨ importante che tali aiuti vangano stanziati, in quanto, qualora  ci˛ non avvenisse, le superfici necessarie (14.000 ettari) non verrebbero seminate, ma lo stabilimento sarebbe comunque costretto ad affrontare la campagna saccarifera per le superfici giÓ seminate".
Il Presidente della Regione, Michele Iorio, si Ŕ detto soddisfatto per il consenso unanime che la Conferenza ha espresso alle richieste  pervenute dal Molise tese a chiedere  al Governo nazionale di sbloccare al pi¨ presto le somme necessarie per il settore bieticolo-saccarifero.
Soddisfazione anche da parte dell'Assessore regionale all'Agricoltura e Foreste, Nicola Cavaliere.
"Mi auguro che dopo questo corale e forte appello istituzionale e politico di tutto il sistema delle Regioni - ha detto Cavaliere - l'Esecutivo e i Ministeri competenti diano  avvio alle procedure necessarie per dare immediata disponibilitÓ alle somme necessarie alle aziende del settore, in modo tale che le stesse conservino gli equilibri di bilancio e siano rese pienamente competitive nel mercato saccarifero europeo".

condividi

Valuta questo sito: RISPONDI AL QUESTIONARIO