Legge Regionale 15 Novembre 1974, n° 20
La presente pubblicazione non riveste carattere di ufficialitą
TitoloDelega ai Comuni e alle Province delle funzioni trasferite alla Regione in ordine ai Patronati Scolastici ed ai Consorzi dei Patronati Scolastici.
OggettoPatronati scolastici - Consorzi dei patronati scolastici - Deleghe delle funzioni statali - Attribuzione a Comuni e Province - Disciplina
BollettinoBollettino Ufficiale n° 37 del 06/12/74
Catalogazione22.Organizzazione delle funzioni amministrative a livello regionale e locale
AbrogazioniAbrogata intera legge dalla legge n. 13/2010 art. allegato uno



Art. 1

Tutte le funzioni gia' degli organi centrali e periferici dello Stato, in ordine ai Patronati Scolastici ed ai Consorzi dei Patronati Scolastici previste dalla legge 4 marzo 1958, n.261 e dal relativo regolamento di esecuzione emanato con D.P.R. 16 maggio 1961, n.636 e trasferite alla Regione con il D.P.R. 14 gennaio 1972, n.3, sono rispettivamente delegate ai Comuni per i Patronati Scolastici ed alle Province per i Consorzi dei Patronati Scolastici.

Art. 2

Dall'entrata in vigore della presente legge cessano le competenze del Provveditore agli Studi, della Commissione di cui all'articolo 5 della legge 4 marzo 1958, n.261 e del Consiglio Scolastico Provinciale sui Patronati Scolastici e sui Consorzi dei Patronati Scolastici.

Art. 3

Gli insegnanti elementari di ruolo assegnati, ai sensi delle vigenti leggi, alle Direzioni Didattiche per servizi da svolgere presso i Patronati Scolastici ed i Consorzi dei Patronati Scolastici sono, a loro domanda, trasferiti alla Regione, ai sensi dell'articolo 6, secondo comma del D.P.R. 14 gennaio 1972, n.3 e inquadrati nel ruolo regionale secondo le modalita' previste nelle Leggi Regionali 31 agosto 1974, n. 11 e 31 agosto 1974, n.12.

Art. 4

I beni dei Patronati Scolastici possono essere utilizzati dai Comuni per le attivita' riguardanti la realizzazione del diritto allo studio.

Art. 5

La presente legge e' dichiarata urgente ai sensi dell'articolo 127 della Costituzione e dell'articolo 38 dello Statuto ed entra in vigore il girono successivo a quello della sua pubblicazione nel Bollettino Ufficiale della Regione.

E' fatto obbligo a chiunque spetti di osservarla e farla osservare come legge della Regione Molise.


© molisedati spa - tel. 0874 6191