Legge Regionale del 7 Giugno 1991, n° 6
La presente pubblicazione non riveste carattere di ufficialitą
TitoloModifica delle leggi regionali nn. 13/86 e 21/78 sulle norme relative alla dotazione dei mezzi necessari per il funzionamento e l'attivita' dei Gruppi consiliari.
OggettoGruppi consiliari - Personale e rimborsi
BollettinoBollettino Ufficiale n° 11 del 15/06/91
Catalogazione06.Consiglieri regionali e gruppi consiliari
AbrogazioniAbrogata intera legge dalla legge n. 20/1991 art. 9


Art. 1
A decorrere dal 1 gennaio 1991, il comma secondo dell' art. 1 della legge regionale del 28 agosto 1986, n. 13 e' soppresso e sostituito dal seguente:
<<Per il funzionamento e la continuita' dell'attivita' dei Gruppi consiliari e' assegnato, su richiesta anche nominativa dei loro presidenti, personale dipendente regionale al piu' di ottavo livello, o di Enti, a cui e' possibile secondo la normativa regionale vigente chiedere il comando nei seguenti limiti:
Per i Gruppi aventi titolo alle unita' nel numero di seguito riportate in base all'art. 1 della legge regionale n. 13/1986, si prevedono i livelli accanto a ciascuno di essi cosi indicati:
1) due unita' per i Gruppi fino a due Consiglieri: massimi livelli concedibili, un ottavo ed un quarto;
2) tre unita' per i Gruppi fino a sei Consiglieri: massimi livelli concedibili, un ottavo, un sesto ed un quarto;
3) quattro unita' per i Gruppi da sette a quindici Consiglieri: massimi livelli concedibili, un ottavo, due sesti ed un quarto;
4) cinque unita' per i Grupi con piu' di quindici Consiglieri: massimi livelli concepibili, un ottavo, due sesti e due quarti>>.
Art. 2
Con la medesima decorrenza di cui all'articolo precedente, il comma secondo dell'art. 4 della legge regionale del 5 settembre 1978, n. 21 e' abrogato e sostituito dal seguente:
<<Il rimborso previsto dall'art. 1 lettera c) viene erogato a richiesta del presidente di ciascun Gruppo e puo' essere liquidato anche in piu' mensilita' retroattive>>.
Art. 3
Agli oneri derivanti dall'applicazione della presente legge si provvedera' per ogni esercizio con adeguato stanziamento nell'apposito capitolo del relativo bilancio di previsione.

Art. 4
La presente legge e' dichiarata urgente ai sensi dell' art. 127 secondo comma della Costituzione e dell'art. 38 dello Statuto regionale ed entra in vigore il giorno successivo a quello della sua pubblicazione sul Bollettino Ufficiale della Regione.
E' fatto obbligo a chiunque spetti di osservarla e di farla osservare come legge della Regione Molise.

© molisedati spa - tel. 0874 6191