Legge Regionale 8 Maggio 1995, n° 21
La presente pubblicazione non riveste carattere di ufficialitą
TitoloRiconoscimento dell'Associazione fra Consiglieri Regionali gia' facenti parte del Consiglio Regionale del Molise.
OggettoRiconoscimento dell'associazione degli ex Consiglieri regionali
BollettinoBollettino Ufficiale n° 11 del 16/05/95
Catalogazione06.Consiglieri regionali e gruppi consiliari
AbrogazioniAbrogato art. 5 dalla legge n. 30/1996 art. 6
ModificheModificato art. 1 dalla legge n. 12/2008 art. 12


Art. 1

1. La Regione Molise riconosce l'Associazione fra i Consiglieri regionali gia' facenti parte del Consiglio regionale del Molise.

2. L'Associazione persegue il raggiungimento delle seguenti finalita':

a) mantenere in vita il vincolo che, al di sopra di ogni diversita' di posizione politica, ha visto i Consiglieri regionali operare per l'affermazione ed il consolidamento dell'istituzione regionale;

b) a contribuire a sostenere, valorizzare la funzione della regione attraverso lo svolgimento di convegni, conferenze, pubblicazioni ricerche e manifestazioni varie;

c) assicurare ai soci un costante aggiornamento sull'attivita' legislativa e amministrativa della regione;

d) stimolare e facilitare i rapporti degli ex Consiglieri regionali con il Consiglio regionale e con gli altri organi regionali;

e) tutelare gli interessi derivanti dall'esercizio e dalla cessazione della loro carica consiliare;

f) curare la raccolta delle attivita' svolte dagli ex Consiglieri regionali e dei loro dati biografici;

g) offrire assistenza alle famiglie dei consiglieri deceduti nei rapporti con il Consiglio regionale.

3. I Consiglieri regionali in carica partecipano all'attivita' dell'Associazione e collaborano per il raggiungimento delle sue finalita'.


Art. 2

1. La Regione favorisce le manifestazioni e le attivita' culturali e di informazione promosse dall'associazione di cui all'articolo 1.

2. L'Associazione puo' essere impegnata dall'Ufficio di Presidenza del Consiglio e dalla Giunta regionale per l'organizzazione e l'attuazione di convegni, manifestazioni ed altre iniziative socio - culturali ed istituzionali rientranti tra i compiti di istituto.

3. L'Associazione ha l'obbligo di rendicontare all'organo erogatore l'impiego delle somme ricevute con allegata documentazione giustificatoria secondo la destinazione prevista dal relativo provvedimento di concessione.


Art. 3

1. L'Associazione riceve dall'Ufficio di Presidenza del Consiglio regionale e dalla Giunta regionale sulla base delle rispettive competenze, le pubblicazioni edite o distribuite dalla regione ed il Bollettino ufficiale della Regione Molise.


Art. 4

1. L'Ufficio di Presidenza del Consiglio Regionale garantisce, per l'espletamento dei compiti propri dell'Associazione, una sede funzionale presso il Consiglio Regionale ed una presso gli uffici regionali di Isernia, assicurando il necessario supporto organizzativo.


Art. 5

1. Al termine del primo periodo dell'art. 2 della legge regionale 5 settembre 1974, n. 16 e successive modificazioni ed integrazioni, dopo le parole <<dal Gruppo stesso>> sono aggiunte le seguenti << e da 2 rappresentanti dell'Associazione degli ex Consiglieri regionali della Regione Molise designati dall'Ufficio di Presidenza dell'Associazione >>.


Art. 6

1. Gli oneri derivanti dall'attuazione della presente legge, quantificati per l'anno 1995 in L. 15 milioni, gravano sul bilancio del Consiglio Regionale - anno 1995 - al Capitolo n. 600 che presenta sufficiente disponibilita'.

2. La presente legge regionale sara' pubblicata sul Bollettino Ufficiale della Regione. E' fatto obbligo a chiunque spetti di osservarla e di farla osservare come legge della Regione Molise.


© molisedati spa - tel. 0874 6191