Agnone, Strategia Area interna Alto Medio Molise

Istruzione, salute e mobilitÓ sono gli asset dai quali muove la Strategia Area interna Alto Medio Molise. Questo pomeriggio, ad Agnone, presso il Teatro italo-argentino, la consegna ufficiale del relativo Accordo di programma quadro da parte della ministra per il Sud e la Coesione territoriale, Mara Carfagna. Presenti le massime autoritÓ civili, militari e religiose,
oltre ad un nutrito gruppo di amministratori dei 33 Comuni coinvolti, segno inequivocabile dell'attenzione che c'Ŕ verso la Strategia nazionale per lo sviluppo delle Aree interne. PI¨ che una speranza, una certezza  per adeguare la quantitÓ e qualitÓ dei servizi e per promuovere progetti di sviluppo che valorizzino il patrimonio naturale e culturale dell'intero comprensorio dei Comuni del Medio e dell'Alto Molise. 
Nel suo intervento, il presidente Toma ha evidenziato come la sfida per il rilancio delle aree interne sia complessa ma, allo stesso tempo, ambiziosa. I Comuni dovranno guardare oltre i propri confini. ╚ necessario puntare sulle peculiaritÓ del territorio, valorizzandole e facendole conoscere anche attraverso quel turismo lento, green, a contatto con la natura, sempre pi¨ in voga.
Toma ha brevemente ricordato gli interventi posti in essere dal Governo regionale per il rilancio dei piccoli Comuni e quanto fatto in tema di promozione turistica: il Molise, finalmente, dopo anni, Ŕ riuscito a superare quel gap d'immagine e negli ultimi due anni ha fatto registrare numeri record in quanto a presenze turistiche. Per il governatore transizione ecologica e sostenibilitÓ sono le parole d'ordine che dovranno orientare l'azione programmatica dei territori.

 
 
 
 
 
 
 
 
 
 

condividi

Valuta questo sito: RISPONDI AL QUESTIONARIO