Legge Regionale 6 Dicembre 1976, n° 33
La presente pubblicazione non riveste carattere di ufficialitą
TitoloDisciplina delle nomine di competenza della Regione
OggettoNomine di competenza regionale - Disciplina
BollettinoBollettino Ufficiale n° 23 del 16/12/76
Catalogazione21.Ordinamento e organizzazione regionale e degli enti dipendenti e vigilati, organi della Regione, organizzazione degli uffici e politiche del personale, commissioni, comitati e consulte
AbrogazioniAbrogata intera legge dalla legge n. 19/1989 art. 6
ModificheModificato art. 2 dalla legge n. 36/1980 art. 1
Modificato art. 3 dalla legge n. 36/1980 art. 2
Modificato art. 4 dalla legge n. 36/1980 art. 3
Modificato art. 5 dalla legge n. 36/1980 art. 4



Art. 1

Per tutte le nomine esterne di competenza del Consiglio Regionale, in Enti ed organismi collegiali, e' richiesto il preventivo parere motivato della 1° Commissione Consliare, all'uopo integrata da un componente dei Gruppi non rappresentati, sui requisiti generali e sul curriculum dei candidati alle nomine.

Art. 2

Sono pubblicati nel Bollettino Ufficiale della Regione, a cura dell'Ufficio di Presidenza del Consiglio Regionale, l'elenco e la data delle nomine e delle designazioni da effettuarsi dalla Regione, in base a leggi, regolamenti e convenzioni, per incarichi di qualunqe tipo presso Enti ed Istituti pubblici e privati, nonche' in organismi collegiali opponti a livello tecnico ed amministrativo nelle materie di competenza regionale. L'elenco dovra' indicare:

a) la denominazione degli Enti, Istituti ed organismi di cui al precedente comma;

b) le norme legislative e regolamentari e le convenzioni che prevedono l'incarico;

c) gli organi od uffici regionali cui spetta di provvedere alla nomina o designazione;

d) i compensi previsti a qualsiasi titolo, nel corso di un anno, per ogni incarico da parte della Regione e degli Enti, Istituti ed organismi interessati, secondo quanto chiarato da questi all'Ufficio di Presidenza.

Analoga procedura verra' seguita qualora si rendesse necessario provvedere a sostituzioni o surrogazioni.

Art. 3

Entro sessanta giorni dalla pubblicazione i Consiglieri Regionali, i Gruppi Consiliari e la Giunta Regionale possono presentare proposta di candidatura alla Segreteria dalla Commissione, corredando le relative proposte di un completo quadro dei titoli delle esperienze, dei requisiti professionali posseduti dal candidato e di quanto altro possa afferire alla proposta di nomina.

Art. 4

La Commissione Consiliare si riunisce nei trenta giorni successivi alla scadenza del termine di presentazione delle proposte e, constatata la regolare presentazione delle candidature, esprime il parere di cui all'art. 2 e ne informa i Consiglieri Regionali con una relazione.

Art. 5

Il Consiglio Regionale procede, nel rispetto dello Statuto, alla nomina, decorso quindici giorni dall'invio della relazione ai Consiglieri.

Art. 6

Gli incarichi presso gli Enti, Istituti od organismi di cui all'art. 1 non sono cumulabili.

Art. 7

Le persone nominate dal Consiglio Regionale ai sensi della presente legge, devono, qualora ne vengono richieste dal Consiglio Regionale, inviare una relazione annuale dell'attivita' svolta, copia della relazione viene trasmessa, a cura dell'Ufficio di Presidenza, a tutti i Consiglieri Regionali.

Art. 8

La presente legge e' dichiarata urgente ai sensi dell'art. 127 della Costituzione e dell'art. 38 dello Statuto Regionale ed entra in vigore il giorno successivo a quello della sua pubblicazione nel Bollettino Ufficiale della Regione.

E' fatto obbligo a chiunque spetti di osservarla e farla osservare come legge della Regione Molise.


© molisedati spa - tel. 0874 6191