Politiche sociali, presentato al ministro Poletti la proposta di un nuovo patto

Petraroia. Questa mattina a Roma in rappresentanza della delegazione della Commissione Politiche sociali delle regioni italiane
Petraroia. Questa mattina a Roma in rappresentanza della delegazione della Commissione Politiche sociali delle regioni italiane

Questa mattina a Roma, in Via Flavia, presso la sede del Ministero del Lavoro e delle Politiche sociali, il Coordinamento nazionale degli assessori regionali alle politiche sociali ha presentato al ministro Giuliano Poletti la proposta del "Nuovo patto per le politiche sociali", teso a far rilanciare un'azione istituzionale straordinaria finalizzata ad aiutare i soggetti svantaggiati delle famiglie povere del nostro Paese.
 
Le Regioni reclamano stanziamenti aggiuntivi sul Fondo nazionale politiche sociali e sul Fondo nazionale per le non autosufficienze e chiedono che venga finanziato uno strumento universalistico di tutela del reddito per i cittadini poveri, anche utilizzando parte delle risorse europee 2014/2020 individuate nell'obiettivo 9 del nuovo FSE (Fondo Sociale Europeo).
 
La crisi devastante degli ultimi sei anni ha visto crescere in modo allarmante la povertà estrema ed ha prodotto casi sempre più frequenti di famiglie sfrattate, che non possono pagare le bollette, che non hanno il necessario per vivere e, molto spesso, non riescono nemmeno a curarsi o a comprare i libri scolastici per i propri figli.
 
Su questi temi, i Comuni e le Regioni non dispongono di fondi propri per poter intervenire ed è stata sottolineata la necessità che la politica nazionale proceda a tassare i patrimoni e le rendite finanziarie per liberare risorse in favore delle famiglie svantaggiate.
 
Queste proposte sono state rappresentate al ministro anche dall'assessore regionale alle Politiche sociali, Michele Petraroia, che è intervenuto ai lavori in rappresentanza della delegazione della Commissione Politiche sociali delle regioni italiane. 

 

condividi

Valuta questo sito: RISPONDI AL QUESTIONARIO