Legge Regionale 22 Gennaio 1981, n° 5
La presente pubblicazione non riveste carattere di ufficialitą
TitoloModifiche alla legge regionale n. 36/1975, modificata con legge regionale n. 20/1976: << Contributi agli esercenti il commercio al dettaglio singoli od associati >>
OggettoCommercio al dettaglio - Contributi - Disciplina - Modifiche
BollettinoBollettino Ufficiale n° 02 del 31/01/81
Catalogazione05.Commercio, fiere e mercati, camere di commercio
AbrogazioniAbrogata intera legge dalla legge n. 10/1986 art. 1



Art. 1

L'articolo 1 della legge regionale 21 maggio 1975, n. 36 e' cosi' integrato dopo le parole - in attuazione dell'art. 4 dello Statuto -:

<<e secondo quanto previsto dall'ultimo comma dell'art. 52 del D.P.R. n. 616 del 24 luglio 1977>>.

Art. 2

L'articolo 2 della legge regionale n. 36 del 21 maggio 1975 e l'articolo 1 della legge regionale n. 20 del 25 giugno 1976 vengono cosi' modificati ed integrati:

Sono destinatari dei benefici previsti dalla presente legge:

a) le imprese commerciali, nonche' quelle esercenti la somministrazione al pubblico di alimenti e bevande o il commercio ambulante, con un numero di dipendenti non superiore a 10 (dieci) unita';

b) le cooperative e loro consorzi, nonche' i gruppi di acquisto, le imprese promotrici di centri commerciali, i centri operativi aderenti alle unioni volontarie e ad altre forme di commercio associato, purche' costituiti esclusivamente tra imprese commerciali che singolarmente abbiano un numero di dipendenti non superiore a 10 (dieci) unita';

c) le Cooperative di consumo e loro consorzi.

Sono esclusi dai benefici previsti dalla presente legge gli operatori economici che abbiano piu' di due punti di vendita al dettaglio in tutto il territorio regionale o nazionale, con eccezione delle cooperative, delle cooperative di consumo e loro consorzi.

I programmi finanziabili sono quelli previsti dalla legge regionale n. 20 del 1976 di cui all'art. 1- punti 1) e 2).

Art. 3

Sono soppressi l'articolo 3 della legge regionale n. 36/1975 e l'articolo 2 della legge regionale n. 20/1976.

Art. 4

Il primo comma dell'articolo 4 della legge regionale n. 36/1975 e' cosi' modificato:

- le parole << quindici per cento >> sono sostituite con le parole << trenta per cento >>.

Il secondo comma del suddetto articolo 4, modificato dall'articolo 3 della legge regionale n. 20/1976 e' cosi' modificato:

- dopo le parola << carico delle ditte interessate >> vanno aggiunte le parole << non sia inferiore a quello applicato dagli istituti di credito per le operazioni creditizie finanziate ai sensi della legge n. 517 del 10 ottobre 1975 e successive modificazioni ed integrazioni >>.

L'ultimo comma dell'articolo suddetto della legge regionale n. 36/1975 e' cosi' modificato:

- l'importo di << L.5.000.000 (cinque milioni) >> e' sostituito dall'importo di << L. 70.000.000 (settanta milioni) >>;

- l'importo di << L. 10.000.000 (dieci milioni) >> e' sostituito dall'importo di << L. 150.000.000 (centocinquanta milioni) >>.

Allo stesso articolo e' aggiunto il seguente comma:

<< I contributi in conto interessi previsti dalla presente legge non sono cumulabili con quelli concessi dallo Stato o da altri Enti per le medesime iniziative >>.

Art. 5

L'articolo 4 della legge regionale n. 20/1976 e' cosi' integrato:

- dopo il punto 3), sono aggiunti i seguenti punti:

<< 4) attestato di iscrizione nella categoria commerciale, rilasciato dall'INPS, con l'indicazione del numero dei dipendenti;

5) dichiarazione autenticata - a norma di legge - rilasciata sotto la propria responsabilita' dal legale rappresentante l'impresa commerciale dalla quale risulti che per le medesime iniziative non sono stati richiesti o/e ottenuti contributi dallo Stato o da altri Enti >>.

Art. 6

L'articolo 6 della legge regionale n. 20/1976, al secondo comma, e' cosi' modificato:

- le parole << l'art. 3 >> sono sostituite con le parole << con l'art. 2 >>;

- le parole << 21 maggio 1975, n. 36 >>, sono sostituite con le parole << 25 giugno 1976, n. 20 >>.

Art. 7

Possono, altresi' usufruire dei contributi previsti dalla presente legge le imprese commerciali, di cui all'art. 2, che abbiano iniziato i propri programmi di investimento non oltre un anno anteriormente all'entrata in vigore della presente legge.

Art. 8

La presente legge e' dichiarata urgente ai sensi dell'articolo 127 della Costituzione e dell'articolo 38 dello Statuto regionale ed entra in vigore il giorno successivo a quello della sua pubblicazione nel Bollettino Ufficiale della Regione.

E' fatto obbligo a chiunque spetti di osservarla e di farla osservare come legge della Regione Molise.


© molisedati spa - tel. 0874 6191