Legge Regionale 3 Marzo 1975, n° 21
La presente pubblicazione non riveste carattere di ufficialitą
TitoloIstituzione di Uffici per l'Assistenza Tecnica in Agricoltura.
OggettoAssistenza tecnica in agricoltura - Uffici - Istituzione - Competenze - Organizzazione
BollettinoBollettino Ufficiale n° 10 del 12/03/75
Catalogazione01.Agricoltura, foreste, zootecnia, bonifica e irrigazione
AbrogazioniAbrogata intera legge dalla legge n. 13/2010 art. allegato 1


Art. 1: ISTITUZIONE

Al fine di potenziare l'attivita' intesa a promuovere ed assistere lo sviluppo agricolo della Regione, e fino a quando non sara' provveduto all'ordinamento degli Uffici regionali, vengono istituiti nella Regione dodici uffici periferici, che saranno denominati Uffici di zona per l'assistenza tecnica in agricoltura.

Ognuno di essi avra' sede e competenza:

- nelle stesse sedi e nelle rispettive zone omogenee delle dieci Comunita' montane costituite ai sensi della legge regionale 30 maggio 1973, n.11;

- nel Comune di Larino per i territori di Larino, Ururi, San Martino in Pensilis, Rotello, Santa Croce di Magliano, Montelongo;

- nel Comune di Termoli per i territori di Termoli, Petacciato, San Giacomo degli Schiavoni, Portocannone, Guglionesi, Campomarino, Montecilfone.


Art. 2: FUNZIONI

Gli uffici di cui all'articolo che precede hanno il compito di svolgere le seguenti attivita' nella zona di rispettiva competenza:

- assistenza tecnica alle aziende esistenti nel territorio della zona;

- divulgazione dei programmi e degli interventi della Regione in campo agricolo, zootecnico e cooperativistico;

- promozione della sperimentazione in fatto di colture e tecniche agricole;

- raccolta di dati ed informazioni relativi ai predetti settori;

- ogni altra attivita' che puo' essere ad essi richiesta dalla Regione a mezzo dell'Assessorato per l'Agricoltura e le Foreste.


Art. 3: PERSONALE

A ciascuno di detti Uffici saranno preposti almeno due tecnici, di cui uno, possibilmente, laureato.

A seconda delle esigenze delle singole zone, a detti Uffici potra' essere assegnato dalla Regione altro personale tecnico.


Art. 4: FINANZIAMENTO

L'onere annuo, derivante dall'attuazione della presente legge e' calcolato in presunte L. 400.000.000, sara' finanziato con le somme che perverranno alla Regione dai fondi di cui all'art. 8 della legge 16 maggio 1970, n. 281.

Le spese relative al personale, ai servizi, alle attrezzature e per il funzionamento degli Uffici, di cui alla presente legge, sono previste per l'esercizio 1975, ai corrispondenti capitoli di spese correnti gia' iscritte ai capitoli 110 - 130 - 140 - 170 - 180 - 190 - 200 - 210 - 250 - 320 - 320 - 330 - 340 - 350 - 360 - 390 - 410 - 430 - 440 - 450 e 460.


Art. 5: ENTRATA IN VIGORE

La presente legge sara' pubblicata nel Bollettino Ufficiale della Regione.

E' fatto obbligo a chiunque spetti di osservarla e farla osservare come legge della Regione Molise.


© molisedati spa - tel. 0874 6191