Legge Regionale 10 Aprile 1990, n° 20
La presente pubblicazione non riveste carattere di ufficialitą
TitoloLegge regionale 13 settembre 1989, n. 15 - Modificazioni
OggettoServizio farmaceutico - Svolgimento - Modalita'
BollettinoBollettino Ufficiale n° 07 del 14/04/90
Catalogazione37.Tutela della salute umana, animale e dell'ambiente, servizio sanitario, alimentazione
AbrogazioniAbrogata intera legge dalla legge n. 25/2007 art. 13


Art. 1

L'articolo 4 della legge regionale 13 settembre 1989, n. 15, e' cosi' sostituito:

<<1. Durante l'intervallo di cui all'articolo 2, nei giorni feriali, il servizio farmaceutico dovra' essere cosi' assicurato:

a) nei comuni con popolazione superiore ai trentacinquemila abitanti da una sola farmacia di turno ed a battenti aperti;

b) nei comuni con piu' di una farmacia da una sola farmacia a turno, ed a chiamata;

c) nei comuni con una sola farmacia a turno con le farmacie piu vicine ed a chiamata o con servizio sostitutivo che il comune pu• autonomamente assicurare>>.


Art. 2

L'articolo 5 della legge regionale 13 settembre 1989, n. 15, e' cosi' sostituito:

<<1. Nei giorni festivi il servizio farmaceutico sara' cosi' svolto:

a) nei comuni con popolazione superiore ai trentacinquemila abitanti da due farmacie di turno ed a battenti aperti fino alle ore 22;

b) nei comuni con popolazione inferiore a 35.000 abitanti e con piu' di una farmacia, dalla farmacia di turno a battenti aperti durante il servizio normale e dopo, a chiamata, fermo restando l'intervallo pomeridiano;

c) nei comuni con una sola farmacia a turno con le farmacie piu' vicine ed a chiamata o con servizio sostitutivo che il comune pu• autonomamente assicurare>>.


Art. 3

L'articolo 6 della legge regionale 13 settembre 1989, n. 15, e' cosi' sostituito:

<<1. Durante le ore notturne di qualsiasi giorno, feriale e festivo, il servizio farmaceutico sara' cosi' assicurato:

a) nei comuni con popolazione superiore ai trentacinquemila abitanti da una sola farmacia di turno, a battenti aperti fino alle ore 22, a chiamata dalle ore 22 fino all'orario di apertura delle altre farmacie con l'obbligo di pernottamento di un farmacista in farmacia;

b) nei comuni con piu' di una farmacia da una sola farmacia a turno ed a chiamata;

c) nei comuni con una sola farmacia a turno con le farmacie piu' vicine ed a chiamata o con servizio sostitutivo che il comune puo' autonomamente assicurare>>.


Art. 4

L'articolo 7 della legge regionale 13 settembre 1989, n. 15, e' cosi sostituito:

<<1. Nei comuni con piu' di una farmacia il Comune esclusivamente nel caso in cui non sia possibile effettuare la rotazione dei turni di cui agli articoli 4, 5 e 6, ha facolta' di istituire ed assicurare il servizio continuativo direttamente con una farmacia comunale o, in difetto, convenzionandosi con una farmacia privata>>.


Art. 5

L'articolo 10 della legge regionale 13 settembre 1989, n. 15, e' cosi' sostituito:

<<1. Su proposta dell'ordine provinciale dei farmacisti, secondo turni stabiliti con deliberazione dell'Unita' Sanitaria Locale, sentiti i sindaci dei comuni interessati, i titolari di farmacia aperta al pubblco usufruiranno annualmente di un periodo di ferie non superiore a 30 giorni anche frazionato.

2. Le ferie eventualmente non fruite nel corso dell'anno solare cui si riferiscono potranno essere godute durante il primo trimestre dell'anno successivo.

3. Nei comuni o nelle frazioni di qualsiasi comune ove sia in esercizio una sola farmacia, il servizio farmaceutico puo' anche essere assicurato, durante i giorni di ferie del titolare farmacista, da un sostituto farmacista iscritto all'ordine, in possesso dei requisiti previsti dalla normativa vigente e nominato dallo stesso titolare; la nomina viene comunicata con immediatezza all'Unita' Sanitaria Locale competente per territorio.

4. In mancanza della nomina del sostituto, il servizio viene assicurato da una delle farmacie piu' vicine>>.


Art. 6: DICHIARAZIONE D'URGENZA

1. La presente legge e' dichiarata urgente ai sensi dell'articolo 127 della Costituzione e dell'articolo 38 dello Statuto Regionale ed entra in vigore il giorno successivo a quello della sua pubblicazione nel Bollettino Ufficiale della Regione.

E' fatto obbligo a chiunque spetti di osservarla e di farla osservare come legge della Regione Molise.


© molisedati spa - tel. 0874 6191