Legge Regionale 29 Agosto 1986, n° 13
La presente pubblicazione non riveste carattere di ufficialitą
TitoloModifiche alla Legge Regionale 20 gennaio 1982, n. 4.
OggettoGruppi consiliari - Dotazione di personali e finanziamento - Determinazioni
BollettinoBollettino Ufficiale n° 16 del 01/09/86
Catalogazione06.Consiglieri regionali e gruppi consiliari
AbrogazioniAbrogata intera legge dalla legge n. 20/1991 art. 9
ModificheModificato art. 1 dalla legge n. 6/1991 art. 1



ART. 1

A decorrere dal 1 gennaio 1986, l'art. 1 della legge regionale 20 gennaio 1982, n. 4 e' soppresso e sostituito dal seguente:

<<In attuazione dell'art. 11, terzo comma dello Statuto a ciascun Gruppo consiliare, costituito a norma del primo e secondo comma dello stesso articolo, oltre all'assegnazione di una sede idonea con le attrezzature e gli arredi necessari tenuto conto delle disponibilita' dei locali e della consistenza numerica dei diversi Gruppi e' attribuito un contributo mensile netto nella misura seguente:

a) Una quota fissa di L. 1.000.000 (un milione) per Gruppo;

b) Una quota di L. 250.000 ( duecentocinquantamila) per ogni unita' del Gruppo;

c) Una quota di L. 1500.000 (unmilionecinquecentomila) per spese di stampa, documentazione, aggiornamento e studio, comprese l'acquisizione di consulenze qualificate e la collaborazione professionale di esperti, nonche' per diffondere fra la societa' civile la conoscenza dell'attivita' dei Gruppi consiliari, anche al fine di promuovere la partecipazione dei cittadini all'esame delle questioni ed alla elaborazione di progetti, proposte di leggi e provvedimenti di competenza del Consiglio Regionale.

Per il funzionamento e la continuita' dell'attivita' dei Gruppi consiliari e' assegnato, su richiesta nominativa dei loro presidenti, personale dipendente regionale, o di Enti, a cui e' possibile, secondo la normativa regionale vigente chiedere il comando nei seguenti limiti:

1) due unita' per i Gruppi fino a due Consiglieri;

2) tre unita' per i Gruppi da tre a sei Consiglieri;

3) quattro unita' per i Gruppi da sette a quindici Consiglieri;

4) cinque unita per i Gruppi con piu' di quindici Consiglieri.

I Gruppi consiliari, a cui non e' stato possibile destinare il necessario personale, ricevono per ogni unita' di personale non assegnata, un contributo mensile pari all'importo lordo degli emolumenti spettanti al dipendente regionale di pari livello, con cui possono far fronte non solo alle spese per prestazioni d'opera ma anche a quelle per eventuali incarichi a termine per la durata massima della Legislatura che, si risolvono in ogni caso, con la fine della Legislatura durante la quale il rapporto ha avuto inizio".

ART. 2

Agli oneri derivanti dall'applicazione della presente legge si provvedera' per ogni esercizio con adeguato stanziamento nell'apposito capitolo del relativo bilancio di previsione.

ART. 3

La presente legge e' dichiarata urgente ai sensi dell'art. 127 secondo comma della Costituzione e dell'art. 38 dello Statuto regionale ed entra in vigore il giorno successivo a quello della sua pubblicazione nel Bollettino Ufficiale della Regione.

E' fatto obbligo a chiunque spetti di osservarla e di farla osservare come legge della Regione Molise.


© molisedati spa - tel. 0874 6191