Legge Regionale 28 Aprile 1975, n° 30
La presente pubblicazione non riveste carattere di ufficialitą
TitoloProvvedimenti per il miglioramento ed il potenziamento delle coltivazioni arboree.
OggettoColture viticole olivicole e frutticole - Impianti - Contributi - Tipologia - Destinatari - Procedure
BollettinoBollettino Ufficiale n° 19 del 30/04/75
Catalogazione01.Agricoltura, foreste, zootecnia, bonifica e irrigazione
AbrogazioniAbrogata intera legge dalla legge n. 31/2000 art. 1, primo comma, lettera f)



Art. 1

Allo scopo di aumentare la produttivita' delle colture che maggiormente contribuiscono alla formazione dei redditi agricoli, sono concesse dalla Regione agevolazioni contributive per la realizzazione di idonee iniziative nel campo delle colture viticole, olivicole e frutticole.

Art. 2

Possono essere concesse, a favore di produttori agricoli singoli od associati, agevolazioni contributive per l'attuazione di iniziative dirette a realizzare:

a) la ricostituzione la trasformazione di vecchi oliveti e l'impianto di nuovi oliveti, specializzati in cultivar di Gentile di Larino e altro olivo da mensa, in ambienti particolarmente idonei alla coltura;

b) il reimpianto di nuovi vigneti nelle zone a specifica vocazione viticola, con preferenza a quelle collinari, che interessino almeno la superficie di ha 0,50;

c) l'impianto specializzato di nocciolo, noce, ciliegio, susino, pesco precoce e mandorlo.

Sulla spesa riconosciuta ammissibile per la esecuzione delle iniziative di cui al primo comma sara' concesso un contributo in conto capitale fino alla misura massima del 50%.

Art. 3

Le categorie e le zone di intervento saranno indicate annualmente con delibere della Giunta Regionale previo parere della competente Commissione consiliare, che, su richiesta della Giunta, lo esprimera' entro il 30 aprile di ciascun anno.

La deliberazione di cui al precedente comma dovra' essere adottata dalla Giunta entro il successivo 31 maggio.

Art. 4

Le domande intese ad ottenere i benefici di cui all'articolo 2 devono essere presentate all'Assessorato all'Agricoltura, il quale, dopo averle fatte istruire dagli organi tecnici della Regione, le sottoporra' all'approvazione della Giunta Regionale.

Il Presidente, su conforme deliberazione di quest'ultima, provvedera' con propri decreti alla concessione ed alla liquidazione dei contributi.

Art. 5

Per l'attuazione degli interventi di cui alla presente legge e' autorizzata la spesa di L. 400 milioni sul Capitolo 1420 del bilancio di previsione del 1975.

Per gli anni successivi i fondi necessari, nei limiti delle disponibilita' di bilancio, faranno carico ai corrispondenti capitoli del bilancio della Regione Molise.

Art. 6

La presente legge e' dichiarata urgente ai sensi dell'articolo 127 della Costituzione e dell'articolo 38 dello Statuto ed entra in vigore il giorno successivo a quello della sua pubblicazione nel Bollettino Ufficiale della Regione.

E' fatto obbligo a chiunque spetti di osservarla e farla osservare come legge della Regione Molise.


© molisedati spa - tel. 0874 6191