Emergenza idrica in basso Molise: il Governatore convoca il Tavolo di coordinamento. Allarme rientrato a Termoli.

Durante la riunione, sono  stati consegnati gli esiti delle analisi effettuate sulla potabilità dell'acqua di Termoli che hanno certificato il ripristino dei parametri normali.
Durante la riunione, sono stati consegnati gli esiti delle analisi effettuate sulla potabilità dell'acqua di Termoli che hanno certificato il ripristino dei parametri normali.

Questa sera, dalle ore 19, il Tavolo di coordinamento,  convocato e presieduto dal Governatore Frattura,  ha definito le azioni da intraprendere a fronte dell'emergenza idrica che ha coinvolto Termoli ,Campomarino, Montenero di Bisaccia, Petacciato, San Martino in Pensilis e Ururi.

Al Tavolo hanno partecipato la Regione con i Consiglieri Salvatore Ciocca e Cristiano Di Pietro, la Prefettura di Campobasso, la Protezione Civile, la Molise Acque, l'Arpam, l'Asrem, la Crea (società che gestisce il servizio idrico nella città di Termoli) e i rappresentanti delle Amministrazioni Locali.

Durante la riunione, sono  stati consegnati gli esiti delle analisi effettuate sulla potabilità dell'acqua di Termoli che hanno certificato il ripristino dei parametri normali.  Il Sindaco di Termoli ha tempestivamente provveduto a revocare l'ordinanza che vietava l'uso dell'acqua.
Il Tavolo di coordinamento ha disposto l'immediato  campionamento delle acque nei punti di prelievo degli altri Comuni interessati dall'emergenza idrica e l'Arpam è già al lavoro per fornire entro le prime ore di domani mattina, domenica 31 gennaio, gli esiti delle analisi.  Il rientro dei valori su Termoli, ci lascia ben sperare per  gli altri paesi del Basso Molise.

 
 
 
 

condividi

Valuta questo sito: RISPONDI AL QUESTIONARIO