Programma operativo sanità 2022-2024, incontro con Cittadinanzattiva

Mesi di confronto per illustrare le linee sulle quali si sta impostando il Programma operativo 2022-2024 e ascoltare dalla voce degli attori - istituzioni, sindacati, ordini professionali, comitati, associazioni - le esigenze del territorio. Serviranno per tirare le somme e predisporre la bozza di PO che sarą inviata agli stakeholder per le eventuali osservazioni, dopo di che si procederą alla stesura del documento finale da presentare al Tavolo interministeriale.
Questo pomeriggio il commissario Toma, il subcommissario Papa e il dg Salute Gallo hanno incontrato Cittadinanzattiva, alla quale sono state ribadite le proposte programmatiche gią espresse nelle precedenti riunioni: intangibilitą dell'attuale Rete ospedaliera con il rafforzamento degli organici del personale, un'integrazione pił funzionale tra pubblico e privato, l'acquisizione di 23 grandi apparecchiature da distribuire nelle Strutture sanitarie pubbliche regionali, la digitalizzazione ospedaliera, l'intervento per la sicurezza e la sostenibilitą sull'ospedale di Termoli, la costruzione di un nuovo ospedale a Isernia; una diversa architettura dell'assistenza territoriale e domiciliare attraverso le Case della comunitą, le Centrali operative territoriali, gli Ospedali di comunitą, la telemedicina.
Tutto ciņ nell'attuale vigenza del DM 70, che non consente ulteriori spazi di manovra, ma alla cui revisione si sta lavorando con l'obiettivo di apportare le opportune modifiche e conseguire il risultato entro l'anno.

 
 
 
 
 
 
 
 
 
 

condividi

Valuta questo sito: RISPONDI AL QUESTIONARIO