LEGGE REGIONALE 2 ottobre 2006, n. 35.
La presente pubblicazione non riveste carattere di ufficialità
TitoloIncentivi per la conversione a metano o a GPL dei veicoli ad alta emissione di inquinanti.
OggettoVeicoli ad alta emissione di inquinanti - Conversione a metano o a GPL - Contributi
BollettinoBOLLETTINO UFFICIALE DELLA REGIONE MOLISE - N. 28 del 5 ottobre 2006
Catalogazione37.Tutela della salute umana, animale e dell'ambiente, servizio sanitario, alimentazione
ModificheModificato art. 1 dalla legge n. 11/2014 art.
Modificato art. 1 dalla legge n. 11/2014 art. 24
Modificato art. 2 dalla legge n. 11/2014 art. 24
Modificato art. 4 dalla legge n. 11/2014 art. 24
Modificato art. 6 dalla legge n. 11/2014 art. 24


ARTICOLO 1

Finalità


Al fine di promuovere politiche di sviluppo sostenibile e garantire la tutela dell'ambiente attraverso la riduzione delle emissioni inquinanti dovute al traffico veicolare, la Regione Molise destina, nel Bilancio di previsione per l'esercizio finanziario 2006, la somma complessiva di euro 200.000,00 per l'erogazione di incentivi finalizzati alla conversione a metano o GPL di veicoli alimentati a benzina.

L'incentivo previsto per la conversione di veicoli alimentati a benzina è pari ad euro 100,00, sia nel caso della installazione di un impianto di alimentazione a metano che nel caso dell'installazione di un impianto a GPL.

Le modalità di erogazione degli incentivi, con la relativa tempistica e gli adempimenti necessari, saranno regolate dal piano operativo di dettaglio che sarà approvato dalla Giunta Regionale.


ARTICOLO 2

Piano di dettaglio


1. Il piano di dettaglio descrive analiticamente i termini, le procedure e le modalità operative necessarie a garantire il corretto funzionamento del sistema di erogazione degli incentivi.

2. Il piano di dettaglio deve prevedere, inoltre, un sistema di controllo del progressivo esaurimento delle risorse disponibili per le azioni finanziate dal presente accordo.

3. Raggiunta la percentuale di 9/10 di impiego delle somme a disposizione, il competente Ufficio Regionale comunica a tutti i soggetti interessati il prossimo esaurimento dei fondi; impegnate tutte le somme, l'Ufficio procede tempestivamente alla sospensione delle richieste di finanziamento.

4. L'Ufficio cura l'istruttoria delle richieste di contributi e, verificatane la regolarità, eroga i contributi entro i termini di cui al piano di dettaglio.


ARTICOLO 3

Soggetti destinatari dell'incentivo


1. L'incentivo per le trasformazioni dei veicoli è erogato alle persone fisiche che provvedono all'installazione di un impianto a GPL o di un impianto a metano su un veicolo che risulti di loro proprietà e che siano residenti in uno dei Comuni della Regione Molise.

2. Le persone giuridiche, avente sede legale in uno dei Comuni della Regione Molise, possono accedere all'incentivo previsto per le trasformazioni dei veicoli limitatamente ai mezzi di proprietà destinati all'utilizzo in conto proprio. Rimangono escluse le persone giuridiche che svolgono attività di trasporto merci in conto terzi e quelle che hanno ricevuto oltre 100.000,00 Euro (centomila/00) di aiuti pubblici negli ultimi tre anni ai sensi del regolamento comunitario n. 69 del 12 gennaio 2001 relativo agli aiuti di stato di importanza minore ( "de minimis").


ARTICOLO 4

Tipo di veicoli


1. Possono essere oggetto di conversione finanziata con la presente legge tutti i veicoli alimentati a benzina immatricolati fra il 1° gennaio 1993 ed il 31 dicembre 2000 appartenenti alle categorie "euro 1" ai sensi del decreto del Ministero dei Trasporti del 28 dicembre 1991 che ha recepito la direttiva n. 91/441/CEE ed "euro 2" ai sensi dei decreti del Ministero dei Trasporti 4 settembre 1995 e 29 febbraio 1996 che hanno recepito la direttiva n. 94/12/CEE.

2. Detti veicoli devono essere in regola sia con la revisione periodica prevista dal decreto legislativo 30 aprile 1992, n. 285, c.d. "Nuovo Codice della strada", e successive modificazioni, che con quanto previsto dalla direttiva del Ministro dei Lavori Pubblici 7 luglio 1998 "Direttiva sul controllo dei gas di scarico dei veicoli (c.d. bollino blu) ai sensi dell'art. 7 del Nuovo codice della strada", nei Comuni ove sia previsto tale obbligo.


ARTICOLO 5

Revoca dei finanziamenti


1. La Regione Molise dispone la revoca degli incentivi concessi nel caso:

> di mancata attuazione della conversione di veicoli alimentati a benzina, sia nel caso dell'installazione di un impianto di alimentazione a metano che nel caso dell'installazione di un impianto a GPL;

> di mancata corrispondenza con il piano di dettaglio;

> di mancata o sopravvenuta impossibilità di esecuzione della conversione stessa.


ARTICOLO 6

Durata


1. L'erogazione degli incentivi resta in vigore fino all'esaurimento delle risorse finanziarie, pari a Euro 300.000,00, a ciò destinate dalla Regione Molise.

2. La Regione Molise si riserva, in futuro, di promuovere il rinnovo della presente iniziativa, se reputerà ancora tale strumento idoneo al raggiungimento degli obiettivi generali di risanamento dell'aria ambiente nelle aree urbane.

La presente legge sarà pubblicata nel Bollettino Ufficiale della Regione. È fatto obbligo a chiunque spetti di osservarla e farla osservare come legge della Regione Molise.


© molisedati spa - tel. 0874 6191