Legge Regionale 13 Settembre 1989, n° 16
La presente pubblicazione non riveste carattere di ufficialitą
TitoloInterpretazione autentica dell'art. 86 della legge regionale 31 agosto 1974, n. 11, modificata con legge 31 agosto 1974, n. 12 recante <>.
OggettoRegione - Personale - Permanenza in servizio
BollettinoBollettino Ufficiale n° 18 del 30/09/89
Catalogazione21.Ordinamento e organizzazione regionale e degli enti dipendenti e vigilati, organi della Regione, organizzazione degli uffici e politiche del personale, commissioni, comitati e consulte
AbrogazioniAbrogata intera legge dalla legge n. 13/2010 art. allegato uno


ART. 1
1. Al personale regionale che debba essere collocato a riposo d'ufficio e non abbia raggiunto il numero di anni di servizio richiesto per il conseguimento del diritto al trattamento minimo di quiescenza, anche mediante riscatto o ricongiunzione effettuata ai sensi della legge 7 febbraio 1979, n. 29, e' consentito, a domanda, restare in servizio oltre il sessantacinquesimo anno di eta' per il periodo strettamente necessario ai fini considerati e, comunque, non superiore a cinque anni.
ART. 2
1. La presente legge e' dichiarata urgente ai sensi dell'art. 127, comma 2 della Costituzione e dell'art. 38, comma 2, dello Statuto regionale ed entra in vigore il giorno successivo a quello della sua pubblicazione nel Bollettino Ufficiale della Regione Molise.
2. E' fatto obbligo, a chiunque spetti, di osservarla e di farla osservare come legge della Regione Molise.

© molisedati spa - tel. 0874 6191