Regolamento regionale 11 novembre 1996, n.4
La presente pubblicazione non riveste carattere di ufficialità
TitoloRegolamento per l'individuazione delle aree di attivita' e dei profili professionali del personale regionale
Oggettonorme regolamentari dell'ordinamento professionale del personale regionale - Profili professionali
BollettinoBollettino Ufficiale n° 22 del 16/11/96
Catalogazione21.Ordinamento e organizzazione regionale e degli enti dipendenti e vigilati, organi della Regione, organizzazione degli uffici e politiche del personale, commissioni, comitati e consulte
AbrogazioniAbrogato art. intero regolamento dalla legge n. 13/2010 art. allegato due



Regolamento regionale 11 novembre 1996, n.4

NORME REGOLAMENTARI ORDINAMENTO PROFESSIONALE


Art. 1

1. L'ordinamento professionale del personale regionale è disciplinato per aree di attività e per profili professionali così come riportato nella allegata tabella A.

2. Le aree sono determinate in armonia con i principi vigenti nell'ambito delle autonomie locali.

3. I profili professionali esplicitano le mansioni nell'ambito delle qualifiche funzionali.

4. Annullato.


Art. 2
ATTRIBUZIONE DEL PROFILO PROFESSIONALE

1. Entro tre mesi dall'entrata in vigore del presente regolamento la Giunta, su proposta della struttura competente, provvederà all'attribuzione dei singoli profili professionali, sulla base dei seguenti criteri:

a) provvedimento di immissione nei ruoli regionali, ove questo abbia previsto uno specifico profilo comunque assimilabile ad uno di quelli istituiti con il presente regolamento;

b) annullato.

2. Annullato.

3. Annullato.

4. Qualora le mansioni svolte non rientrino in nessuno dei profili professionali, ovvero rientrino in un profilo compreso in una qualifica inferiore rispetto a quella posseduta, verrà attribuito il profilo professionale compreso nell'ambito della qualifica funzionale posseduta il cui contenuto più si avvicina alle mansioni svolte.

5. Nell'ambito della stessa area e/o della stessa qualifica funzionale, i dipendenti cui sia stato attribuito un profilo risultato in eccedenza rispetto al contingente fissato per lo stesso, possono chiedere l'attribuzione di altro profilo nei quali vi sono posti vacanti, sempre che ritengano di possedere l'idoneità per l'assolvimento delle mansioni di quest'ultimo.

Nel caso in cui le domande superino le vacanze si procederà, sulla base di una selezione per titoli, con le modalità e i criteri che saranno fissati dalla Giunta Regionale.

6. Nelle ipotesi di cui al precedente comma, l'accoglimento della domanda è subordinata all'accertamento della specifica idoneità all'assolvimento delle mansioni del profilo professionale di cui si chiede l'attribuzione, ovvero alla frequenza di appositi corsi di qualificazione.

7. Nel caso di mancanza di domande o di insufficienza delle stesse ai fini del riequilibrio quantitativo dei singoli profili professionali, la Giunta Regionale, dispone la partecipazione obbligatoria ad appositi corsi preordinati all'acquisizione della professionalità necessaria per l'esercizio delle mansioni del profilo da attribuire. L'individuazione del personale interessato è effettuata in base a criteri stabiliti dalla Giunta Regionale previa informazione alle OO.S.

8. L'attestazione delle mansioni svolte è rilasciata dal dirigente responsabile.


Art. 3
SVILUPPO ORIZZONTALE NELL'AMBITO DELLE AREE PROFESSIONALI

1. Nel limite dei posti annualmente disponibili nelle diverse aree, la Giunta può attivare la mobilità orizzontale secondo quanto previsto nei singoli profili professionali.

2. La modalità di cui al precedente comma può realizzarsi anche a domanda del dipendente se in possesso del titolo di studio e delle eventuali specializzazioni e/o abilitazioni necessarie per l'accesso dall'esterno.


Art. 4
NORMA TRANSITORIA

In sede di prima applicazione in deroga a quanto previsto dalla declaratoria per la IV qualifica funzionale - area tecnico manutentiva, la figura professionale di autista, prevista nella declaratoria professionale per la III qualifica funzionale-area tecnico manutentiva, è attribuita ai dipendenti in servizio alla data di entrata in vigore del presente regolamento, in possesso della IV qualifica funzionale che svolgono mansioni di autista.

Il presente regolamento sarà pubblicato nel Bollettino Ufficiale della Regione Molise.

ASSESSORATO AL PERSONALE

SETTORE AMMINISTRAZIONE E GESTIONE DEL PERSONALE

AREE E PROFILI PROFESSIONALI

D E C L A R A T O R I E

R E Q U I S I T I

C O M P E T E N Z E

II QUALIFICA FUNZIONALE

<<AUSILIARIO>>

DECLARATORIA

Attività semplici con conoscenze elementari. Attività semplici, manuali e non, comprese quelle di conservazione, riproduzione o smistamento il cui esercizio richiede preparazione e conoscenza elementari.

Le mansioni di tale qualifica si integrano con quelle della prima.

A - AREA SERVIZI AUSILIARI PROFILO PROFESSIONALE A.1

Addetto ai servizi di anticamera e portineria

Provvede alla custodia e sorveglianza di locali, dei quali cura l'apertura e la chiusura.

Provvede a compiti di anticamera e/o di portineria, regolando l'accesso del pubblico e degli autoveicoli, fornendo informazioni semplici.

Provvede alla manovra ed al controllo anche a distanza mediante attrezzature apposite, degli accessi esterni, degli impianti di sicurezza e di quelli dei servizi generali.

Provvede al prelievo, al trasporto, alla consegna ed alla dislocazione di fascicoli ed oggetti, alla distribuzione della corrispondenza, alla confezione dei pacchi e plichi, alla riproduzione di documenti con l'uso di macchine semplici, all'apposizione materiale di bolli e sigilli.

Esegue incarichi attinenti ai suoi compiti anche all'esterno del luogo di lavoro.

Le attività di cui sopra nel complesso o diversamente aggregate, secondo le esigenze funzionali o i carichi di lavoro, possono costituire una sola posizione di lavoro con il profilo di addetto alle attrezzature e alle lavorazioni.

COMPLESSITÀ DELLE PRESTAZIONI

Attività semplici di tipo manuale e non, di carattere ripetitivo, con eventuale utilizzo di strumenti di lavoro di uso elementare e comune.

PROFESSIONALITÀ

Comuni conoscenze pratiche per le quali non si richiede preparazione professionale specifica.

RESPONSABILITÀ

Limitata alla corretta esecuzione del proprio lavoro.

REQUISITI CULTURALI E/O PREPARAZIONE O ESPERIENZA PROFESSIONALE

Assolvimento dell'obbligo scolastico.

MODALITÀ DI ACCESSO

Concorso pubblico per esami, e/o ricorso alle liste di collocamento.

MOBILITÀ ORIZZONTALE

Tra i profili della medesima qualifica funzionale, previo eventuale corso di qualificazione e, se dovuto, il possesso delle prescritte autorizzazioni.

FIGURE PROFESSIONALI

Commesso, portiere, usciere, custode.

B - AREA TECNICO - MANUTENTIVA PROFILO PROFESSIONALE B.1

Addetto alle attrezzature ed alle lavorazioni

Provvede al trasporto, imballaggio e sistemazione di mobili e materiali occorrenti al funzionamento degli uffici.

Provvede ai lavori di manovalanza generica, nonché alla pulizia di materiali d'uso ed al riordino degli ambienti in cui lavora.

È addetto alla manovra di attrezzature e macchine impiegate nei servizi specifici del settore di applicazione ed alle attrezzature per il lavaggio e lubrificazione di automezzi.

Provvede alla movimentazione dei materiali in genere nell'area delle lavorazioni ed alla loro sistemazione a mano, con mezzi ausiliari semplici e con attrezzi a funzionamento meccanico semplice.

Le attività di cui sopra nel complesso o diversamente aggregate secondo le esigenze funzionali o i carichi di lavoro possono costituire una sola posizione di lavoro con quelle del profilo di addetto ai servizi di anticamera e portineria.

COMPLESSITÀ DELLE PRESTAZIONI

Attività semplici, di tipo manuale e non, di carattere ripetitivo, con eventuale utilizzo di strumenti di lavoro di uso elementare e comune.

PROFESSIONALITÀ

Comuni conoscenze pratiche per le quali non si richiede preparazione professionale specifica.

AUTONOMIA OPERATIVA

Nessuna apprezzabile autonomia se non quella limitata alla esecuzione del proprio lavoro nell'ambito di istituzioni dettagliate.

RESPONSABILITÀ

Limitata alla corretta esecuzione del proprio lavoro.

REQUISITI CULTURALI E/O PREPARAZIONE O ESPERIENZA PROFESSIONALE

Assolvimento dell'obbligo scolastico.

MODALITÀ DI ACCESSO

Tra i profili della medesima area qualifica funzionale, previo eventuali corsi di qualificazione e, se dovuto, il possesso delle prescritte abilitazioni.

È applicabile, inoltre, quanto disposto dalla specifica disciplina.

FIGURE PROFESSIONALI

Operaio generico.

III QUALIFICA PROFESSIONALE

<<OPERATORE>>

DECLARATORIA

Attività tecnico - manuali con conoscenze non specifiche.

Attività tecnico - manuali che presuppongono conoscenze tecniche non specializzate o, se di natura amministrativa, tecniche o contabili elementari.

Può essere richiesta anche l'utilizzazione di mezzi, strumenti e apparecchiature di uso semplice.

Le mansioni di tale qualifica possono integrarsi con quelle precedenti purché siano tra loro, complementari e strumentali al perseguimento degli obiettivi di lavoro.

A - AREA SERVIZI AUSILIARI

PROFILO PROFESSIONALE A.2

Addetto ai Servizi Generali

Provvede al prelievo, al trasporto, alla consegna e dislocazione di fascicoli ed oggetti, alla distribuzione della corrispondenza alla confezione dei pacchi e plichi, alla riproduzione di documenti con l'uso di macchine, all'apposizione materiale di bolli e sigilli.

Regola l'accesso del pubblico e provvede a fornire informazioni semplici.

Procede alla riproduzione e trascrizione di scritti, stampe, tabelle già minutate, anche mediante l'uso di macchine.

È addetto ai lavori di stamperia mediante macchine per riproduzioni di matrici, ciclostile ed altre apparecchiature ausiliare.

COMPLESSITÀ DELLE PRESTAZIONI

Attività prevalentemente esecutiva o tecnica manuale la cui esecuzione comporta gravosità e/o disagio, ovvero l'uso e la manutenzione di strumenti e arnesi-lavoro.

PROFESSIONALITÀ

Preparazione professionale qualificata da adeguata conoscenza di tecniche di lavoro e di procedure predeterminate acquisibili anche con periodo limitato di pratica.

EVENTUALI ELEMENTI ACCESSORI

Può richiedersi il possesso di particolari abilitazioni o patenti.

AUTONOMIA OPERATIVA

Limitata all'esecuzione del proprio lavoro nell'ambito di istituzioni dettagliate.

RESPONSABILITÀ

Limitata alla corretta esecuzione del proprio lavoro.

REQUISITI CULTURALI E/O PREPARAZIONE O ESPERIENZA PROFESSIONALE

Licenza della scuola dell'obbligo e qualificazione professionale, se richiesta.

MODALITÀ DI ACCESSO

Concorso pubblico per esami, e/o ricorso alle liste di collocamento.

MOBILITÀ ORIZZONTALE

Tra i profili della medesima qualifica funzionale, previo eventuale corso di qualificazione e acquisizione delle prescritte abilitazioni.

È applicabile, inoltre, quanto disposto dalla specifica disciplina.

FIGURE PROFESSIONALI

Ausiliario di amministrazione, Telefonista.

B - AREA TECNICO - MANUTENTIVA PROFILO PROFESSIONALE B.2

Addetto ai servizi tecnico - manutentivi

Esegue operazioni e lavori tecnico-manuali di ordinaria e generica manutenzione di mobili, immobili, mezzi meccanici ed impianti tecnologici, segnalando altresì usure e guasti di rilievo all'ufficio competente.

È addetto alla conduzione di autoveicoli e motoveicoli (di cui esegue la pulizia e garantisce l'ordinaria manutenzione) per il trasporto di persone e cose.

È addetto ad attività agricole e forestali.

Le attività di cui sopra nel loro insieme o diversamente aggregate secondo le esigenze funzionali ed i carichi di lavoro possono, se omogenee, costituire una sola posizione di lavoro.

COMPLESSITÀ DELLE PRESTAZIONI

Attività prevalentemente esecutiva o tecnica manuale la cui esecuzione comporta gravosità e/o disagio, ovvero l'uso e la manutenzione di strumenti e arnesi lavoro.

PROFESSIONALITÀ

Preparazione professionale qualificata da adeguata conoscenza di tecniche di lavoro e di procedure predeterminate acquisibile anche con periodo limitato di pratica.

EVENTUALI ELEMENTI ACCESSORI

Può richiedersi il possesso di particolari abilitazioni o patenti.

AUTONOMIA OPERATIVA

Limitata all'esecuzione del proprio lavoro nell'ambito di istituzioni dettagliate.

RESPONSABILITÀ

Limitata alla corretta esecuzione del proprio lavoro.

REQUISITI CULTURALI E/O PREPARAZIONE O ESPERIENZA PROFESSIONALE

Licenza della scuola dell'obbligo e qualificazione professionale, se richiesta.

MODALITÀ DI ACCESSO

Concorso pubblico per esami, e/o ricorso alle liste di collocamento.

MOBILITÀ ORIZZONTALE

Tra i profili della medesima qualifica funzionale, previo eventuale corso di qualificazione e acquisizione delle prescritte abilitazioni.

FIGURE PROFESSIONALI

Autisti, Operai qualificati, Legatori.

IV QUALIFICA FUNZIONALE

<<ESECUTORE>>

DECLARATORIA

Attività amministrative, contabili o tecniche con conoscenze qualificate e responsabilità personale.

Attività amministrativo-contabili, tecniche o tecnico-manuali che presuppongono conoscenze specifiche nel ramo amministrativo e contabile e preparazione qualificato in quello tecnico e tecnico-manuale, con capacità di utilizzazione di mezzi o strumenti complessi o di dati nell'ambito di procedure predeterminate.

Comporta l'impiego di macchine automatiche complesse, di cui garantisce l'ordinaria manutenzione, e lo svolgimento di altri compiti assimilabili per capacità professionali, conoscenze preliminari ed esperienza, nonché di operazioni amministrative complementari.

C - AREA AMMINISTRATIVA

PROFILO PROFESSIONALE C.1

Esecutore amministrativo

È addetto alla ricezione ed all'apertura della corrispondenza in arrivo nonché allo smistamento della medesima ai vari servizi secondo le rispettive competenze.

Rilascia, ove prescritto, ricevuta di atti e documenti.

Provvede alla protocollazione, classificazione, fascicolazione, spedizione ed archiviazione di corrispondenza, plichi e materiali.

Collabora alla minuta istruzione di natura contabile, tecnica e amministrativa delle pratiche.

Provvede alla materiale compilazione di prospetti, schede, bollettari, registri, repertori mediante strumenti specifici del settore di applicazione nell'ambito di istruzioni ricevute, nonché al repertorio di atti, documenti e relativi dati.

Provvede alla ricezione e distribuzione di materiale bibliografico, collaborando con operatori appartenenti a profili professionali di livello superiore.

Svolge i servizi tecnici attinenti allo svolgimento dei lavori degli organi collegiali.

Svolge mansioni di dattilografia, di stenodattilografia, di videoscrittura e di immissione dati, utilizzando anche macchine di livello superiore o computers.

Provvede alla perforazione e/o registrazione di dati già predisposti, alla loro immissione in archivi magnetici mediante terminali ed alle relative verifiche.

Tali attività possono comportare l'esecuzione di calcoli elementari e la predisposizione di lettere ed atti su schemi tipo.

COMPLESSITÀ DELLE PRESTAZIONI

Attività specializzate nel campo amministrativi, contabile, esercitate anche mediante l'uso di apparecchiature tecniche di tipo complesso.

COMPLESSITÀ ORGANIZZATIVE

L'attività può comportare il coordinamento di addetti a qualifiche inferiori e altresì il mantenimento di rapporti diretti interni ed esterni al servizio di appartenenza per trattare questioni pratiche di importanza apprezzabile.

PROFESSIONALITÀ

È richiesta una preparazione professionale specifica.

EVENTUALI ELEMENTI ACCESSORI

Può richiedersi il possesso di particolari abilitazioni o patenti.

AUTONOMIA OPERATIVA.

Nell'ambito di istituzioni generali non necessariamente dettagliate.

RESPONSABILITÀ

Limitata alla corretta esecuzione del proprio lavoro e l'eventuale coordinamento di addetti a qualifiche inferiori.

REQUISITI CULTURALI E/O PREPARAZIONE O ESPERIENZA PROFESSIONALE

Licenza della scuola dell'obbligo e specializzazione professionale se richiesta.

MODALITÀ DI ACCESSO

Concorso pubblico per esami, e/o ricorso alle liste di collocamento.

MOBILITÀ ORIZZONTALE

Tra le figure professionali dello stesso profilo.

È applicabile, inoltre, quanto disposto dalla specifica disciplina.

FIGURE PROFESSIONALI

Applicato, Archivista, Dattilografo, Operatore computers (immissione dati).

B - AREA TECNICO - MANUTENTIVA

PROFILO PROFESSIONALE B.3

Esecutore Tecnico

È addetto a prestazioni tecnico-manuali lo svolgimento delle quali presuppone conoscenze specialistiche relative a: attività agricola; sorveglianza idraulica; riparazione, collaudo e, ove occorra, conduzioni di operatrici semoventi, altri servizi tecnico-operativi di competenza regionali.

È addetto alla conduzione di grandi e medi impianti telefonici.

È addetto ai reparti e laboratori di stampa o servizi tipografici per l'esecuzione di composizioni tipografiche.

Tale attività, ove necessario, possono essere integrate con attività di ordinaria e piccola manutenzione.

COMPLESSITÀ DELLE PRESTAZIONI

Attività specializzate nel campo tecnico-manutentivo esercitate anche mediante l'uso di apparecchiature tecniche di tipo complesso.

COMPLESSITÀ ORGANIZZATIVE

L'attività può comportare il coordinamento di addetti a qualifiche inferiori e altresì al mantenimento di rapporti diretti interni ed esterni al servizio di appartenenza per trattare questioni pratiche di importanza apprezzabile.

PROFESSIONALITÀ

È richiesta una preparazione professionale specifica.

EVENTUALI ELEMENTI ACCESSORI

Può richiedersi il possesso di particolari abilitazioni o patenti.

AUTONOMIA OPERATIVA

Nell'ambito di istruzioni generali non necessariamente dettagliate.

RESPONSABILITÀ

Limitata alla corretta esecuzione del proprio lavoro e all'eventuale coordinamento di addetti a qualifiche inferiori.

REQUISITI CULTURALI E/O PREPARAZIONE O ESPERIENZA

PROFESSIONALE

Licenza della scuola dell'obbligo e specializzazione professionale se richiesta.

MODALITÀ DI ACCESSO

Concorso pubblico per esami, e/o ricorso alle liste di collocamento.

MOBILITÀ ORIZZONTALE

In conformità a quanto disposto per la specifica disciplina.

FIGURE PROFESSIONALI

Operatore specializzato, Sorvegliante idraulico, Tipografo, Vivaista, Operatore telefonico di apparecchiature complesse.

V QUALIFICA FUNZIONALE

<<COLLABORATORE PROFESSIONALE>>

DECLARATORIA

È addetto a funzioni tecniche che richiedono conoscenze preliminari ed esperienza a livello di operaio ed operatore ad alta specializzazione con connessa responsabilità di indirizzo di posizioni di lavoro a minor contenuto professionale ed a funzioni di vigilanza nell'ambito delle materie di competenza regionale anche con riferimento alla prevenzione e repressione delle violazioni di norme di legge e regolamenti.

D - AREA TECNICA

PROFILO PROFESSIONALE D.1

Collaboratore specializzato

Svolge attività di coordinamento di operatori a minor contenuto professionale nelle materie di competenza regionale.

È preposto alla conduzione e a lavori di piccola manutenzione di macchine operatrici complesse.

Effettua la verifica della perfetta e completa esecuzione dei lavori disposti da dipendenti sovraordinati.

Provvede all'adeguamento degli interventi suggeriti per raggiungere gli scopi delle disposizioni.

AUTONOMIA

Limitata all'esecuzione del proprio lavoro nell'ambito di procedure previste per il settore di competenza.

RESPONSABILITÀ

Relativa all'organizzazione del lavoro ed ai risultati conseguiti.

REQUISITI CULTURALI E/O PREPARAZIONE O ESPERIENZA PROFESSIONALE

Diploma di scuola secondaria di secondo grado e corso di formazione, se richiesto.

MODALITÀ DI ACCESSO

Concorso pubblico per esami.

MOBILITÀ ORIZZONTALE

In conformità a quanto disposto per la specifica disciplina.

FIGURE PROFESSIONALI

Capo vivaista, Capo garagista, Capo sorvegliante idraulico, Capo disegnatore, Collaboratore tecnico, Collaboratore di vigilanza, Conduttore di macchine operatrici complesse.

E - AREA INFORMATICA

PROFILO PROFESSIONALE E.1

Video terminalista e Operatore P.C.

Svolge le attività di registrazione di dati immettendoli nel sistema ed interpretando i messaggi di risposta.

Effettua la verifica dei dati in ingresso ed in uscita.

Effettua la programmazione semplice del sistema di acquisizione affidatogli.

È applicato a sistemi centralizzati ovvero distribuiti.

È tenuto a frequentare corsi di aggiornamento. Effettua le registrazioni relative al proprio lavoro.

Individua gli errori ed effettua le relative correzioni.

Verifica le informazioni registrate e/o perforate nel formato prestabilito.

Aggiorna la conoscenza circa l'utilizzazione delle macchine perforatrici/verificatrici e di registrazione dei dati su nastri.

Osserva tutti gli accorgimenti prescritti per la sicurezza delle lavorazioni alle quali è addetto, utilizza correttamente i presidi antinfortunistici e segnala eventuali carenze ed inosservanze, mantiene in tale ambito, le prescritte e/o necessarie condizioni di igiene.

AUTONOMIA

Limitata all'esecuzione del proprio lavoro nell'ambito di procedure previste per il settore di competenza.

RESPONSABILITÀ

Relativa all'organizzazione del lavoro ed ai risultati conseguiti.

REQUISITI CULTURALI E/O PREPARAZIONE O ESPERIENZA PROFESSIONALE

Diploma di perito in informatica ovvero diploma equivalente con specializzazione in informatica o altro diploma di scuola secondaria di secondo grado e corso di formazione in informatica riconosciuto.

Conoscenza di una lingua straniera (inglese).

MOBILITÀ DI ACCESSO

Concorso pubblico per esami.

MOBILITÀ ORIZZONTALE

In conformità a quanto disposto per la specifica disciplina.

FIGURE PROFESSIONALI

Terminalista.

VI QUALIFICA FUNZIONALE

<< ISTRUTTORE >>

DECLARATORIA

Attività istruttoria di tipo amministrativo, contabile e tecnico anche di natura professionale che, nell'ambito di prescrizioni di massima riferite a procedure o prassi generali, presuppone un'applicazione concettuale ed una valutazione di merito dei casi concreti, nonché interpretazione di istituzioni operative e conoscenze professionali.

Utilizza, nello svolgimento dei propri compiti, anche apparecchiature e sistemi di uso complesso.

C - AREA AMMINISTRATIVA

PROFILO PROFESSIONALE C.2

ISTRUTTORE AMMINISTRATIVO

Svolge attività istruttoria non discrezionale nell'ambito di prescrizioni di massima e di procedure predeterminate, elaborando dati e informazioni anche di tipo complesso, riceve atti, documenti e dichiarazioni entro i limiti e con l'osservanza delle istruzioni specifiche impartite.

Esplica attività di segreteria curando anche le pubbliche relazioni e la predisposizione di corrispondenza.

Svolge attività di verbalizzazione quale segretario di commissioni.

Svolge compiti propri della sua qualifica anche mediante l'utilizzazione di apparecchiature e sistemi di uso complesso.

Redige, su schemi definiti, provvedimenti che richiedono procedure anche complesse.

Cura la raccolta conservazione e reperimento di documenti, atti e norme.

Procede, su specifiche istruzioni, a rilevazioni statistiche, collaborando alla elaborazione dei dati.

COMPLESSITÀ DELLE PRESTAZIONI

Attività che comportano l'uso complesso di dati per l'espletamento di prestazioni lavorative di natura amministrativa a livello di scuola secondaria superiore.

COMPLESSITÀ ORGANIZZATIVA

L'attività può comportare il coordinamento di addetti a qualifiche inferiori e altresì il mantenimento di rapporti diretti interni ed esterne al servizio di appartenenza per trattare questioni e pratiche importanti.

PROFESSIONALITÀ

È richiesta una preparazione derivante in genere da specifico titolo professionale.

AUTONOMIA OPERATIVA

Grado di iniziativa secondo istruzioni di massima, norme e procedure valevoli nell'ambito della sfera di attività dell'addetto.

RESPONSABILITÀ

Riferita alla corretta esecuzione del proprio lavoro anche attraverso i risultati consegnati e alla organizzazione e il coordinamento, anche mediante emanazione di prescrizioni dettagliate, del lavoro di appartenenti a livelli inferiori.

REQUISITI CULTURALI E/O PREPARAZIONE O ESPERIENZA PROFESSIONALE

Diploma quinquennale di istruzione secondaria di secondo grado di maturità classica, maturità scientifica, maturità magistrale e maturità linguistica.

MODALITÀ DI ACCESSO

Concorso pubblico ovvero corso-concorso selettivo di reclutamento e formazione a contenuto teorico-pratico per esami ed eventualmente anche per titoli professionali e di servizio.

MOBILITÀ ORIZZONTALE

È applicabile quanto disposto dalla specifica disciplina.

FIGURE PROFESSIONALI

Assistente Amministrativo di concetto, Stenografo resocontista.

PROFILO PROFESSIONALE C.3

Istruttore contabile

Svolge attività istruttoria e di predisposizione di atti relazioni e documenti di natura amministrativa-contabile.

Svolge mansioni di sub-economo e di consegnatario cassiere, attendendo alla relativa contabilità e avvalendosi, all'occorrenza, della collaborazione di professionalità inferiori.

Esegue operazioni di contabilità, provvedendo anche a quelle connesse alla revisione di situazioni contabili, statistiche e di inventario.

Redige su schemi definiti, provvedimenti che richiedono procedure anche complesse.

Cura la raccolta, conservazione e reperimento di documenti, atti e norme. Procede, su specifiche istruzioni, a rilevazioni statiche, collaborando alla elaborazione dei dati.

COMPLESSITÀ DELLE PRESTAZIONI

Attività che comportano l'uso complesso di dati per l'espletamento di prestazioni lavorative di natura tecnico contabile a livello di scuola secondaria superiore.

COMPLESSITÀ ORGANIZZATIVE

L'attività può comportare il coordinamento di addetti a qualifiche inferiori e altresì il mantenimento di rapporti diretti interni ed esterni al servizio di appartenenza per trattare questioni e pratiche importanti.

PROFESSIONALITÀ

È richiesta una preparazione derivante in genere da specifico titolo professionale.

AUTONOMIA OPERATIVA

Grado di iniziativa secondo istruzioni di massima, norme e procedure

valevoli nell'ambito della sfera di attività dell'addetto.

RESPONSABILITÀ

Riferita alla corretta esecuzione del proprio lavoro anche attraverso i risultati conseguiti e alla organizzazione e il coordinamento, anche mediante, emanazione di prescrizioni dettagliate, del lavoro di appartenenti a livelli inferiori.

REQUISITI CULTURALI E/O PREPARAZIONE O ESPERIENZA PROFESSIONALE

Diploma quinquennale di istruzione secondaria di secondo grado di ragioniere e perito commerciale.

MODALITÀ DI ACCESSO

Concorso pubblico ovvero corso-concorso selettivo di reclutamento e formazione a contenuto teorico-pratico per esami.

MOBILITÀ ORIZZONTALE

È applicabile quanto disposto dalla specifica disciplina.

FIGURE PROFESSIONALI

Ragioniere, Contabile.

D - AREA TECNICA

PROFILO PROFESSIONALE D.2

Istruttore tecnico

Nell'ambito di prescrizioni specifiche e di procedure predeterminate, nei limiti connessi alla professionalità posseduta ed alla norme che la reggono, collabora alla predisposizione elaborati tecnici, curando l'esecuzione di progetti.

Redige su schemi definiti, provvedimenti che richiedono procedure anche complesse.

Cura l'istruttoria, i controlli e le verifiche tecniche seguite dalla stesura dei relativi atti.

Effettua rilevazioni statiche collaborando alla elaborazione dei dati.

Esplica compiti di segreteria in commissioni tecniche.

Svolge attività istruttoria e di predisposizione di atti, relazioni e documenti di natura tecnica.

Redige, su schemi definiti, provvedimenti, che richiedono procedure anche complesse.

Cura la raccolta, conservazione e reperimento di documenti, atti e norme.

Procede, su specifiche istruzioni, a rilevazioni statistiche, collaborando alla elaborazione dei dati.

COMPLESSITÀ DELLE PRESTAZIONI

Attività che comportano l'uso complesso di dati per l'espletamento di prestazioni lavorative di natura prevalentemente tecnica a livello di scuola secondaria superiore.

COMPLESSITÀ ORGANIZZATIVE

L'attività può comportare il coordinamento di addetti a qualifiche inferiori e altresì il mantenimento di rapporti diretti interni ed esterni al servizio di appartenenza per trattare questioni e pratiche importanti.

PROFESSIONALITÀ

È richiesta una preparazione derivante in genere da specifico titolo professionale.

AUTONOMIA OPERATIVA

Grado di iniziativa secondo istruzioni di massima, norme procedure valevoli nell'ambito della sfera di attività dell'addetto.

RESPONSABILITÀ

Riferita alla corretta esecuzione del proprio lavoro anche attraverso i risultati conseguiti e alla organizzazione e il coordinamento, anche mediante emanazione di prescrizioni dettagliate, del lavoro di appartenenti a livelli inferiori.

REQUISITI CULTURALI E/O REPARAZIONE O ESPERIENZA PROFESSIONALE

Diploma quinquennale di istruzione secondaria di secondo grado di perito industriale e perito chimico.

MODALITÀ DI ACCESSO

Concorso pubblico ovvero corso-concorso selettivo di reclutamento e formazione a contenuto teorico-pratico per esami ed eventualmente anche per titoli professionali e di servizio.

MOBILITÀ ORIZZONTALE

In conformità a quanto disposto per la specifica disciplina.

FIGURE PROFESSIONALI

Perito Industriale, Perito Tecnico.

PROFILO PROFESSIONALE D.3

Istruttore Tecnico Edile

Nell'ambito di prescrizioni specifiche e di procedure predeterminate, nei limiti connessi alla professionalità posseduta ed alle norme che la reggono.

Predispone elaborati tecnici e cura l'esecuzione di progetti.

Collabora con le professionalità superiori nella istruttoria, nei controlli e nelle verifiche tecniche, seguiti dalla stesura dei relativi atti, di pratiche proprie e della struttura di appartenenza o specificatamente assegnate, rispondendo del proprio operato a tutti i livelli.

Esplica compiti di segreteria in commissioni tecniche.

Redige, su schemi definiti, provvedimenti che richiedono procedure anche complesse.

Cura la raccolta, conservazione e reperimento di documenti, atti e norme.

Procede su specifiche istruzioni, a rilevazioni statistiche, collaborando alla elaborazione dati.

Collabora alla predisposizione dei capitolati speciali di appalti e convenzioni.

Svolge attività istruttoria e di predisposizione di atti, relazioni e documenti di natura tecnica.

Redige, su schemi definiti, provvedimenti che richiedono procedure anche complesse.

Cura la raccolta, conservazione e reperimento di documenti, atti e norme.

COMPLESSITÀ DELLE PRESTAZIONI

Attività che comportano l'uso complesso di dati per l'espletamento di prestazioni lavorative di natura prevalentemente tecnica a livello di scuola secondaria superiore.

COMPLESSITÀ ORGANIZZATIVE

L'attività può comportare il coordinamento addetti a qualifiche inferiori e altresì il mantenimento di rapporti diretti interni ed esterni al servizio di appartenenza per trattare questioni e pratiche importanti.

PROFESSIONALITÀ

È richiesta una preparazione derivante in genere da specifico titolo professionale.

AUTONOMIA OPERATIVA

Grado di iniziativa secondo istruzioni di massima, norme e procedure valevoli nell'ambito della sfera di attività dell'addetto.

RESPONSABILITÀ

Riferita alla corretta esecuzione del proprio lavoro anche attraverso i risultati conseguiti e alla organizzazione e il coordinamento, anche mediante emanazione di prescrizioni dettagliate, del lavoro di appartenenti a livelli inferiori.

REQUISITI CULTURALI E/O PREPARAZIONE O ESPERIENZA PROFESSIONALE

Diploma quinquennale di istruzione secondaria di secondo grado di geometra.

MODALITÀ DI ACCESSO

Concorso pubblico ovvero corso-concorso selettivo di reclutamento e formazione a contenuto teorico-pratico per esami ed eventualmente anche per titoli professionali e di servizio.

MOBILITÀ ORIZZONTALE

In conformità a quanto disposto per la specifica disciplina.

FIGURE PROFESSIONALI

Geometra.

PROFILO PROFESSIONALE D.4

Istruttore Tecnico Agrario

Nell'ambito di prescrizioni specifiche e di procedure predeterminate, nei limiti connessi alla professionalità posseduta ed alle norme che reggono.

Predispone elaborati tecnici e cura l'esecuzione di progetti.

Raccoglie e sottopone ad una prima valutazione i dati relativi a indagini, rilievi, sopralluoghi, collaudi, perizie effettuati anche direttamente sul campo.

Svolge attività ispettiva sia di tipo preventivo che repressivo di infrazioni e reati relativi alla tutela dell'ambiente ed a quelli dei prodotti agricoli e forestali.

Redige, su schemi definiti, provvedimenti che richiedono procedure anche complesse.

Esplica compiti di segreteria in commissioni tecniche.

Effettua rilevazioni statistiche collaborando alla elaborazione dei dati.

Svolge attività istruttoria e di predisposizione di atti, relazioni e documenti di natura tecnica.

Redige, su schemi definiti, provvedimenti che richiedono procedure anche complesse.

Cura la raccolta, conservazione e reperimento di documenti, atti e norme.

COMPLESSITÀ DELLE PRESTAZIONI

Attività comportano l'uso complesso di dati per l'espletamento di prestazioni lavorative di natura prevalentemente tecnica a livello di scuola secondaria superiore.

COMPLESSITÀ ORGANIZZATIVE

L'attività può comportare il coordinamento di addetti a qualifiche inferiori e altresì il mantenimento di rapporti diretti interni ed esterni al servizio di appartenenza per trattare questioni e pratiche, importi.

PROFESSIONALITÀ

È richiesta una preparazione derivante in genere da specifico titolo professionale.

AUTONOMIA OPERATIVA

Gradi iniziativa secondo, istruzioni di massima, norme e procedure valevoli nell'ambito della sfera di attività dell'addetto.

RESPONSABILITÀ

Riferita alla corretta esecuzione del proprio lavoro anche attraverso i risultati conseguiti e alla organizzazione e il coordinamento, anche mediante emanazione di prescrizioni dettagliate, del lavoro di appartenenti a livelli inferiori.

REQUISITI CULTURALI/O PREPARAZIONE O ESPERIENZA PROFESSIONALE

Diploma quinquennale di istruzione secondaria di secondo, grado di perito agrario.

MODALITÀ DI ACCESSO

Concorso pubblico ovvero corso-concorso selettivo di reclutamento e formazione a contenuto teorico-pratico per esami

MOBILITÀ ORIZZONTALE

In conformità a quanto disposto per la specifica disciplina.

AUTONOMIA

Relativa all'individuazione della procedure occorrenti per lo svolgimento dei compiti affidatigli, nell'ambito di prescrizioni di massima.

FIGURE PROFESSIONALI

Perito Agrario.

E - AREA INFORMATICA

PROFILO PROFESSIONALE E.2

Capo Unità operativa

Garantisce la buona esecuzione del programma dei lavoro da eseguire ed il perfetto funzionamento dei mezzi.

Coordina le attività operative e le attività complesse connesse all'esecuzione dei lavori.

Controlla che i programmi dei lavori previsti sia eseguibile con i mezzi disponibili.

Verifica che le elaborazioni eseguite, sotto il suo controllo siano rispondenti agli standards fissati.

Distribuisce il lavoro agli operatori, impartendo loro direttive.

Interviene direttamente, nei casi di emergenza, per la soluzione di qualsiasi problema di carattere operativo.

Diagnostica i malfunzionamenti ed effettua interventi diretti di media complessità; inoltra richieste ai fornitori hardware e software.

Concorre alla rilevazione di tutte le possibili deficienze nelle istruzioni operative al fine di renderle chiare ed esatte.

Gestisce le risorse con particolare riguardo a quelle e magnetiche.

Effettua rilevazioni e controlli relativi al funzionamento del sistema ed al suo dimensionamento.

Aggiorna la documentazione tecnica hardware e software.

Cura la gestione delle scorte.

È applicato a sistemi centralizzati ovvero distribuiti.

È tenuto a frequentare corsi di aggiornamento anche all'estero.

Effettua tutte le registrazioni relative al proprio lavoro.

Osserva tutti gli accorgimenti prescritti per la sicurezza delle lavorazioni alle quali è addetto, utilizza correttamente i presidi antinfortunistici e segnala eventuali carenze ed inosservanze; mantiene in tal ambito, le prescritte e/o necessarie condizioni di igiene.

COMPLESSITÀ ORGANIZZATIVA

L'attività può comportare il coordinamento di addetti a qualifiche inferiori e altresì il mantenimento di rapporti diretti interni ed esterni al servizio di appartenenza per trattare questioni e pratiche importanti.

PROFESSIONALITÀ

È richiesta una preparazione derivante in genere da specifico titolo professionale.

AUTONOMIA OPERATIVA

Grado di iniziativa secondo istruzioni di massima, norme e procedure valevoli nell'ambito della sfera di attività dell'addetto,

RESPONSABILITÀ

Relativa all'organizzazione del lavoro ed ai risultati conseguiti.

REQUISITI CULTURALI E/O PREPARAZIONE E/O ESPERIENZA PROFESSIONALE

Diploma quinquennale di perito in informatica ovvero altro diploma quinquennale equivalente in informatica, o altro diploma quinquennale di scuola media secondaria di 21 grado e corso di formazione in informatica riconosciuto.

MODALITÀ DI ACCESSO

Il reclutamento avviene mediante corso-concorso o concorso pubblico con prove teoriche e pratiche.

MOBILITÀ ORIZZONTALE

Verso il profilo di Consollista o Collaboratore programmatore, previa verifica del possesso delle relative professionalità.

È applicabile, inoltre, quanto disposto dalla specifica disciplina.

PROFILO PROFESSIONALE E.3

Collaboratore programmatore

Collabora alla stesura dei programmi nel linguaggio prescelto e ne predispone la relativa documentazione.

Effettua le analisi del singolo programma sulla base di istruzioni da massima e discrezionalità operativa di problemi non complessi nonché la relativa diagrammazione o documentazione di flusso o di dettaglio.

Provvede alla manutenzione di singoli programmi e della documentazione relativa.

Provvede alla stesura ed aggiornamento della documentazione relativa ai singoli programmi.

Garantisce, per quanto gli compete, che tutti i files siano utilizzati nel modo stabilito da standards (utilizzo ed aggiornamento della libreria dei files).

Prova i programmi secondo le norme in atto e li documenta, al fine di ottenere programmi facilmente gestibili nella fase di manutenzione.

È tenuto a frequentare corsi di aggiornamento.

Effettua tutte le registrazioni relative al proprio lavoro.

Osserva tutti gli accorgimenti prescritti per la sicurezza delle lavorazioni alle quali è addetto, utilizza correttamente i presidi antinfortunistici e segnala eventuali carenze ed inosservanze, mantiene in tale ambito le prescritte e/o necessarie condizioni di igiene.

Redige, su schemi definiti, provvedimenti che richiedono procedure anche composte.

Cura la raccolta conservazione e reperimento di documenti, atti e norme.

Procede, su specifiche istruzioni, a rilevazioni statistiche.

COMPLESSITÀ ORGANIZZATIVA

L'attività può comportare il coordinamento di addetti a qualifiche inferiori e altresì il mantenimento di rapporti diretti interni ed esterni al servizio di appartenenza per trattare questioni importanti.

PROFESSIONALITÀ

È richiesta una preparazione derivante in genere da specifico titolo professionale.

AUTONOMIA OPERATIVA

Grado di iniziativa secondo istruzioni di massima, norme e procedure valevoli nell'ambito della sfera di attività dell'addetto.

RESPONSABILITÀ

Relativa all'organizzazione del lavoro ed ai risultati conseguiti.

REQUISITI CULTURALI E/O PREPARAZIONE O ESPERIENZA PROFESSIONALE

Diploma quinquennale di perito in informatica ovvero altro diploma quinquennale equivalente in informatica, o altro diploma quinquennale di scuola media secondaria 21 grado e corso di formazione in informatica

riconosciuto.

MODALITÀ DI ACCESSO

Il reclutamento avviene mediante corso-concorso ,concorso pubblico con prove teoriche e pratiche.

MOBILITÀ ORIZZONTALE

Verso il profilo di Capo unità operativa o Consollista previa verifica del possesso delle relative professionalità.

È applicabile, inoltre, quanto disposto dalla specifica disciplina

PROFILO PROFESSIONALE E.4

Consollista

-------------

Provvede alla gestione e controllo del sistema tramite consolle ed effettua attività relative all'esecuzione dei lavori.

Diagnostica i malfunzionamenti, effettua interventi diretti di media complessità e inoltre richieste ai fornitori hardware e software.

Cura la gestione della rete locale e remota (D/C), effettua interventi di media complessità con richiesta ai fornitori.

Effettua i controlli prestabiliti per ciascun cielo operativo allo scopo di accertare, in ogni fa la procedura, la esattezza delle elaborazioni eseguite.

Gestisce secondo le disposizioni ricevute le scritture relative al funzionamento del sistema.

Collabora strettamente con il programmatore di gestione operativa.

Cura la gestione delle risorse con particolare riguardo a quelle magnetiche.

Effettua rilevazioni e controlli relativi al funzionamento del sistema ed al suo dimensionamento

Aggiorna la documentazione tecnica hardware e software.

È applicato a sistemi centralizzati ovvero distribuiti.

È tenuto a frequentare corsi di aggiornamento.

Effettua le registrazioni relative al proprio lavoro.

Osserva tutti gli accorgimenti prescritti la sicurezza delle lavorazioni alle quali è addetto, utilizza correttamente i presidi antinfortunistici e segnala eventuali carenze ed inosservanze, mantiene in tale ambito., le prescritte e/o necessarie condizioni di igiene.

Redige su schemi definiti provvedimenti che richiedono procedure anche complesse.

Cura la raccolta conservazione e reperimento di documenti, atti e norme.

Procede, su specifiche istruzioni, a rilevazioni statistiche.

COMPLESSITÀ ORGANIZZATIVA

L'attività può comportare il coordinamento di addetti qualifiche inferiori e altresì il mantenimento di rapporti diretti interni ed esterni al servizio di appartenenza per trattare questioni e pratiche importanti.

PROFESSIONALITA

È richiesta una preparazione derivante in genere da specifico titolo professionale.

AUTONOMIA OPERATIVA

Grado di iniziativa secondo istruzioni di massima, norme procedure valevoli nell'ambito della sfera di attività dell'addetto.

RESPONSABILITÀ

Relativa all'organizzazione del lavoro ed ai risultati conseguiti.

REQUISITI CULTURALI E/O PREPARAZIONE O ESPERIENZA PROFESSIONALE

Diploma quinquennale di perito in informatica ovvero diploma equivalente con specializzazione in informatica o altro diploma quinquennale di scuola secondaria di secondo grado o corso di formazione in informatica riconosciuto.

MODALITÀ DI ACCESSO

Il reclutamento avviene mediante corso - concorso o concorso pubblico con prove teoriche e pratiche.

MOBILITÀ ORIZZONTALE

Verso il profilo di Capo unità operativa o Collaboratore Programmatore.

È applicabile, inoltre quanto disposto dalla specifica disciplina.

VII QUALIFICA FUNZIONALE

<< ISTRUTTORE DIRETTIVO DECLARATORIA >>

Attività di collaborazione istruttoria, di elaborazione e progettazione di natura amministrativa, contabile e tecnica nell'ambito di prescrizioni generali contenute in norme, procedure finite o in direttive di massima, con preparazione professionale, con margini valutativi per il perseguimento dei risultati sui quali periodicamente è tenuto a relazionare e per il cui raggiungimento utilizza apparecchiature specializzate o sistemi autonomi gestibili con programmi variabili entro procedure generali determinate; facoltà di decisione e proposta nell'ambito di direttive generali.

Presuppone valutazione e perseguimento dei risultati, nonché capacità di decisione di proposta e di individuazione dei procedimenti necessari alla soluzione dei casi esaminati e delle concrete situazioni di lavoro.

Relaziona, altresì, periodicamente sull'efficiente razionalità delle procedure e sullo stato di attuazione dei compiti attribuiti.

Espleta le mansioni previste nel corrispondente profilo della qualifica funzionale immediatamente inferiore quando, le mansioni stesse risultino aggregate a quelle di pertinenza per cicli operativi, nonché quando esigenze di servizio lo richiedano.

C - AREA AMMINISTRATIVA

PROFILO PROFESSIONALE C.4

Istruttore direttivo amministrativo

Nell'ambito di procedure o di istruzioni di massima svolge attività istruttoria di carattere amministrativo e predispone atti e provvedimenti interpretando ed applicando norme giuridiche nonché dati e informazioni; rilascia all'occorrenza certificazioni che richiedono ricerche, valutazioni o elaborazioni.

Collabora all'attività ispettiva, svolgendo, in occasione di ispezioni, anche attività di consulenza specifica.

Svolge attività di segretariato di comitati, commissioni e simili, curando in particolare l'istruttoria e la predisposizione degli atti da sottoporre all'esame degli organi anzidetti.

Istruisce, predispone e redige atti, provvedimenti e pareri attribuiti alla sua competenza specifica da norme e da istruzioni generali.

Svolge compiti di segreteria di progetti, anche complessi.

Partecipa a gruppi di lavoro per obiettivi attinenti ai compiti del profilo professionale.

COMPLESSITÀ DELLE PRESTAZIONI

Le attività, rappresentate anche dall'istruttoria formale di atti e provvedimenti nonché dallo studio e ricerca dei dati risultanti, comportano l'applicazione di norme e procedure ovvero l'interpretazione delle stesse e dei dati elaborati e la continua collaborazione con titolari di posizioni di lavoro a maggior contenuto professionale.

AUTONOMIA

Relativa al grado di responsabilità nell'espletamento dei compiti assegnatagli e nella formulazione dei programmi di lavoro, nonché nella conseguente organizzazione dell'unità operativa eventualmente affidatagli.

RESPONSABILITÀ

Relativa alla direzione ed all'organizzazione del lavoro alle direttive impartite, al risultato dell'azione svolta personalmente o dei suoi collaboratori anche per gli atti predisposti a favore di terzi.

REQUISITI CULTURALI E/O PREPARAZIONE O ESPERIENZA PROFESSIONALE

Diploma di laurea in giurisprudenza, scienze politiche, ed equipollenti.

MODALITÀ DI ACCESSO

Concorso pubblico ovvero corso-concorso selettivo di reclutamento e formazione a contenuto teorico-pratico per esami.

MOBILITÀ ORIZZONTALE

È applicabile, quanto disposto dalla specifica disciplina.

PROFILO PROFESSIONALE C.5

Istruttore direttivo economico-statistico-contabile

Svolge attività specialistica di natura contabile.

Collabora alla predisposizione dei dati del bilancio.

Nell'ambito di procedure o di istruzioni di massima svolge attività istruttoria di carattere economico contabile e predispone atti e provvedimenti interpretando ed applicando norme giuridiche nonché dati e informazioni; rilascia all'occorrenza certificazioni che richiedono ricerche, valutazioni o elaborazioni.

Collabora alla predisposizione di indagini e rilevazioni statistiche di carattere generale specifico contribuendo alla elaborazione ed illustrazione delle informazioni.

Collabora all'attività ispettiva, svolgendo, in occasione di ispezioni, anche attività di consulenza specifica.

Svolge attività di segretariato di comitati, commissioni e simili, cura in particolare l'istruttoria e la predisposizione degli atti da sottoporre all'esame degli organi anzidetti.

Istruisce, predispone e redige atti, provvedimenti e pareri attribuiti alla sua competenza specifica da norme e da istruzioni generali.

Svolge compiti segreteria di progetti, anche complessi.

Partecipa a gruppi di lavoro per obiettivi attinenti ai compiti del profilo professionale.

COMPLESSITÀ DELLE PRESTAZIONI

Le attività, rappresentate anche dall'istruttoria formale di atti e provvedimenti nonché dallo studio e ricerca dei dati risultanti, comportano l'applicazione di norme e procedure ovvero l'interpretazione delle stesse e dei dati elaborati e la continua collaborazione con titolari di posizioni di lavoro a maggior contenuto professionale.

AUTONOMIA

Relativa al grado di responsabilità nell'espletamento dei compiti affidatigli e nella formulazione dei programmi di lavoro, nonché nella conseguente organizzazione dell'unità operativa eventualmente affidatagli.

RESPONSABILITÀ

Relativa alla direzione ed all'organizzazione del lavoro alle direttive impartite, al risultato dell'azione svolta personalmente o dei suoi collaboratori anche per gli atti predisposti a favore di terzi.

REQUISITI CULTURALI E/O PREPARAZIONE O ESPERIENZA PROFESSIONALE

Diploma di laurea in economia e commercio scienze statistiche, scienze economiche, economia aziendale ed altre equipollenti.

MODALITÀ DI ACCESSO

Concorso pubblico ovvero corso-concorso selettivo di reclutamento e formazione a contenuto teorico-pratico per esami.

MOBILITÀ ORIZZONTALE

È applicabile, quanto disposto dalla specifica disciplina.

D - AREA TECNICA

PROFILO PROFESSIONALE D.5

Istruttore direttivo ingegnere, geologo

Svolge attività di progettazione e/o direzione di lavori e coadiuva il progettista o il direttore dei lavori titolari per opere di importanza rilevante, assumendo, nell'ambito della specifica competenza personale, responsabilità degli atti professionali svolti nell'espletamento del incarico di collaborazione.

Esegue sopralluoghi e collaudi, nonché l'esame delle questioni relative alla condotta, esecuzione e contabilità dei lavori; in particolare provvede alla istruttoria delle pratiche ed all'esame degli atti.

È incaricato delle stime e delle consulenze tecnico-legali.

Può essere chiamato a svolgere compiti di ispezione e vigilanza.

Nell'ambito di procedure o di istruzioni di massima svolge attività istruttoria di carattere tecnico e predispone atti e provvedimenti interpretando ed applicando norme giuridiche nonché dati e informazioni; rilascia all'occorrenza certificazioni che richiedono ricerche, valutazioni o elaborazioni.

Collabora all'attività ispettiva, svolgendo, in occasione di ispezioni, anche attività di consulenza specifica.

Svolge attività di segretariato di comitati, commissioni e simili, curando in particolare l'istruttoria e la predisposizione degli atti da sottoporre all'esame degli organi anzidetti.

Istruisce, predispone e redige atti, provvedimenti e pareri attribuiti alla sua competenza specifica norme e da istruzioni generali.

Svolge compiti di segreteria di progetti, anche complessi.

Partecipa a gruppi di lavoro per obiettivi attinenti ai compiti del profilo professionale.

COMPLESSITÀ DELLE PRESTAZIONI

Le attività, rappresentate anche dall'istruttoria formale di atti e provvedimenti nonché dallo studio e ricerca dei dati risultanti, comportano l'applicazione di norme e procedure e ovvero l'interpretazione delle stesse e dei dati elaborati e la continua collaborazione con titolari di posizioni di lavoro a maggior contenuto professionale.

AUTONOMIA

Relativa al grado di responsabilità nell'espletamento dei compiti affidatigli e nella formazione dei programmi di lavoro; nonché nella conseguente organizzazione dell'unità operativa eventualmente affidatagli.

RESPONSABITÀ

Relativa alla direzione ed all'organizzazione dei lavoro, alle direttive impartite, al risultato dell'azione svolta personalmente o dei suoi collaboratori anche per gli atti predisposti a favore di terzi.

REQUISITI CULTURALI E/O PREPARAZIONE O ESPERIENZA PROFESSIONALE

Diploma di laurea in ingegneria, architettura, geologia ed equipollenti.

MODALITÀ DI ACCESSO

Concorso pubblico ovvero corso-concorso selettivo di reclutamento e formazione a contenuto teorico-pratico per esami.

MOBILITÀ ORIZZONTALE

In conformità a quanto disposto per la specifica disciplina.

PROFILO PROFESSIONALE D.6

Istruttore direttivo agronomo

-------------------------------

Svolge, anche in collaborazione con le professionalità superiori, attività professionale nell'ambito dell'articolazione del settore agrario, forestale, zootecnico e agro alimentare.

Nell'ambito di procedure o di istruzioni di massima svolge attività istruttoria di carattere tecnico e predispone atti e provvedimenti interpretando ed applicando norme giuridiche nonché dati e informazioni; rilascia all'occorrenza certificazioni che richiedono ricerche, valutazioni o elaborazioni.

Collabora all'attività ispettiva, svolgendo, in occasione di ispezione anche attività di consulenza specifica.

Svolge attività di segretariato di comitati, commissioni e simili, curando in particolare istruttoria e la predisposizione degli atti da sottoporre all'esame degli organi anzidetti.

Istruisce, predispone e redige atti, provvedimenti e pareri attribuiti alla sua competenza specifica da norme e da istruzioni generali.

Svolge compiti di segreteria di progetti, anche complessi.

Partecipa a gruppi di lavoro per obiettivi attinenti ai compiti del profilo professionale.

COMPLESSITÀ DELLE PRESTAZIONI

Le attività, rappresentate anche dall'istruttoria formale di atti e provvedimenti nonché dallo studio e ricerca dei i risultanti, comportano l'applicazione di norme e procedure ovvero l'interpretazione delle stesse e dei dati elaborati e la continua collaborazione con titolari di posizioni di lavoro a maggior contenuto professionale.

AUTONOMIA

Relatività al grado di responsabilità nell'espletamento dei compiti affidatigli e nella formulazione dei programmi di lavoro; nonché nella conseguente organizzazione dell'unità operativa eventualmente affidatagli.

RESPONSABILITÀ

Relativa alla direzione ed all'organizzazione del lavoro, alle direttive impartite, al risultato dell'azione svolta personalmente o dei suoi collaboratori anche per gli atti predisposti a favore di terzi.

REQUISITI CULTURALI E/O PREPARAZIONE O ESPENZA PROFESSIONALE

Diploma di laurea in scienze agrarie, scienze forestali ed equipollenti.

MODALITÀ DI ACCESSO

Concorso pubblico ovvero corso-concorso selettivo di reclutamento e formazione a contenuto teorico-pratico per esami.

MOBILITÀ ORIZZONTALE

In conformità a quanto disposto, per la specifica disciplina."

PROFILO PROFESSIONALE D.7

Istruttore direttivo veterinario

--------------------------------

Nell'ambito di procedure o di istruzioni di massima svolge attività istruttoria di carattere tecnico e predispone atti e provvedimenti interpretando applicando norme giuridiche nonché dati e informazioni; rilascia all'occorrenza certificazioni che richiedono ricerche, valutazione o elaborazioni.

Collabora all'attività ispettiva, svolgendo, in occasione di ispezioni, anche attività di consulenza specifica.

Svolge attività di segretariato di comitati, commissioni e simili, curando in particolare l'istruttoria e la predisposizione degli atti da sottoporre all'esame degli organi anzidetti.

Istruisce, predispone e redige atti, provvedimenti e pareri attribuiti alla competenza specifica da norme e da istruzioni generali. Svolge compiti di segreteria di progetti, anche complessi. Partecipa a gruppi di lavoro per obiettivi attinenti ai compiti del profilo professionale.

COMPLESSITÀ DELLE PRESTAZIONI

Le attività, rappresentate anche dall'istruttoria formale di atti e provvedimenti nonché dallo studio e ricerca dei dati risultanti, comportano l'applicazione di norme e procedure ovvero l'interpretazione delle stesse e dei dati-elaborati e la continua collaborazione con titolari di posizioni di lavoro a maggior contenuto professionale.

AUTONOMIA

Relativa al grado di responsabilità nell'espletamento dei compiti affidatigli e nella formulazione dei programmi di lavoro; nonché nella conseguente organizzazione dell'unità operativa eventualmente affidatagli.

RESPONSABILITÀ

Relativa alla direzione ed all'organizzazione del lavoro, alle direttive impartite, al risultato dell'azione svolta personalmente o dei suoi collaboratori anche per gli atti predisposti a favore di terzi.

PREREQUISITI CULTURALI E/O PREPARAZIONE O ESPERIENZA PROFESSIONALE

Diploma di laurea in veterinaria ed altre equipollenti.

MODALITÀ DI ACCESSO

Concorso pubblico ovvero, corso-concorso selettivo di reclutamento e formazione a contenuto teorico-pratico per esami.

MOBILITÀ ORIZZONTALE

In conformità a quanto disposto per la specifica disciplina.

E - AREA INFORMATICA PROFILO PROFESSIONALE E.5

Analista Effettua l'analisi delle procedure di automazione, collabora con l'analista di sistemi alla formulazione del piano di analisi del proprio settore.

Analizza procedure a lui affidate, cercandole individua i punti più importanti delle procedure, con particolare riferimento all'integrazione con altre procedure.

Prepara e trasmette ai programmatori la documentazione ed i dati necessari per la stesura dei programmi.

Definisce la suddivisione delle procedure affidategli in programmi, tenuto conto, tra l'altro, delle dimensioni di occupazione di memoria dell'elaboratore.

Ha la gestione ed il coordinamento delle procedure relative ad una o più aree di automazione.

Coordina la schedulazione dei lavori relativi ad una o più aree di automazione.

Ha il controllo e la supervisione dell'input/outpu relativo ad un più ree di automazione.

Assiste i programmatori tecnicamente, su richiesta che di propria iniziativa.

Provvede alla preparazione della documentazione della procedura analizzata, curando sia quanto di propria spettanza, che quanto di spettanza del gruppo programmatori.

Quando dirige una unità organica del settore distribuiti sul territorio.

Svolge anche attività didattica.

È applicato a sistemi centralizzati ovvero distribuiti sul territorio.

È tenuto a frequentare corsi di aggiornamento anche all'estero.

Effettua le registrazioni del proprio lavoro.

Osserva tutti gli accorgimenti prescritti per la sicurezza delle lavorazioni alle quali è addetto, utilizza correttamente i presidi antinfortunistici e segnala eventuali carenze ed inosservanze, mantiene, in tale ambito, le prescritte e/o necessarie condizioni di igiene.

AUTONOMIA

Relativa al grado di responsabilità nell'espletamento dei compiti assegnatigli e una formulazione dei programmi di lavoro; nonché nella conseguente organizzazione dell'unità operativa eventualmente affidatagli.

RESPONSABILITÀ

Relativa alla direzione ed all'organizzazione del lavoro, alle direttive impartite, al risultato dell'azione svolta penalmente o dei suoi collaboratori anche per gli atti predisposti a favore di terzi.

REQUISITI CULTURALI

Diploma di laurea in ingegneria, fisica, matematica ovvero altra laurea con specializzazione in informatica.

Conoscenza della lingua inglese.

MODALITÀ DI ACCESSO

Concorso pubblico ovvero, corso-concorso selettivo di reclutamento e formazione a contenuto teorico-pratico per esami.

MODALITÀ ORIZZONTALE

Verso, il profilo di programmatore.

PROFILO PROFESSIONALE E.6

Programmatore

---------------

Procede alla stesura del programma nel linguaggio prescelto e ne predispone il relativa documentazione.

Effettua le analisi del singolo programma sulla base di istruzioni massima e con discrezionalità operativa di problema non complessi nonché la relativa diagrammazione o documentazione di flusso o di dettaglio.

Provvede alla manutenzione dei singoli programmi e della documentazione relativa.

Provvede alla stesura ed aggiornamento della documentazione relativa ai singoli programmi.

Garantisce, per quanto gli compete, che tutti i files siano utilizzati nel modo stabilito dagli standards (utilizzo ed aggiornamento della libreria dei files).

Prova i programmi secondo le norme in atto li documenta, al fine di ottenere programmi facilmente gestibili, nella fase di manutenzione.

È tenuto ad aggiornarsi sugli sviluppi e sulle tecniche di programmazione e sull'utilizzo del sistema operativo in uso.

È applicato a sistemi centralizzati ovvero distribuiti.

È tenuto a frequentare corsi di aggiornamento, anche all'estero.

Effettua le registrazioni del proprio lavoro.

Osserva tutti gli accorgimenti prescritti per la sicurezza delle lavorazioni alle quali è addetto, utilizza correttamente i presidi antinfortunistici e segnala eventuali carenze ed inosservanze; mantiene in tale ambito, le prescritte e/o necessarie condizioni di igiene.

AUTONOMIA

Relativa al grado di responsabilità nell'espletamento dei compiti assegnatagli e nella formulazione dei programmi nonché della conseguente organizzazione dell'unità operativa eventualmente affidatagli.

RESPONSABILITÀ

Relativa alla direzione all'organizzazione del lavoro, alle direttive impartite, al risultato dell'azione svolta personalmente o dei suoi collaboratori anche per gli atti predisposti a favore di terzi.

REQUISITI CULTURALI

Diploma di laurea in ingegneria, fisica, matematica ovvero altra laurea con specializzazione in informatica.

Conoscenza della lingua inglese.

MODALITÀ DI ACCESSO

Concorso pubblico ovvero corso-concorso selettivo di reclutamento e formazione a contenuto teorico-pratico per esami.

MOBILITÀ ORIZZONTALE

Verso il profilo di analista applicabile, inoltre, quanto disposto dalla specifica disciplina.

F - AREA UMANISTICA

PROFILO PROFESSIONALE F.1

Istruttore direttivo umanistico

Sovraintende alla gestione ed agli aggiornamento del servizio biblioteca e di documentazione; collabora all'attività di consulenza e orientamento bibliografico.

Collabora alla catalogazione di beni artistici e museali, provvede all'aggiornamento di videoteche e di altri ausili didattici.

Collabora all'attività ispettiva, svolgendo, in occasione di ispezioni, anche attività di consulenza specifica.

Svolge, attività di segretariato di comitati, commissioni e simili, curando in particolare l'istruttoria e la predisposizione degli atti da sottoporre all'esame degli organi anzidetti.

Istruisce, predispone e redige atti, provvedimenti e pareri attribuiti alla sua competenza specifica da, norme e da istruzioni generali.

Svolge compiti di segreteria di progetti, che complessi.

Partecipa a gruppi di lavoro per obiettivi attinenti ai compiti del profilo professionale.

COMPLESSITÀ DELLE PRESTAZIONI

Le attività, rappresentate anche dall'istruttoria formale di atti e provvedimenti nonché dallo studio e ricerca dei dati risultanti, comportano, l'applicazione di norme e procedure ovvero l'interpretazione delle stesse e dei dati elaborati e la continua collaborazione con titolari di posizioni di lavoro a maggior contenuto professionale.

AUTONOMIA

Relativa al grado di responsabilità nell'espletamento dei compiti assegnatagli e nella formulazione dei programmi di lavoro, nonché nella conseguente organizzazione dell'unità operativa eventualmente affidatagli.

RESPONSABILITÀ

Relativa alla direzione ed all'organizzazione del lavoro, alle direttive impartite, al risultato dell'azione svolta personalmente o dei suoi collaboratori anche per gli atti predisposti a favore di terzi.

REQUISITI CULTURALI E/O PREPAZIONE O ESPERIENZA PROFESSIONALE

Diploma di laurea in Lettere, Storia e Filosofia ed altre equipollenti.

MODALITÀ DI ACCESSO

Corso pubblico ovvero corso-concorso selettivo di reclutamento e formazione a contenuto teorico-pratico per esami.

MOBILITAZIONE ORIZZONTALE

In conformità quanto disposto per la specifica disciplina.

G - AREA SOCIO EDUCATIVA

PROFILO PROFESSIONALE G.1

Istruttore direttivo socio-educativo

Nell'ambito di procedure o di istruzioni di massima svolge attività istruttoria di carattere amministrati e predispone atti e provvedimenti interpretando ed applicando norme giuridiche nonché dati e informazioni; rilascia all'occorrenza certificazioni che richiedono ricerche, valutazioni o elaborazioni.

Collabora all'attività ispettiva, svolgendo, in occasione di ispezioni, anche attività di consulenza specifica.

Svolge attività di segretariato di comitati, commissioni e simili, curando in particolare l'istruttoria e la predisposizione degli atti da sottoporre all'esame degli organi anzidetti.

Istruisce, predispone e redige atti, provvedimenti e pareri attribuiti alla sua competenza specifica da norme e da istruzioni generali.

Svolge compiti di segreteria di progetti, anche complessi.

Partecipa a gruppi di lavoro per obiettivi attinenti ai compiti del profilo professionale.

Cura con le professionalità superiori la programmazione, la gestione ed il coordinamento delle attività assistenziali, sociali ed educative.

Svolge compiti di analisi, studio, ricerca, consulenza tecnica, assumendo la piena responsabilità delle soluzioni prospettate e di piani formulati.

COMPLESSITÀ DELLE PRESTAZIONI

Le attività, rappresentate anche dall'istruttoria formale di atti e provvedimenti nonché dallo studio e ricerca dei dati risultanti, comportano l'applicazione di norme e procedure ovvero l'interpretazione delle stesse e dei dati elaborati e la continua collaborazione con titolari di posizioni di lavoro a maggior contenuto professionale.

AUTONOMIA

Relativa al grado di responsabilità nell'espletamento dei compiti affidatigli e nella formulazione dei programmi di lavoro, nonché nella conseguente organizzazione dell'unità operativa eventualmente affidatagli.

RESPONSABILITÀ

Relativa alla direzione ed all'organizzazione del lavoro, alle direttive impartite, al risultato dell'azione svolta personalmente o dei suoi collaboratori anche gli atti predisposti a favore di terzi.

REQUISITI CULTURALI E/O PREPARAZIONE O ESPERIENZA PROFESSIONALE

Diploma di laurea in sociologia, psicologia, pedagogia ed altre equipollenti.

MODALITÀ DI ACCESSO

Concorso pubblico ovvero corso-concorso selettivo di reclutamento e formazione a contenuto teorico-pratico per esami.

MOBILITÀ ORIZZONTALE

In conformità a quanto disposto per la specifica disciplina.

FIGURE PROFESSIONALI

Psicologo, Sociologo, Assistente sociale.

VIII QUALIFICA FUNZIONALE

<< FUNZIONARIO >>

DECLARATORIA

Svolge attività di ricerca, studio ed elaborazione rivolte alla predisposizione di provvedimenti e di interventi diretti all'attuazione dei programmi di lavoro, alla cui formulazione è tenuto a collaborare nell'ambito dell'unità organica complessa.

Organizza la raccolta ed elaborazione dei dati relativi allo stato di attuazione dei programmi e al grado di incidenza dei programmi e al grado di incidenza degli interventi.

Nell'ambito dell'unità operativa complessa in cui è inserito collabora, predisponendo i relativi atti e documenti, alla redazione di progetti e schemi di articolati, alla formulazione di pareri e ad istruttorie di particolare complessità e rilevanza; può partecipare ai gruppi di lavoro per obiettivi in relazione ai compiti affidati.

Espleta attività di progettazione e formazione di interventi di aggiornamento, qualificazione e/o riqualificazione. Si avvale degli strumenti e metodologie informative ed informatiche predisposte dal sistema Regionale di gestione dell'informazione.

Espleta le attività proprie di specifiche discipline che comportano assunzione di autonoma responsabilità professionale per la quale è prevista specifica abilitazione.

Nell'ambito dell'unità organica complessa può essere incaricato della responsabilità - con compiti di indirizzo dell'attività degli addetti - di una unità operativa eventualmente prevista in ordine alla quale: verifica il rispetto dei tempi e delle procedure previsti dal programma e dalle norme; definisce le procedure correnti; segue gli affari di complessità non ordinaria e le relative relazioni esterne; relaziona periodicamente sull'efficienza e razionalità delle procedure e dell'organizzazione anche con riferimento ai carichi di lavoro.

Predispone ed esamina atti e provvedimenti che richiedono capacità di analisi, decisione ed iniziativa per la corretta applicazione della normativa, per l'utilizzazione funzionale del personale e per il conseguimento dei risultati previsti dai programmi di lavoro.

Formula, anche in posizione di staff, proposte e progetti volti ad assicurare l'osservanza dei criteri di regolarità gestionale e di speditezza, finalizzati al miglioramento dell'efficienza e dell'efficacia dell'azione istituzionale dell'Ente ed effettua, se richiesto, analisi organizzative.

Può essere preposto alla direzione di centri di formazione professionale.

C - AREA AMMINISTRATIVA

PROFILO PROFESSIONALE C.6

- Funzionario amministrativo -

Dirige unità organiche con compiti amministrativi, impartendo, sulla base delle direttive ricevute, istruzioni specifiche volte al raggiungimento, degli obiettivi, relazionando sui risultati e sui costi dell'attività svolta dalla struttura.

Collabora ad indagini statistiche ed all'elaborazione dei dati.

Provvede direttamente alla redazione e sottoscrizione di atti e provvedimenti di natura amministrativa attribuiti alla sua competenza specifica, ovvero alla predisposizione di quelli di competenza dei livelli superiori.

Effettua analisi delle dinamiche contrattuali e cura le attività inerenti alla risoluzione delle vertenze giuridiche ed economiche in materia rapporto di impiego e di rapporto di lavoro.

Collabora alla promozione ed alla preparazione di programmi e progetti delle strutture sovraordinate e concorre all'attuazione dei medesimi, partecipando, alle necessarie valutazioni periodiche dei risultati.

Provvede alla tenuta della documentazione relativa alla normativa relativa alle competenze della struttura, segnalandone gli aspetti e le correlazioni che interessano il Settore.

Svolge attività di segretariato di comitati, commissioni, organi collegiali e simili con piena autonomia organizzativa.

Svolge compiti di vice-Ufficiale rogante.

Svolge attività di analisi, di studio e ricerca nei settori di competenza, elabora proposte di modifiche di procedure, proponendo correttivi e proposte alternative.

Espleta, altresì, le mansioni previste nel corrispondente profilo della qualifica funzionale immediatamente inferiore quando le mansioni stesse risultino aggregate a quelle di pertinenza per cicli operativi, nonché quando esigenze di servizio lo richiedano.

Per tutte le attività di competenza utilizza direttamente sistemi complessi e autonomi deliberatamente programmabili.

AUTONOMIA

Nell'ambito di norme generali per tutto ciò che concerne l'esercizio delle proprie funzioni e per la conseguente utilizzazione funzionale del personale affidatogli.

RESPONSABILITÀ

Relativa alla direzione ed all'organizzazione del lavoro, alle direttive impartite, al risultato dell'azione svolta personalmente o dai suoi collaboratori anche per gli atti predisposti a favore di terzi a seconda del settore di applicazione.

REQUISITI CULTURALI E/O PREPARAZIONE O ESPERIENZA PROFESSIONALE

Diploma di laurea in giurisprudenza, scienze politiche, nonché la prescritta abilitazione nel caso di prestazione professionale.

MODALITÀ DI ACCESSO

Concorso pubblico ovvero corso-concorso selettivo di reclutamento e formazione a contenuto teorico-pratico per esami.

MOBILITÀ ORIZZONTALE

È applicabile, inoltre, quanto disposto dalla specifica disciplina.

PROFILO PROFESSIONALE C.7

Funzionario Economico - Contabile- Statistico

Dirige unità organiche impartendo, la base delle direttive ricevute, istruzioni specifiche volte al raggiungimento degli obiettivi, relazionando sui risultati e sui costi dell'attività svolta dalla struttura.

Collabora ad indagini statistiche ed all'elaborazione dei dati.

Provvede direttamente alla redazione e sottoscrizione di atti e provvedimenti di natura economico - contabile attribuiti alla sua competenza specifica, ovvero alla predisposizione di quelli di competenza dei livelli superiori.

Effettua analisi delle dinamiche contrattuali e cura le attività inerenti alla risoluzione delle vertenze giuridiche ed economiche in materia di rapporto di impiego e di rapporto di lavoro.

Collabora alla promozione ed alla preparazione di programmi e progetti delle strutture sovraordinate e concorre all'attuazione dei medesimi, partecipando alle necessarie valutazioni periodiche dei risultati.

Provvede alla tenuta della documentazione relativa alla normativa relativa alle competenze della struttura, segnalandone gli aspetti e le correlazioni che interessano il Settore.

Svolge attività di segretariato di comitati, commissioni, organi collegiali e simili con piena autonomia organizzativa.

Svolge attività di analisi, di studio e ricerca nei settori di competenza, elabora proposte di modifiche di procedure, proponendo correttivi e proposte alternative.

Espleta, altresì, le mansioni previste nel corrispondente profilo della qualifica funzionale immediatamente inferiore quando le mansioni stesse risultino aggregate a quelle di pertinenza per cicli operativi, nonché quando esigenze di servizio lo richiedano. Per tutte le attività di competenza utilizza direttamente sistemi complessi ed autonomi deliberatamente programmabili.

Svolge, laddove previsto, attività di ispezione, verifica, revisione e controllo, finalizzata all'accertamento della corretta applicazione della normativa vigente in materia di contabilità, nonché del regolare svolgimento delle operazioni contabili.

Collabora alla predisposizione del bilancio preventivo e consuntivo dell'Amministrazione in riferimento alla competenza, assegnata coordinando i dati relativi allo stato di previsione delle spese e predisponendo altresì i provvedimenti relativi.

Per tutte le attività di competenza utilizza direttamente sistemi complessi ed autonomi liberamente programmabili.

AUTONOMIA

Nell'ambito di norme generali per tutto ciò che concerne l'esercizio de proprie funzioni e per la conseguente utilizzazione funzionale del personale affidatogli.

RESPONSABILITÀ

Relativa alla direzione ed all'organizzazione del lavoro, alle direttive impartite, al risultato dell'azione svolta personalmente o dai suoi collaboratori anche per gli atti predisposti a favore di terzi a seconda del settore di applicazione.

REQUISITI CULTURALI E/O PREPARAZIONE O ESPERIENZA PROFESSIONALE

Diploma di laurea in economia e commercio, scienze statistiche ed equipollenti, nonché la prescritta abilitazione nel caso di prestazione professionale.

MODALITÀ DI ACCESSO

Concorso pubblico ovvero corso - concorso selettivo di reclutamento e mansione a contenuto teorico-pratico per esami, con riserva di posti, così come disciplinato dalla mobilità verticale.

MOBILITÀ ORIZZONTALE

Verso funzionario amministrativo.

È applicabile, inoltre, quanto disposto dalla specifica disciplina.

D - AREA TECNICA/ PROFILO PROFESSIONALE D.8

Funzionario Ingegnere Geologo

Nell'ambito delle norme generali e delle istruzioni di servizio svolge prestazioni professionali proprie del titolo professionale posseduto, nel rispetto dei limiti e con l'esercizio delle prerogative proprie determinate dalle leggi e dai regolamenti regolanti la professione.

Dirigente unità organiche con competenze specifiche, impartendo, sulla base delle direttive ricevute, istruzioni volte al raggiungimento degli obiettivi, relazionando sui risultati e sui costi dell'attività svolta dalla struttura.

Collabora ad indagini statistiche ed all'elaborazione dei dati.

Provvede direttamente alla redazione e sottoscrizione di atti e provvedimenti di natura tecnica attribuiti alla sua competenza specifica, ovvero alla predisposizione di quelli di competenza dei livelli superiori.

Collabora alla promozione ed alla preparazione di programmi e progetti delle strutture sovraordinate e concorre all'attuazione dei medesimo, partecipando alle necessarie valutazioni periodiche dei risultati.

Provvede alla tenuta della documentazione relativa alla normativa relativa alle competenze della struttura, segnalandone gli aspetti e correlazioni che interessano il Settore.

Svolge attività di segretario di comitati, commissioni, organi collegiali e simili con piena autonomia organizzativa.

Svolge attività di analisi, di studio e ricerca nei settori di competenza, elabora proposte di modifiche di procedure, proponendo correttivi e proposte alternative.

Espleta, altresì, le mansioni previste nel corrispondente profilo della qualifica funzionale immediatamente inferiore quando le mansioni stesse risultino aggregate a quelle di pertinenza per cicli operativi, nonché, quando esigenze di servizio lo richiedono.

Per tutte le attività di competenza utilizza direttamente sistemi complessi e autonomi deliberatamente programmabili.

Svolge attività di ispezione, verifica, revisione e controllo, finalizzata all'accertamento della corretta applicazione della normativa vigente nelle materie del settore di competenza.

Svolge attività istruttoria complessa e di altra sorveglianza.

AUTONOMIA

Nell'ambito di norme generali per tutto ciò che concerne l'esercizio delle proprie funzioni e per la conseguente utilizzazione funzionale del personale affidatogli.

RESPONSABILITÀ

Relativa alla direzione ed all'organizzazione del lavoro, alle direttive impartite, al risultato dell'azione svolta personalmente o dai suoi collaboratori anche per atti predisposti a favore di terzi a seconda del settore di applicazione.

REQUISITI CULTURALI E/O PREPARAZIONE O ESPERIENZA PROFESSIONALE

Diploma di laurea in ingegneria, architettura, scienze geologiche ed equipollenti nonché la prescritta abilitazione professionale.

MODALITÀ DI ACCESSO

Concorso pubblico ovvero corso-concorso selettivo di reclutamento e formazione a contenuto teorico-pratico per esami, con riserva di posti, così come disciplinato dall'istituto dalla mobilità verticale.

MOBILITÀ ORIZZONTALE

In conformità a quanto disposto per la specifica disciplina.

PROFILO PROFESSIONALE D.9

Funzionario - Agronomo

Nell'ambito delle norme generali e delle istruzioni di servizio svolge le prestazioni professionali proprie del titolo professionale posseduto, nel rispetto dei limiti con l'esercizio delle prerogative proprie determinate dalle leggi e dai regolamenti regolanti la professione.

Dirige unità organiche con competenze specifiche, impartendo, sulla base delle direttive ricevute, istruzioni volte al raggiungimento degli obiettivi, azionando sui risultati e sui costi dell'attività svolta dalla struttura.

Collabora ad indagini statistiche ed all'elaborazione dei dati.

Provvede direttamente alla redazione e sottoscrizione di atti e provvedimenti di natura tecnica attribuiti alla sua competenza specifica, ovvero alla predisposizione di quelli di competenza dei livelli superiori.

Collabora alla promozione ed alla preparazione di programmi e progetti delle strutture sovraordinate e concorre all'attuazione dei medesimi, partecipando alle necessarie valutazioni periodiche dei risultati.

Provvede alla tenuta della documentazione relativa alla normativa relativa alle competenze della struttura, segnalandone gli aspetti e le correlazioni che interessano il Settore.

Svolge attività di segretario di comitati, commissioni, organi collegiali e simili con piena autonomia organizzativa.

Svolge attività di analisi, di studio e ricerca nei settori di competenza, elabora proposte di modifiche di procedure, proponendo correttivi e proposte alternative.

Espleta, altresì, le mansioni previste nel corrispondente profilo della qualifica funzionale immediatamente inferiore quando le mansioni stesse risultino aggregate a quelle di pertinenza per cicli operativi, nonché quando esigenze di servizio lo richiedano. Per tutte le attività di competenza utilizza direttamente sistemi complessi e autonomi liberamente programmabili.

Provvede, nell'ambito delle articolazioni dei Settori agrario forestale e zootecnico, alla verifica dei risultati e dei costi dell'attività svolta direttamente o dall'intera unità organizzativa assegnata.

Impartisce direttiva ed istruzioni tecniche sia per il conseguimento degli obiettivi prefissati, sia per quanto riguarda la gradualità degli interventi e la loro interrelazione con i programmi generali.

Provvede alla diffusione di nuove tecniche e ad incentivare progetti di intervento e relativi studi di fattibilità nel campo della cooperazione.

Svolge attività di studio di indagine e ricerca come supporto alla programmazione regionale in rapporto alle politiche nazionali e comunitarie.

Svolge, dietro incarico, attività di ispezione, previsione e repressioni di infrazioni e reati relativi alla tutela dei prodotti agricoli.

AUTONOMIA

Nell'ambito di norme generali per tutto ciò che concerne l'esercizio delle proprie funzioni e per la conseguente utilizzazione funzionale del personale affidatogli.

RESPONSABILITÀ

Relativa alla direzione ed all'organizzazione dei lavoro, alle direttive impartite, al risultato dell'azione svolta personalmente o dai suoi collaboratori anche per gli atti predisposti a favore di terzi a seconda del settore di applicazione.

REQUISITI CULTURALI E/O PREPARAZIONE O ESPERIENZA PROFESSIONALE

Diploma di laurea in scienze agrarie, scienze forestali ed equipollenti nonché la prescritta abilitazione professionale.

MODALITÀ DI ACCESSO

Concorso pubblico ovvero corso-concorso selettivo reclutamento e formazione a contenuto teorico-pratico per esami ed eventualmente anche per titoli professionali e di servizio.

MOBILITÀ ORIZZONTALE

In conformità a quanto disposto per la specifica disciplina.

PROFILO PROFESSIONALE D.10

Funzionario Veterinario

Nell'ambito delle norme generali e delle istruzioni di servizio svolge le prestazioni professionali proprie del titolo professionale posseduto, nel rispetto dei limiti e con l'esercizio delle prerogative proprie determinate dalle leggi e dai regolamenti regolanti la professione.

Dirige unità organiche con competenze specifiche, impartendo, sulla base delle direttive ricevute, istruzioni volte al raggiungimento degli obiettivi, relazionando sul risultati e sui costi dell'attività svolta dalla struttura.

Collabora ad indagini statistiche ed all'elaborazione dei dati.

Provvede direttamente alla redazione e sottoscrizione di atti e provvedimenti di natura tecnica attribuiti alla sua, competenza specifica, ovvero alla predisposizione di quelli di competenza dei livelli superiori.

Effettua analisi delle dinamiche contrattuali e cura le attività inerenti alla risoluzione delle vertenze giuridiche ed economiche in materia di rapporto di impiego e di rapporto di lavoro.

Collabora alla promozione ed alla preparazione di programmi e progetti delle strutture sovraordinate e concorre all'attuazione dei medesimi, partecipando alle necessarie valutazioni periodiche dei risultati.

Provvede alla tenuta della documentazione relativa alla normativa relativa alle competenze della struttura, segnalandone gli aspetti e le correlazioni che interessano il Settore.

Svolge attività di segretario di comitati, commissioni, organi collegiali e simili con piena autonomia organizzativa.

Svolge attività di analisi, di studio e di ricerca nei settori di competenza, elabora proposte di modifiche di procedure, proponendo correttivi e proposte alternative.

Espleta, altresì, le mansioni previste nel corrispondente profilo della qualifica funzionale immediatamente inferiore e quando le mansioni stesse risultino aggregate a quelle di pertinenza per cicli operativi, nonché quando esigenze di servizio lo richiedano. Per tutte le attività di competenza utilizza direttamente sistemi complessi e autonomi liberamente programmabili.

AUTONOMIA

Nell'ambito di norme generali per tutto ciò che concerne l'esercizio delle proprie funzioni e per la conseguente utilizzazione funzionale del personale affidatogli.

RESPONSABILITÀ

Relativa alla direzione ed all'organizzazione del lavoro, alle direttive impartite, al risultato dell'azione svolta personalmente o dai suoi collaboratori anche per gli atti predisposti a favore di terzi a seconda del settore di applicazione.

REQUISITI CULTURALI E/O PREPARAZIONE O ESPERIENZA PROFESSIONALE

Diploma di laurea in scienze veterinarie ed equipollenti, nonché la prescritta abilitazione professionale.

MODALITÀ DI ACCESSO

Concorso pubblico ovvero corso-concorso selettivo di reclutamento e formazione a contenuto teorico-pratico per esami.

MOBILITÀ ORIZZONTALE

In conformità a quanto disposto per la specifica disciplina.

E- AREA INFORMATICA

PROFILO PROFESSIONALE E.7

Analista di procedura

Definisce la macroanalisi delle procedure da automatizzare per la realizzazione degli obiettivi proposti tenendo conto delle risorse disponibili.

Progetta il sistema informativo indicando le soluzioni organizzativi e tecniche più idonee.

Provvede alla definizione fisica e logica del sistema formativo stabilendo anche le misure di protezione e le modalità di accesso ai dati.

Disegna le reti di telelaborazione.

Predispone le specifiche dei programmi.

Controlla i risultati delle soluzioni adottate e dispone eventuali interventi correttivi prima dell'euzione a regime delle procedure.

Cura il costante adattamento delle procedure automatiche alle mutate condizioni aziendali.

Valuta le caratteristiche operative ed il rendimento dei programmi e garantisce il rispetto degli standards di programmazione.

È Preposto al centro di elaborazione dei dati ed assegna agli analisti e programmatori i programmi relativi ai progetti.

AUTONOMIA

Nell'ambito di norme generali per tutto ciò che concerne l'esercizio delle proprie funzioni e per la conseguente utilizzazione funzionale del personale affidatogli.

RESPONSABILITA

Relativa alla direzione ed all'organizzazione del lavoro, alle direttive impartite, al risultato dell'azione svolta personalmente o dai suoi collaboratori anche per gli atti predisposti a favore dei terzi a seconda del settore di applicazione.

REQUISITI CULTURALI E/O PREPARAZIONE O ESPERIENZA PROFESSIONALE

Diploma di laurea in ingegneria elettronica o informatica o in scienze dell'informazione ovvero diploma di laurea con specializzazione in informatica.

MODALITÀ DI ACCESSO

Corso pubblico ovvero corso-concorso selettivo di reclutamento e formazione a contenuto teorico-pratico per esami.

MOBILITÀ ORIZZONTALE

Verso analista di sistema.

È applicabile, inoltre, quanto disposto dalla specifica disciplina.

PROFILO PROFESSIONALE E.8

Analista di sistema

Analizza e controlla le caratteristiche dei sistemi hardware e software di comunicazione e di base dati.

Tiene i collegamenti con i settori utenti del sistema allo scopo di acquisire tutti gli elementi utili a delineare il progetto nelle sue linee generali.

Nell'organizzazione e pianificazione dei progetti provvede all'articolazione in più aree effettua la verifica del rispetto dei tempi di esecuzione, armonizzando all'uopo le risorse disponibili.

Quando dirige un'unità organica, anche a rilevanza esterna, del settore non riservata ai dirigenti, ne verifica risultati ed i costi dell'attività.

È addetto sia ai sistemi centrali che a quelli distribuiti.

Diagnostica i malfunzionamenti ed effettua interventi diretti anche complessi ovvero coordina gli interventi dei fornitori hardware e software.

Coordina le attività relative alla rete locale e remota effettuando interventi diretti ed anche complessi.

Provvede al coordinamento di differenziate professionalità qualora richiesto da specifiche particolarità di singole aree del progetto.

Cura la formazione e l'aggiornamento professionale e svolge attività didattica.

Partecipa ad organi collegiali nell'ambito di norme e disposizioni di carattere generale e rappresenta l'amministrazione anche in convegni e congressi.

È tenuto a partecipare periodicamente corsi di aggiornamento anche all'estero.

Osserva e fa osservare tutti gli accorgimenti prescritti per la sicurezza delle lavorazioni alle quali è addetto, utilizza correttamente i presidi antinfortunistici e segnala eventuali carenze ed inosservanze, mantiene tale ambito le prescritte e/o necessarie condizioni di igiene.

AUTONOMIA

Nell'ambito di norme generali e per tutto ciò che concerne l'esercizio delle proprie funzioni e per la conseguente utilizzazione funzionale del personale assegnatogli.

RESPONSABILITÀ

Relativa alla direzione ed all'organizzazione del lavoro, alle direttive impartite, al risultato dell'azione svolta personalmente o dei suoi collaboratori anche per gli atti predisposti a favore dei terzi a seconda del settore di applicazione.

REQUISITI CULTURALI E/O REPARAZIONE O ESPERIENZA PROFESSIONALE

Diploma di laurea in ingegneria elettronica o in informatica o in scienze dell'informazione ovvero diploma di laurea con specializzazione in informatica.

MODALITÀ DI ACCESSO

Concorso pubblico ovvero corso-concorso selettivo di reclutamento e formazione a contenuto teorico-pratico per esami.

MOBILITÀ ORIZZONTALE

Verso analista di procedure.

È applicabile, inoltre, quanto disposto dalla specifica disciplina.

F - AREA UMANISTICA

PROFILO PROFESSIONALE F.2

Funzionario Umanistico

Organizza i servizi di biblioteca e documentazione storico-artistica, svolgendo anche consulenza ed orientamento specialistico.

Dirige unità organiche, con competenze specifiche impartendo sulla base delle direttive ricevute, istruzioni volte al raggiungimento degli obiettivi, relazionando sui risultati e sui costi dell'attività svolta dalla struttura.

Collabora ad indagini statistiche ed all'elaborazione dei dati.

Provvede direttamente alla redazione e sottoscrizione di atti e provvedimenti attribuiti alla sua competenza specifica, ovvero alla predisposizione di quelli di competenza dei livelli superiori.

Collabora alla promozione ed alla preparazioni di programmi e progetti delle strutture sovraordinate e concorre all'attuazione dei medesimi, partecipando alle necessarie valutazioni periodiche dei risultati.

Provvede alla tenuta della documentazione relativa alla normativa relativa alle competenze della struttura, segnalandone gli aspetti e le correlazioni che interessano il Settore.

Svolge attività di segretariato di comitati, commissioni, organi collegiali e simili con piena autonomia organizzativa.

Svolge attività di analisi, di studio e ricerca nei settori di competenza, elabora proposte di modifiche di procedure, proponendo correttivi e proposte alternative.

Espleta, altresì, le mansioni previste nel corrispondente profilo della qualifica funzionale immediatamente inferiore quando le mansioni stesse risultino aggregate quelle di pertinenza per cicli operativi, nonché quando esigenze di servizio lo richiedano.

Per tutte le attività di competenza utilizza direttamente sistemi complessi ed autonomi liberatamente programmabili.

AUTONOMIA

Nell'ambito di norme generali per tutto ciò che concerne l'esercizio delle proprie funzioni e per la conseguente utilizzazione funzionale del personale affidatogli.

RESPONSABITÀ

Relativa alla direzione ed all'organizzazione del lavoro, alle direttive impartite, al risultato dell'azione svolta personalmente o dei suoi collaboratori anche per gli atti predisposti a favore di terzi a seconda del settore di applicazione.

REQUISITI CULTURALI E/O PREPARAZIONE O ESPERIENZA PROFESSIONALE

Diploma di laurea in lettere, storia e filosofia ed equipollenti, nonché la prescritta abilitazione nel caso di prestazione professionale.

MODALITÀ DI ACCESSO

Concorso pubblico ovvero corso - concorso selettivo reclutamento e formazione a contenuto teorico - pratico per esami.

MOBILITÀ ORIZZONTALE

In conformità a quanto disposto per la specifica disciplina.

G - AREA SOCIO EDUCATIVA

PROFILO PROFESSIONALE G.2

Funzionario Socio-Educativo

Provvede alla programmazione, alla gestione ed al coordinamento delle attività assistenziali, sociali ed educative.

Dirige unità organiche, con competenze specifiche, impartendo sulla base delle direttive ricevute, istruzioni volte al raggiungimento degli obiettivi, relazionando sui risultati sui costi dell'attività svolta dalla struttura.

Collabora ad indagini statistiche ed all'elaborazione dei dati.

Provvede direttamente alla redazione e sottoscrizione di atti e provvedimenti attribuiti alla sua competenza specifica, ovvero alla predisposizione di quelli di competenza dei livelli superiori.

Collabora alla promozione ed alla preparazione di programmi e progetti delle strutture sovraordinate e concorre all'azione dei medesimi, partecipando alle necessarie valutazioni periodiche dei risultati.

Provvede alla tenuta della documentazione relativa alla normativa relativa alle competenze della struttura, segnalandone gli aspetti e le correlazioni che interessano il Settore.

Svolge attività di segretariato di comitati, commissioni, organi collegiali e simili con piena autonomia organizzativa.

Svolge attività di analisi, di studio e ricerca nei settori di competenza, elabora proposte di modifiche di procedure, proponendo correttivi e proposte alternative.

Espleta, altresì, le mansioni previste nel corrispondente profilo della qualifica funzionale immediatamente inferiore quando le mansioni stesse risultino aggregate a quelle di pertinenza per cicli operativi, nonché quando esigenze di servizio lo richiedano."

Per tutte le attività di competenza utilizza direttamente sistemi complessi ed autonomi liberamente programmabili.

AUTONOMIA

Nell'ambito di norme generali per tutto ciò che concerne l'esercizio delle proprie funzioni e per la conseguenza utilizzazione funzionale del personale affidatogli.

RESPONSABILITÀ

Relativa alla direzione ed all'organizzazione del lavoro, alle direttive impartite, al risultato dell'azione svolta personalmente o dei suoi collaboratori anche per gli atti predisposti a favore terzi a seconda del settore di applicazione.

REQUISITI CULTURALI E/O PREPARAZIONE O ESPERIENZA PROFESSIONALE

Diploma di laurea in lettere, storia e filosofia ed equipollenti, nonché la prescritta abilitazione nel caso di prestazione professionale.

MODALITÀ ACCESSO

Concorso pubblico ovvero corso-concorso selettivo di reclutamento e formazione a contenuto teorico-pratico per esami.

MOBILITÀ ORIZZONTALE

In conformità a quanto disposto per la specifica disciplina.

H - AREA LEGALE

PROFILO PROFESSIONALE H.1

Funzionario legale

Dirige unità organiche con compiti giuridici amministrativi, impartendo, sulla base delle direttive ricevute istruzioni specifiche volte al raggiungimento degli obiettivi, relazionando sui risultati e sui costi dell'attività svolta dalla struttura.

Collabora ad indagini statistiche ed all'elaborazione dei dati.

Provvede direttamente alla redazione e sottoscrizione di atti e provvedimenti attribuiti alla sua competenza specifica, ovvero alla predisposizione di quelli di competenza dei livelli superiori.

Collabora alla promozione ed alla preparazione di programmi e progetti delle strutture sovraordinate e concorre all'attuazione dei medesimi partecipando alle necessarie valutazioni periodiche dei risultati.

Provvede alla tenuta della documentazione relativa alla norma a relativa alle competenze della struttura, segnalandone gli aspetti e le correlazioni che interessano il Settore.

Svolge attività di segretariato di comitati, commissioni, organi collegiali e simili con piena autonomia organizzativa.

Svolge attività di analisi, di studio e ricerca nei settori di competenza, elabora proposte di modifiche di procedure, proponendo correttivi e proposte alternative.

Per tutte le attività di competenza utilizza direttamente sistemi complessi ed autonomia liberamente programmabili.

Esprime pareri sulla instaurazione delle liti e delle controversie, relazionando e rappresentando la Regione nelle resistenze in giudizio.

AUTONOMIA

Nell'ambito di norme generali per tutto ciò che concerne l'esercizio delle proprie funzioni e per la conseguente utilizzazione funzionale del personale affidatogli.

RESPONSABILITÀ

Relativa alla direzione ed all'organizzazione del lavoro, alle direttive impartite, al risultato dell'azione svolta personalmente o dei suoi collaboratori anche per gli atti predisposti a favore di terzi a seconda del settore di applicazione.

REQUISITI CULTURALI E/O PREPARAZIONE O ESPERIENZA PROFESSIONALE

Diploma di laurea in giurisprudenza ed equipollenti, nonché la prescritta abilitazione professionale.

MODALITÀ DI ACCESSO

Concorso pubblico ovvero corso-concorso selettivo di reclutamento e formazione a contenuto teorico-pratico per esami.

MOBILITÀ ORIZZONTALE

In conformità a quanto disposto per la specifica disciplina.


© molisedati spa - tel. 0874 6191