Legge Regionale 19 Maggio 1987, n° 7
La presente pubblicazione non riveste carattere di ufficialitą
TitoloDisciplina per la promozione di iniziative di pubblico interesse.
OggettoIniziative di pubblico interesse - Disciplina
BollettinoBollettino Ufficiale n° 10 del 01/06/87
Catalogazione30.Promozione e organizzazione di attivitą culturali e delle tradizioni locali, associazionismo
AbrogazioniAbrogata intera legge dalla legge n. 5/2000 art. 18
ModificheModificato art. 2 dalla legge n. 27/1996 art. 1



Art. 1

Al fine di favorire la promozione sociale e culturale della realta' regionale anche nel quadro di sempre maggiori interrelazioni con altre regioni italiane e con comunita' molisane ovunque residenti, la Regione promuove, anche attraverso gli Enti subregionali, iniziative aventi particolare rilevanza culturale, artistica, scientifica, sportiva e turistica.

La Regione puo' altresi', per il sostegno delle iniziative contemplate nella presente legge aventi carattere di eccezionalita' ed urgenza e che non possono essere comprese per tali ragioni nei programmi di settore, concedere contributi ad Enti, Societa', Associazioni, Comitati e Sodalizi legalmente costituiti ed operanti senza finalita' di lucro.

Le iniziative ammesse a contributo ai sensi della presente legge devono avere carattere regionale, interregionale e nazionale.

Art. 2

Le istanze volte ad ottenere i benefici previsti dalla presente legge vanno presentate al Presidente della Giunta Regionale corredate dallo Statuto e/o atto costitutivo del soggetto richiedente, da un curriculum delle attivita' precedentemente svolte dallo stesso, dall'indicazione del responsabile coordinatore dell'iniziativa che si intende realizzare, dal programma dettagliato della stessa, dalla relativa previsione di spesa e dall'indicazione del contributo richiesto.

I contributi sono concessi dalla Giunta Regionale, su proposta dell'Assessore competente per materia, previo accertamento dei requisiti e delle finalita' indicati nel precedente art. 1, d'intesa con la Commissione competente la quale dovra' esprimersi improrogabilmente nel termine di 10 giorni dalla data di ricevimento della proposta della Giunta Regionale. Trascorso il termine suddetto, il parere si intende acquisito.

La misura del contributo concedibile non puo' essere superiore al 50% della spesa ritenuta ammissibile.

Art. 3

I destinatari dei contributi concessi devono documentare entro 30 giorni dal termine della manifestazione, attraverso la presentazione di adeguati documenti di spesa prodotti in originale o in copia autenticata ai sensi di legge, la spesa complessivamente sostenuta per la realizzazione dell'iniziativa unitamente ad una dichiarazione relativa agli eventuali contributi ricevuti da altri enti pubblici.

I rendiconti, muniti della relativa documentazione devono essere trasmessi all'Assessorato competente per materia per l'esame e l'ulteriore inoltro alla Giunta Regionale.

La Giunta Regionale delibera la misura del contributo erogabile.

Art. 4

All'onere derivante dall'applicazione della presente legge si fara' fronte con quota parte dei fondi che saranno attribuiti alla Regione ai sensi dell'art. 8 della legge 16 maggio 1970, n. 281.

Per l'anno 1987 e per gli esercizi futuri la quantificazione della spesa sara' disposta con la stessa legge approvativa del bilancio annuale regionale.

Art. 5

La presente legge e' dichiarata urgente ai sensi dell'art. 127 della Costituzione e dell'art. 38 dello Statuto Regionale ed entra in vigore il giorno successivo a quello della sua pubblicazione nel Bollettino Ufficiale della Regione.

E' fatto obbligo a chiunque spetti di osservarla e farla osservare come legge della Regione Molise.


© molisedati spa - tel. 0874 6191