Legge Regionale 4 Dicembre 1981, n° 25
La presente pubblicazione non riveste carattere di ufficialitą
TitoloRendiconto generale della Regione Molise per l'esercizio finanziario 1980
OggettoRendiconto 1980 della Regione
BollettinoBollettino Ufficiale n° 24 del 16/12/81
Catalogazione07.Contabilitą e contratti, bilanci, manovre finanziarie, armonizzazione dei bilanci pubblici e coordinamento della finanza pubblica
AbrogazioniAbrogata intera legge dalla legge n. 13/2010 art. allegato 1



Art. 1

Il rendiconto consuntivo della Regione Molise per l'esercizio 1980 e' approvato con le risultanze esposte negli articoli seguenti.

Art. 2: Entrate di competenza

Le entrate derivanti da tributi propri della Regione, le entrate derivanti da contributi e assegnazioni dallo Stato, quelle derivanti da rendite patrimoniali, per alienazione di beni patrimoniali e trasferimenti di capitali, le entrate provenienti dall'assunzione di prestiti e quelle per contabilita' speciali accertate nell'esercizio 1980, per la competenza propria dell'esercizio stesso, risultano stabilite dal Conto consuntivo del bilancio in L. 455.839.364.917 riscossa L. 269.381.989.951 e rimaste da riscuotere L. 186.457.374.996.

Art. 3: Spese di competenza

Le spese correnti, quelle d'investimento, quelle per il rimborso di capitali e anticipazioni e per contabilita' speciali, impegnate nello esercizio finanziario per la competenza propria dell'esercizio stesso, risultano stabile nel conto consuntivo del bilancio in L. 417.605.024.721 delle quali furono pagate L. 318.563.193.708 e rimasero da pagare L. 99.041.831.013.

Art. 4: Accertamenti ed impegni

Il riepilogo generale delle Entrate accertate e delle Spese impegnate di competenza dell'esercizio finanziario 1980, dal conto consuntivo, risulta stabilito come segue:

ENTRATE

Tit. I - Entrate derivanti da tributi propri della Regione, dal gettito di tributi erariali e di quote di essi devoluti alla Regione a titolo di ripartizione del fondo comune di cui all'art. 8 della legge 16.5.1970, n. 281 L. 29.193.315.292

Tit. II - Entrate derivanti da contributi ad assegnazione dello Stato ed in genere da trasferimenti di fondi dal bilancio statale anche in rapporto all'esercizio delegato dallo Stato alla Regione L. 264.079.825.421

Tit. III - Entrate derivanti da rendite patrimoniali, da utili netti di Enti ed Aziende regionali L. 4.714.495.861

Tit. IV - Entrate derivanti da alienazioni di beni patrimoniali, da trasferimenti di capitali e da rimborsi di prestiti L.555.845.932

Tit. V - Entrate derivanti da mutui, prestiti ed altre operazioni creditizie L. = = = = =

Tit. VI - Contabilita' speciali L. 157.318.912.364

Totale ENTRATE accertate L. 455.839.364.917

SPESE

Tit. I - Spese correnti L. 44.589.283.536

Tit. II - Spese d'investimento L. 215.608.851.226

Tit. III - Rimborso di mutui L. 87.977.595

Tit. IV - Contabilita' speciali L. 157.318.912.364

Totale SPESE impegnate L. 417.605.024.721

-Entrate derivanti da tributi propri della Regione, dal gettito di tributi erariali, da rendite patrimoniali, da alienazione di beni, fondo sanitario L. 112.289.814.872

- Spese correnti L.119.689.798.530

Differenza in meno L. 7.399.983.658

RIEPILOGO GESTIONE DI COMPETENZA

- Entrate accertate L. 455.839.364.917

- Spese impegnate L. 417.605.024.721

Avanzo di competenza L. 38.234.340.196.

Art. 5: Residui attivi 1979 e precedenti

I residui attivi rimasti accesi al 31.12.1979 in L. 150.966.380.518 di cui furono riscossi nell'esercizio 1980 L. 95.381.250.490 e rimasero da riscuotere alla fine dell'esercizio L.17.187.165.190.

Art. 6: Residui passivi 1979 e precedenti

I residui passivi rimasti accesi al 31.12.1979 in L.78.994.711.081 sono stati rideterminati in L.======== di cui furono pagati nell'esercizio 1980 L. 37.866.540.685 e rimasero da pagare alla fine dell'esercizio L. 35.811.756.622.

Art. 7: Somma dei residui attivi

I residui attivi alla chiusura dell'esercizio finanziario 1980 risultano stabiliti dal Conto consuntivo del bilancio, nelle seguenti somme:

- somme rimaste da riscuotere sulle entrate accertate per la competenza propria dell'esercizio 1980 (art. 2) L.186.457.374.966

- esercizi precedenti (art. 5) L. 17.187.165.190

- residui attivi al 31.12.1980 L. 203.644.540.156.

Art. 8: Somma dei residui passivi

I residui passivi, alla chiusura dell'esercizio finanziario 1980, risultano stabiliti dal Conto consuntivo del bilancio, nelle seguenti somme:

- somme rimaste da pagare sulle spese accertate per la competenza propria dell'esercizio 1980 (art. 3) L. 99.041.831.013

- esercizi precedenti (art. 6) L. 35.811.756.622

- residui passivi al 31.12.1980 L. 134.853.587.635.

Art. 9: Situazione finanziaria

L'Avanzo di Amministrazione del Conto consuntivo dell'esercizio finanziario 1980 e' accertato in L. 67.581.000.000, come risulta dai seguenti dati:

ATTIVO

- Fondo di cassa al 31.12.1979 L. 902.057.235

- Riscossioni effettuate in conto residui L. 95.381.250.490

- Riscossioni effettuate in conto competenza L.269.381.989.951

Totale ATTIVO L. 365.665.297.676

PASSIVO

- Pagamenti effettuati in conto residui L. 37.866.540.635

- Pagamenti effettuati in conto della competenza L.318.563.193.708

Totale PASSIVO L. 356.429.734.393

- Fondo di cassa al 31.12.1980 L. 9.235.563.283

- Residui attivi L. 203.644.540.156

- Somma attiva L. 212.880.103.439

- Residui passivi L. 134.853.587.635

- Avanzo di Amministrazione al 31.12.1980 L. 78.026.515.804.

Art. 10: Eliminazione dal conto dei residui attivi

I residui attivi rimasti accesi al 31.12.1979 descritti nella colonna n. 10 del rendiconto dell'entrata, non riscossi entro il termine dell'esercizio 1980, vengono dichiarati insussistenti ed eliminati da conto concorrendo cosi' a determinare i risultati finali dalla gestione, come minori entrate.

Art. 11: Eliminazione dal conto dei residui passivi

I residui passivi rimasti accesi al 31.12.1979 e non pagati al termine dell'esercizio 1980, descritti nelle colonne numeri 10 e 11 del rendiconto della spesa, sono da considerarsi economie di spesa ed eliminati dal conto, concorrendo cosi' a determinare i risultati finali della gestione, come minori uscite.

Art. 12: Autonomia contabile del Consiglio

E' approvato il rendiconto delle spese sostenute per l'esercizio dell'autonomia contabile del Consiglio Regionale, cosi' come determinato dall'Ufficio di Presidenza del Consiglio (allegato "f" annesso alla presente legge).

Art. 13: Operazioni di raccordo

Sono approvate le operazioni di raccordo delle risultanze tra le scritture contabili della Ragioneria Generale della Regione con quelle della Tesoreria Regionale in ordine alla locazione nei capitoli propri del bilancio delle entrate e delle spese regionali.

Art. 14

La presente legge sara' pubblicata nel Bollettino Ufficiale della Regione.

E' fatto obbligo a chiunque spetti di osservarla e di farla osservare come legge della Regione Molise.


© molisedati spa - tel. 0874 6191