Cossiga, il cordoglio dei Presidenti Iorio e Picciano

Francesco Cossiga. Presidente emerito della Repubblica Italiana
Francesco Cossiga. Presidente emerito della Repubblica Italiana

"Con la scomparsa di Francesco Cossiga se ne va una delle pagine pił significative della nostra storia repubblicana. Abbiamo perso uno dei protagonisti pił combattivi della vita politica italiana per oltre mezzo secolo, ma anche lo statista, il servitore della Patria, l'uomo cardine delle Istituzioni che seppe interpretare all'insegna della democrazia e con il giusto rigore che le stesse richiedono. Coerenza, fermezza, saggezza ed ironia sono state le sue doti caratteriali che gli hanno consentito di uscire  sempre a testa alta anche nei momenti pił difficili e bui. La sua vitą e le sue azioni saranno di esempio non solo per quanti sono classe dirigente nel nostro Paese.
Ai familiari la testimonianza  del cordoglio mio personale e della Regione Molise."

Cosģ il Presidente della Regione, Michele Iorio,  ha ricordato il Presidente emerito della Repubblica, Francesco Cossiga, deceduto nella tarda mattinata di oggi.
Messaggio di cordoglio anche dal Presidente del Consiglio regionale, Michele Picciano,
secondo cui "Francesco Cossiga č stata una figura emblematica della storia della Repubblica: il pił giovane ministro dell'Interno, Presidente del Consiglio, il pił giovane Presidente del Senato e a soli 57 anni divenne il primo inquilino del Quirinale; come Presidente della repubblica si dimise a due mesi dalla scadenza naturale del mandato, il 28 aprile del 1992 annunciando le sue decisioni in un discorso televisivo il 25 aprile, non a caso. Un capitolo importante della nostra storia si č chiuso."

"Il nostro Paese ha perduto - ha continuato Picciano - un grande leader, un uomo che difficilmente potrą essere dimenticato e non apprezzato dalla futura classe dirigente. La tenacia, l'acutezza e la prontezza nel rispondere con ironia e saggezza sono stati i tratti peculiari del suo carattere che l'hanno portato ad essere un politico, il politico che noi tutti abbiamo conosciuto e apprezzato".

"Per tutte queste ragioni - ha concluso il Presidente del Consiglio - e per il grande rispetto che mi lega a chi ha reso grande la nostra Italia voglio dare il mio sostegno e conforto alla famiglia Cossiga in questo momento di profondo dolore". 

 

condividi

Valuta questo sito: RISPONDI AL QUESTIONARIO