Vivi il Molise - Le Chiese


Chiesa di Santa Croce

La chiesa di S. Croce fu eretta nel 1446 per decisione di S. Giovanni da Capestrano per celebrare la pace raggiunta tra le varie frazioni agnonesi.
La chiesa, di piccole dimensioni, a croce greca e conserva opere pittoriche di vari artisti. Sulle pareti laterali si trovano due grosse tele, del sec. XVIII dell'agnonese Pelle: a sinistra rappresentata "Elena che assiste al ritrovamento della Croce", a destra vi "L'Adorazione della Croce". Sulla parete frontale del coro, dietro l'altare maggiore, datata 1761, una grossa tela di Paolo Gamba raffigura "I serpenti velenosi ed il serpente di bronzo". Sugli altari laterali altre due pregevoli tele raffigurano la "Madonna del Carmelo" e "S. Giovanni da Capestrano".
Nella cupola, affrescata dall'abruzzese D. Teodori nel 1750, rappresentato "Il trionfo della Croce" e nei quattro pennacchi i quattro Evangelisti.

Chiesa di San Francesco
La chiesa di San Francesco, annessa in origine al convento omonimo dei frati francescani, sorge nel baricentro del sistema urbano con impianto basilicale a una nave, transetto quadrato sormontato da cupola intradossata insistente su tamburo cilindrico. La pi bella chiesa di Agnone, per la magnificenza architettonica, fu costruita nel 1343 e modificata nel 1732. Della fabbrica originaria rimangono tracce nella facciata con portale con arco ad ogiva arricchito da un gioco di membrature a decorazione geometrica e floreale, sovrastato da un ampio rosone in gran parte rifatto nel corso di non recenti restauri, incorniciato da una semicorona a dentelli retta da colonnine poggianti su due leoncini, motivo diffuso anche nella decorazione dell'edilizia civile pi antica. L'interno, ad una navata a croce latina, stato pi volte restaurato: attualmente in stile rinascimentale-barocco ed ricco di decorazioni, in linea con lo stile della controriforma, di altari barocchi; in tale contesto si inseriscono gli affreschi di Paolo Gamba. Fra le opere di maggior rilievo vi un dipinto su tavola raffigurante l'Assunta, di epoca rinascimentale, recentemente restaurato. Restaurati di recente sono anche gli altari barocchi incassati per lato, tra cui da segnalare quello di S. Crescenzo, opera bizzarra colma di particolari decorati. Nella volta, nella parte presbiteriale e nei quattro pennacchi della cupola, troviamo inoltre dipinti i quattro Evangelisti. Il campanile datato 1650 fu ordinato da frate Antonio Fioritto di Agnone.

Provincia di Isernia Provincia di Campobasso


Enti Promozione Turistica

Enti Regionali di Promozione Turistica: Consorzio Turistico ATM - COMOLTUR - Acque Chiare - Consorzio Molise Promozione - Consorzio Turistico Molse Natura - Korai

Contatti

Gli Uffici, i Numeri Telefonici, Fax, e-mail - Come Comunicare con l'Assessorato al Turismo

Crediti

Il Portale Turistico della Regione Molise stato realizzato dall'Assessorato al Turismo ...