Legge Regionale 2 Settembre 1977, n° 33
La presente pubblicazione non riveste carattere di ufficialitą
TitoloRendiconto consuntivo della Regione Molise per l'esercizio 1976
OggettoRendiconto 1976 della Regione
BollettinoBollettino Ufficiale n° 17 del 16/09/77
Catalogazione07.Contabilitą e contratti, bilanci, manovre finanziarie, armonizzazione dei bilanci pubblici e coordinamento della finanza pubblica
AbrogazioniAbrogata intera legge dalla legge n. 13/2010 art. allegato 1



Art. 1

Il rendiconto consuntivo della Regione Molise per l'esercizio 1976 e' approvato con le risultanze degli articoli seguenti:

ENTRATE E SPESE DI COMPETENZA DELL'ESERCIZIO FINANZIARIO 1976.

Art. 2

Le entrate tributarie, per compartecipazione, extra-tributarie, per l'alienazione e l'ammortamento di beni patrimoniali da trasferimento di capitali, da rimborso di crediti, dall'assunzione di prestiti, da anticipazioni e da ogni altra operazione di credito per contabilita' speciali accertate nell'esercizio stesso, risultano stabilite dal Conto Consuntivo del bilancio in L.130.260.143.789 delle quali:

- riscosse L. 74.990.053.234

- e rimaste da riscuotere L. 55.270.090.555.

Art. 3

Le spese correnti, in conto capitale, per il rimborso di prestiti e per contabilita' speciali, accertate nell'esercizio finanziario per la competenza propria dell'esercizio stesso, risultano stabilite nel Conto Consuntivo del bilancio in L. 130.005.547.793 delle quali furono pagate L. 66.110.644.527 e rimasero da pagare L. 63.894.903.266.

Art. 4

Il riepilogo generale delle entrate e delle spese di competenza dell'esercizio finanziario 1976 risulta stabilito dal Conto Consuntivo come segue:

- Entrate tributarie per compartecipazione ed extra tributarie L. 72.415.576.637

- Spese correnti L. 11.389.932.047

- Differenza in piu' L. 61.025.644.590

RESIDUI ATTIVI E PASSIVI ALLA CHIUSURA DELL'ESERCIZIO FINANZIARIO 1976.

Art. 5

I residui attivi alla chiusura dell'esercizio finanziario 1976 risultano stabiliti dal Conto Consuntivo del bilancio nelle seguenti somme:

-Somme rimaste da riscuotere sulle entrate accertate per la competenza propria dell'esercizio 1976 (art. 2) L. 55.270.090.555

-Esercizi precedenti L. 32.356.566.951

-Residui attivi al 31 dicembre 1976 L. 87.626.657.506

Art. 6

I residui passivi, alla chiusura dell'esercizio finanziario 1976, risultano stabiliti dal Conto Consuntivo del bilancio nelle seguenti somme:

-Somme rimaste da pagare sulle spese accertate per la competenza propria nell'esercizio 1976 (art. 3) L. 63.894.903.266

-Esercizi precedenti L. 22.987.428.031

-Residui passivi al 31 dicembre 1976 L. 86.882.331.297

SITUAZIONE FINANZIARIA.

Art. 7

L'avanzo di amministrazione del Conto Consuntivo dell'esercizio finanziario 1976 e' accertato in L. 4.010.469.541 come risulta dai seguenti dati:

ATTIVO:

-Somme incassate attraverso la Sezione di Tesoreria Provinciale dello Stato - Banca d'Italia - Campobasso L. 768.141.460

-Somme incassate attraverso la Tesoreria Regionale - Cassa di Risparmio Molisana L. 84.951.997.920.

Totale L. 85.720.139.380

-Accantonamenti sul c/c fruttifero 5% n. 443 acceso presso la Tesoreria Centrale dello Stato L. 49.003.133.835

Totale attivo L. 134.723.273.215

PASSIVO:

-Pagamenti eseguiti dalla Sezione di Tesoreria Provinciale dello Stato - Banca d'Italia Campobasso L 768.141.460

-Pagamenti eseguiti dalla Tesoreria Regionale - Cassa di Risparmio Molisana L. 81.685.854.588

Fondo di cassa al 31 dicembre 1976 L. 52.269.277.167

- Fondo di cassa al 31 dicembre 1976 L. 52.269.277.167

- Residui attivi L. 87.626.657.506

Somma attiva L.139.395.934.673

- Residui passivi L. 86.382.331.297

Differenza L. 53.013.603.376

-Accantonamento fondi sul c/c fruttifero 5% presso il Tesoro dello Stato L. 49.003.133.835

Avanzo di Amministrazione L. 4.010.469.541.

Art. 8

I residui attivi rimasti accesi al 31.12.1975 di cui all'elenco n. 1 allegato alla presente legge e non riscossi entro il termine dell'esercizio 1976, vengono dichiarati insussistenti ed eliminati dal Conto, concorrendo cosi' a determinare i risultati finali della gestione, come minori entrate.

Art. 9

I residui passivi rimasti accesi al 31.12.1975 di cui all'elenco n. 2 allegato alla presente legge, sono da considerarsi economie di spese ed eliminati dal Conto, concorrendo cosi' a determinare i risultati finali di gestione, come minori spese.

Art. 10

Sono approvate le operazioni di raccordo delle risultanze tra le scritture contabili della Ragioneria Centrale della Regione con quelle della Tesoreria Regionale in ordine alla allocazione nei capitoli propri del bilancio delle entrate e delle spese regionali.

Art. 11

La presente legge sara' pubblicata nel Bollettino Ufficiale della Regione.

E' fatto obbligo a chiunque spetti di osservarla e di farla osservare come legge della Regione Molise.


© molisedati spa - tel. 0874 6191