Legge Regionale 27 Luglio 1987, n° 9
La presente pubblicazione non riveste carattere di ufficialitą
TitoloConsorzi per le aree ed i nuclei di sviluppo industriale del Molise - Anticipazioni finanziarie della Regione Per l'anno 1987
OggettoConsorzi per le aree ed i nuclei di sviluppo industriale del Molise - Anticipazioni finanziarie - Erogazione
BollettinoBollettino Ufficiale n° 14 del 01/08/87
Catalogazione21.Ordinamento e organizzazione regionale e degli enti dipendenti e vigilati, organi della Regione, organizzazione degli uffici e politiche del personale, commissioni, comitati e consulte
15.Industria
AbrogazioniAbrogata intera legge dalla legge n. 13/2010 art. allegato 1
ModificheModificato art. 1 dalla legge n. 26/1997 art. articolo unico
Modificato art. 4 dalla legge n. 26/1997 art. articolo unico


Art. 1

La Regione, nelle more dell'approvazione di una disciplina organica di intervento in materia di consorzi industriali, che dovra' intervenire entro quattro mesi dall'approvazione della presente legge, concede anticipazioni per l'anno 1987 ai consorzi per le aree ed i nuclei di sviluppo industriale allo scopo di permettere l'indispensabile funzionamento dei servizi, nonche' la gestione delle infrastrutture.


Art. 2

Le anticipazioni, di cui al precedente art. 1 sono erogate sulla base di documentazione dimostrante la necessita' dell'intervento regionale per fronteggiare il deficit della gestione consortile.


Art. 3

Gli enti interessati debbono inoltrare domanda all'Assessorato Regionale all'Artigianato, Industria e Commercio entro sessanta giorni dell'entrata in vigore della presente legge.

La domanda dovra' essere corredata dalla situazione finanziaria, di data non anteriore ad un mese, certificata dal Presidente e dal Collegio Sindacale, con l'esposizione dei dati di gestione e delle motivazioni che hanno determinato il disavanzo di cassa.

Le anticipazioni, determinate sulla base delle accertate effettive esigenze dei singoli consorzi, con priorita' per gli oneri riguardanti le retribuzioni dei dipendenti, sono concesse, fino ad un massimo di novecentomilioni di lire per ciascun Consorzio, con deliberazione della Giunta Regionale su proposta dell'Assessore Regione all'Artigianato, Industria e Commercio sentita la Commissione consiliare permanente competente.


Art. 4

Le anticipazioni di cui alla presente legge sono restituite alla Regione da parte degli enti beneficiari entro un anno dalla data di erogazione delle somme.

Fino a quando non verra' integralmente rimborsata l'anticipazione di cui alla presente legge e' fatto divieto ai Consorzi di conferire incarichi di progettazione e direzione lavori di opere a professionisti esterni.


Art. 5

Per l'anno 1987 l'onere presunto valutato in 1.900 milioni di lire e' posto a carico del nuovo capitolo di spesa n. 48700 da iscriversi nella rubrica XIII - Settore II - Consorzi per i Nuclei Industriali - avente per oggetto: <<Anticipazioni finanziarie della Regione a favore dei Consorzi per i Nuclei Industriali per ripiano di passivita'>> con uno stanziamento di competenza e una dotazione di cassa di 1.900 milioni di lire, previa riduzione di uguale importo agli stanziamenti di competenza e di cassa iscritti al capitolo n. 55210 >> fondo occorrente per fronteggiare oneri derivanti da provvedimenti legislativi in corso.

Art. 6


La presente legge e' dichiarata urgente ai sensi dell'art. 127 della Costituzione e dell'art. 38 dello Statuto Regionale ed entra in vigore il giorno stesso della sua pubblicazione nel Bollettino Ufficiale della Regione Molise.

E' fatto obbligo a chiunque spetti di osservarla e di farla osservare come legge della Regione Molise.


© molisedati spa - tel. 0874 6191