LEGGE REGIONALE 2 agosto 2002, n. 17.
La presente pubblicazione non riveste carattere di ufficialità
TitoloModifiche ed integrazioni alla legge regionale n. 20 del 4 novembre 1991, ad oggetto: "Testo Unico delle norme in materia di funzionamento e di assegnazione di personale ai gruppi consiliari"
OggettoAssegnazione di mezzi finanziari e personale - Procedure - Limiti
BollettinoBOLLETTINO UFFICIALE DELLA REGIONE MOLISE – N. 18 del 16 agosto 2002
Catalogazione06.Consiglieri regionali e gruppi consiliari
AbrogazioniAbrogata intera legge dalla legge n. 43/2002 art. 3


ARTICOLO 1

1. L'articolo 3 della legge regionale n. 20/1991 è sostituito dal seguente:

"Art. 3

1. Per il funzionamento di ciascun Gruppo consiliare, costituito a norma del regolamento interno del Consiglio, è previsto un contributo mensile, a carico dei fondi a disposizione del Consiglio regionale consistente:

a) in una quota fissa di Euro 774,69 (EURO SETTECENTOSESSANTAQUATTRO/69);

b) in una quota variabile, ragguagliata nel modo seguente, in relazione alla consistenza numerica di ciascun Gruppo consiliare:

    • Euro 309,87 (EURO TRECENTONOVE/87) per ogni unità fino a 3 (TRE) consiglieri;
    • Euro 258,23 (EURO DUECENTOCINQUANTOTTO/23) per ogni altra unità da 4 (QUATTRO) a 10 (DIECI) consiglieri;
    • Euro 206,58 (EURO DUECENTOSEI/58) per ogni altra unità oltre i 10 (DIECI) consiglieri;
c) in una quota fissa di Euro 1.032,91 (EURO MILLETRENTADUE/91) per spese di aggiornamento, di stampa, di studio e documentazione, comprese le acquisizioni di consulenze qualificate e la collaborazione professionale di esperti, nonché per la diffusione nella società civile della conoscenza dell'attività dei Gruppi consiliari.

2. Le quote di cui alle lettere a), b) e c) del comma 1 dovranno essere aggiornate a decorrere dall'anno 1991 mediante l'applicazione delle variazioni dei prezzi al consumo accertati dall'ISTAT. Le quote stesse saranno poi aggiornate annualmente in base alle medesime variazioni.

3. Nei limiti delle somme di cui al comma 1, i Gruppi possono aprire propri uffici territoriali. L'autorizzazione all'eventuale assegnazione di locali e di attrezzature è deliberata dall'Ufficio di Presidenza".


ARTICOLO 2

1. Il comma 1 dell'articolo 8 della legge regionale n. 20/1991 è sostituito dal seguente:

"1. I Gruppi consiliari che non possono ovvero non intendono avvalersi di personale regionale di ruolo o di personale dipendente di altri enti pubblici a tal fine comandato presso la Regione, ovvero che se ne avvalgono solo per una parte del contingente numerico loro spettante, ricevono, per ogni altra unità di personale non assegnata, un finanziamento mensile, erogato anticipatamente al mese di riferimento, pari al costo complessivo degli emolumenti correnti e differiti e dei relativi oneri sociali, quantificato in misura pari ai trattamenti contrattuali ed alle tariffe previdenziali previste per gli impiegati dei servizi".


ARTICOLO 3
(Entrata in vigore)

1. La presente legge entra in vigore il giorno successivo a quello della sua pubblicazione sul Bollettino Ufficiale della Regione Molise.

La presente legge sarà pubblicata nel Bollettino Ufficiale della Regione. È fatto obbligo a chiunque spetti di osservarla e farla osservare come legge della Regione Molise.


© molisedati spa - tel. 0874 6191