Legge Regionale 10 Settembre 1993, n° 20
La presente pubblicazione non riveste carattere di ufficialitą
TitoloInterventi contributivi in favore delle Organizzazioni Professionali Regionali degli imprenditori agricoli
OggettoContributi per l'attuazione di programmi per favorire le forme associative l'assistenza tecnica e la promozione sociale ed economica dell'agricoltura
BollettinoBollettino Ufficiale n° 20 del 16/09/1993
Catalogazione01.Agricoltura, foreste, zootecnia, bonifica e irrigazione
AbrogazioniAbrogata intera legge dalla legge n. 31/2000 art. 1


Art. 1
La Regione Molise riconosce, nei modi e nei limiti previsti dallo Statuto e dalla presente legge, nel concorso delle Organizzazioni Professionali degli imprenditori agricoli operanti a livello regionale della: Coltivatori Diretti, Confederazione Italiana Coltivatori e Confederazione Generale dell'Agricoltura Italiana o di qualunque altra organizzazione con riferimento nazionale, un momento fondamentale della partecipazione democratica alla determinazione ed all'attuazione della programmazione dello sviluppo economico e sociale regionale.
Art. 2
Alle Organizzazioni professionali regionali degli imprenditori agricoli, di cui all'art. 1, la Regione eroga contributi per programmi di iniziative volte all'attuazione di programmi intesi a promuovere ed a favorire le forme associative, l'assistenza tecnica e la promozione sociale ed economica del mondo agricolo con riferimento agli obiettivi di sviluppo della Regione.
Per le finalita' di cui al comma precedente e' stanziata la somma di L. 300 ( trecento ) milioni per l'anno 1993 . Per gli anni successivi, con la legge approvativa di bilancio, si adeguera' l'importo del suddetto stanziamento, tenuto conto del tasso d'inflazione.
Art. 3
Per ottenere i contributi previsti, le Organizzazioni interessate sono tenute a presentare domanda al Presidente della Giunta regionale entro il 30 settembre di ogni anno, allegando:
a) programmi di attivita' ed un preventivo di spesa relativi alle iniziative che si intendono svolgere per il perseguimento delle finalita' previste dall'art. 2 della presente legge;
b) una relazione dettagliata circa l'utilizzo dei contributi ottenuti precedentemente;
c) ogni utile documentazione atta a dimostrare la propria rappresentativita' giusta allegato Tabella A.
Le Organizazzioni sindacali interessate sono tenute a presentare il conto consuntivo relativo all'anno precedente per il quale si richiede il contributo, con decorrenza dal secondo anno di applicazione della presente legge.
Art. 4
La Giunta regionale accertato il possesso dei requisiti da parte delle Organizzazioni Professionali richiedenti, nonche' il loro grado di rappresentativita', sentito il parere della commissione regionale competente, approva il riparto dei fondi stanziati e ne dispone la relativa erogazione entro e non oltre il 31 marzo.
La Giunta regionale puo' disporre in ogni momento, attraverso propri funzionari, controlli e verifiche in ordine all'attuazione del programma di attivita' finanziato.
Nell'ipotesi di gravi inadempienze la Giunta regionale puo' disporre la revoca dei contributi concessi.
Art. 5
Limitatamente all'anno 1993, le domande di cui al precedente art. 3 dovranno essere presentate entro 60 giorni dall'entrata in vigore della presente legge.
Entro i successivi 60 giorni la Giunta regionale provvedera' all'erogazione dei contributi, ai sensi e con le modalita' di cui all'art. 4.
Art. 6
L'onere derivante dall'attuazione della presente legge, quantificato in L. 300.000.000 (trecentomilioni), fara' carico, a partire dal 1993, al capitolo 55300 del Bilancio - Provvedimenti Legislativi in corso - di sufficiente disponibilita'.
Per gli anni successivi si fara' fronte con legge di bilancio.
Art. 7
La presente legge e' dichiarata urgente ai sensi dell' art. 127 della Costituzione e dell'art. 38 dello Statuto ed entra in vigore il giorno successivo a quello della sua pubblicazione nel Bollettino Ufficiale della Regione Molise.
E' fatto obbligo a chiunque spetti di osservarla e farla osservare come legge della Regione Molise.

Tabella A
DATI PER LA VALUTAZIONE DEL GRADO DI RAPPRESENTATIVITA'
a) N. Soci
b) Pratiche pensionistiche acquisite
c) Punteggio realizzato
d) N. Denunce dei redditi
e) Deleghe
f) N. Tesserati
g) Contabilita' IVA
h) Attivita' UMA
i) N. dei Corsi Professionali
1) Schede rilevamento produzione latte
m) N. Domande integrazione olio
n) N. Domande integrazione grano
o) N. Associati
COGNOME E NOME MANSIONI POSIZIONI INPS
q) Attivita' Sindacale:
Convegni
Congressi
Tavole rotonde
Altre attivita' Sindacali
r) Organi di informazione:
TESTATA - N. COPIE - DIRETTORE
s) Sedi Centrali e Periferiche:
COMUNE - INDIRIZZO - CONTRATTO DI LOCAZIONE - LOCAZIONE

© molisedati spa - tel. 0874 6191