il Molise - Arte e Storia


Pietrabbondante - Il Teatro ed il Tempio Sannita

Il complesso monumentale di Pietrabbondante, con teatro, tempio e due edifici porticati ai lati di quest'ultimo, rappresenta sicuramente un maestoso complesso di culto a testimonianza della civiltà sannita, che in Pietrabbondante è testimoniata fin dal V secolo a.C., grazie alle necropoli presenti su monte Caraceno.
Ricordiamo, infatti, che il tempio cosiddetto maggiore è il più grande, finora conosciuto, tra quelli costruiti nel Sannio. Il teatro invece occupa un'area che misura frontalmente 55 metri e lateralmente 90. Diverse fonti storiche collocano l'impianto tra la fine del V secolo e la prima metà del IV secolo a.C. Ricostruito molto probabilmente nel III secolo a.C., dopo essere stato quasi completamente distrutto dalle truppe di Annibale, il complesso monumentale di Pietrabbondante può essere facilmente definito come esempio di tempio coperto che sostituì gradualmente la boscaglia come luogo di culto per il popolo sannita.
L'area del Tempio Minore, o Tempio A, si trova più a valle rispetto alla strada di accesso principale e le sue strutture risultano molto danneggiate, soprattutto dagli agenti atmosferici, a causa dell'utilizzo di materiale deperibile. E' comunque l'edificio più antico del complesso ed è contornato da un recinto alto quasi quattro metri, largo diciotto metri e lungo quasi trenta metri.
Dopo il porticato sorge invece il teatro-tempio, o Tempio Maggiore (B), su di un'area di 50metri in larghezza e circa 90metri in lunghezza e risulta meno danneggiato del primo tempio. Infatti, risultano visibili l'edificio scenico formato da sei spazi per gli attori, le quattro porte sulla facciata anteriore, il proscenio largo circa quattro metri e due ampi ambienti adibiti a locali di servizio.
L'orchestra, a forma di semicerchio con raggio di circa 5 metri, occupava lo spazio compreso tra l'edificio scenico ed il teatro ed era riservata esclusivamente per il canto o per la danza.
Molto suggestiva anche la cavea, le gradinate destinate al pubblico, di forma semicircolare con una raggio di circa 27 metri . La prima area di sedili, diciotto, con eleganti braccioli decorati, è a stretto contatto con l'orchestra, dalla quale vi si accede; nella seconda e terza serie, invece, ci sono ventisei posti a sedere che erano riservati agli spettatori di riguardo che arrivavano da tutto il territorio del Sannio.
Vi è poi un secondo settore, formato da una doppia fila di sedici posti, questi senza spalliera. Infine, vi era un terzo settore, costituito da un ampio pendio erboso. In tutto, il teatro poteva contenere fino 2.500 persone.
Vicino al Teatro vi è il Tempio Maggiore, il più grande costruito in tutto il territorio dominato dai Sanniti. È stato riportato alla luce nel 1959. La gradinata è formata da 14 gradoni ed è preceduta da due altari molto stretti. Il pronao contiene otto colonne, di tipo corinzio. L'interno è formato da tre ambienti, quello centrale più lungo. Non si è riusciti a capire a quale divinità fosse dedicato il tempio, ma di sicuro si può far risalire lo stesso alla fine del III secolo a.C., considerate le monete ritrovate proprio all'interno.
Il complesso di Pietrabbondante fu, molto probabilmente, il santuario dell'esercito sannita, e luogo, quindi, di particolare importanza storica. E' qui che si dovette svolgere il rito del giuramento prima della grande battaglia di Aquilonia contro i Romani nel 293 a.C., visto e considerato che gli scavi hanno rivelato tracce di un'area quadrata molto somigliante a quella descritta da Livio nel X Libro. Si narra infatti, che il sacerdote Ovio Paccio, dopo aver delimitato uno spazio di forma quadrata di circa 55 metri di lato, un vero e proprio templum, fece pronunciare il giuramento di combattere fino alla morte a ben sedicimila guerrieri sanniti scelti, che andarono a costituire, sempre secondo Livio, la Legio Linteata, un corpo scelto dell'esercito sannita, e particolare anche per l'armamento: le armi venivano rivestite addirittura in oro e argento.


.

.

.

.

Provincia di Isernia Provincia di Campobasso


Enti Promozione Turistica

Enti Regionali di Promozione Turistica: Consorzio Turistico ATM - COMOLTUR - Acque Chiare - Consorzio Molise Promozione - Consorzio Turistico Molse Natura - Korai

Contatti

Gli Uffici, i Numeri Telefonici, Fax, e-mail - Come Comunicare con l'Assessorato al Turismo

Crediti

Il Portale Turistico della Regione Molise è stato realizzato dall'Assessorato al Turismo ...