Centri antiviolenza, la Conferenza degli assessori alle Politiche sociali sollecita il riparto dei fondi a favore delle Regioni

Novantamila euro la somma destinata al Molise
Novantamila euro la somma destinata al Molise

La Conferenza degli assessori regionali alle Politiche sociali, riunitasi il 5 febbraio 2014 a Roma, ha sollecitato il viceministro del Lavoro, prof.ssa Cecilia Guerra, ed il Governo a procedere al riparto dei fondi nazionali alle Regioni per sostenere o attivare i Centri antiviolenza e le Case di rifugio per le donne ed i minori vittime di violenza. 
 
Nel Molise, grazie alla sensibilità istituzionale unanime del Consiglio regionale, su iniziativa delle donne elette nella massima istituzione locale, è stata approvata la legge n. 15 del 10 ottobre 2013 che disciplina e consolida l'impegno amministrativo a tutela dei bambini e delle donne vittime di violenza.
 
Pur consapevoli che con l'ipotesi di riparto nazionale sarebbero assegnati al nostro territorio solo 90 mila euro e con tali somme non si riuscirà a raggiungere tutti gli obiettivi di prevenzione e salvaguardia previsti dalla legge n. 15/2013, è auspicabile che tali fondi vengano tempestivamente trasferiti per sostenere i Centri già in funzione da anni e le attività già programmate.

 

condividi

Valuta questo sito: RISPONDI AL QUESTIONARIO