Legge Regionale 3 Aprile 1985, n░ 7
La presente pubblicazione non riveste carattere di ufficialitÓ
TitoloProvvedimento di rifinanziamento e modifiche di leggi organiche regionali relative a diversi settori di intervento, adottato in connessione con l'approvazione del bilancio preventivo dell'esercizio 1985 e del bilancio pluriennale 1985-1987
OggettoProvvedimenti di rifinanziamento
BollettinoBollettino Ufficiale n░ 08 del 16/04/1985
Catalogazione07.ContabilitÓ e contratti, bilanci, manovre finanziarie, armonizzazione dei bilanci pubblici e coordinamento della finanza pubblica
AbrogazioniAbrogata intera legge dalla legge n. 13/2010 art. allegato 1



Art. 1: CENTRO INFORMAZIONI, STUDI E DOCUMENTAZIONE

E' autorizzata, per l'anno 1985, la spesa di L. 21.500.000 dovuta al Centro Informazioni, Studi e Documentazione (CINSEDO). L'onere relativo e' posto a carico del capitolo di spesa n. 6670.

Per gli anni futuri l'onere sara' quantificato dalla stessa legge approvativa di bilancio.

Art. 2: ASSOCIAZIONE ITALIANA CONSIGLIO COMUNI D'EUROPA

La quota associativa regionale all'Associazione Italiana Consiglio Comuni d'Europa (AICCE) di cui alla legge regionale 10 maggio 1976, n. 13, e' fissata, per l'anno 1985, in L. 3.283.710 e il relativo onere e' posto a carico del capitolo di spesa n. 6900.

Per gli anni futuri l'onere sara' quantificato con la stessa legge approvativa del bilancio.

Art. 3: ASSOCIAZIONE PER LO SVILUPPO DELL'INDUSTRIA NEL MEZZOGIORNO

La quota regionale per l'anno 1985 dovuta all'Associazione per lo Sviluppo dell'Industria nel Mezzogiorno (SVIMEZ) di cui alla legge regionale 26 gennaio 1980, n. 4, e' fissata in L. 10.000.000 ed e' posta a carico del Capitolo n. 6910.

Per gli anni futuri l'onere sara' quantificato dalla stessa legge approvativa del bilancio.

Art. 4: SEDE DEL CONSIGLIO REGIONALE

Per la costruzione dell'edificio da adibirsi a sede del Consiglio Regionale del Molise, la Giunta Regionale e' autorizzata a disporre gli atti per l'approvazione del progetto e l'appalto delle relative opere.

Per l'anno finanziario 1985 e' autorizzata, a tal fine, la spesa di L. 1.500.000.000. da iscrivere nello stato di previsione delle uscite al Capitolo n. 11360 << Spese per la costruzione della sede del Consiglio regionale del Molise >>.

Art. 5: INTERVENTI SPECIALI

Per interventi speciali da attuarsi attraverso la FINMOLISE, a favore di imprese pilota, traenti nel settore produttivo, ai sensi dell'art. 9 della legge regionale 24 marzo 1979, n. 11, e' autorizzata la spesa di L. 700.000.000 sul capitolo n. 11520 dello stato di previsione della spesa dell'esercizio finanziario 1985.

La Regione e' autorizzata a sottoscrivere l'aumento di capitale sociale della FINMOLISE per un importo massimo di ottocento milioni di lire.

L'onere relativo e' posto a carico del capitolo n. 11500.

Art. 6: SPESE DI GESTIONE FINMOLISE

Al fine di assicurare il finanziamento delle attivita' ordinarie della societa' finanziaria per lo Sviluppo del Molise (FINMOLISE), istituita con legge regionale 24 marzo 1979, n. 11, la Giunta regionale e' autorizzata ad erogare la somma di L. 200.000.000 da porsi a carico del capitolo di spesa n. 11530 dell'esercizio finanziario 1985.

Per gli esercizi futuri l'onere sara' determinato con la stessa legge approvativa del bilancio.

Art. 7: CONTRIBUTI AI COMUNI PER ACQUISTO SCUOLABUS

Per l'anno 1985 e' autorizzata la spesa di L. 200.000.000 derivante dall'applicazione della legge regionale 7 settembre 1981, n. 20, per finanziare gli interventi a favore dei Comuni della Regione per l'acquisto di scuolabus.

Per gli esercizi futuri l'onere sara' quantificato con la stessa

legge approvativa del bilancio regionale.

Art. 8

MUSEI, ARCHIVI E BIBLIOTECHE

Per gli interventi previsti dalla legge regionale 11 dicembre 1980,

n. 37, in materia di musei, archivi storici e biblioteche di Enti

Locali, per l'anno finanziario 1985 e' autorizzata la spesa di

330 milioni di lire che e' posta a carico del capitolo n. 15415.

Per gli esercizi futuri l'onere sara' determinato con la stessa

legge approvativa del bilancio regionale.

Art. 9

ORGANIZZAZIONE E GESTIONE DEI SERVIZI CULTURALI

Per lo svolgimento di attivita' di competenza dei Comuni

relativamente alle funzioni di organizzazione e di gestione dei

servizi culturali, di cui al quarto comma dell'art. 7 della legge

regionale 11 dicembre 1980, n. 37, e' autorizzata la spesa di 600

milioni di lire il cui onere e' posto a carico del capitolo

n. 15600 del bilancio regionale dell'esercizio finanziario 1985.

Per gli esercizi futuri l'onere sara' determinato dalla stessa

legge approvativa del bilancio regionale.

Art. 10

ATTIVITA' CULTURALI

Per le finalita' previste dalla legge regionale 28 aprile 1975,

n. 32, relativamente alle attivita' culturali, e' autorizzata, per

l'anno finanziario 1985, la spesa di 180 milioni di lire il cui

onere e' posto a carico del capitolo n. 15900.

Per gli esercizi futuri le spese saranno quantificate con la stessa

legge approvativa del bilancio regionale.

Art. 11

EDILIZIA SOVVENZIONATA

Per l'anno 1985 e' autorizzata la spesa di 1.000 milioni di lire

per interventi finanziari regionali a favore dell'edilizia

sovvenzionata previsti dalla legge regionale 20 gennaio 1982, n. 7.

La spesa e' posta a carico del capitolo n. 18230 del bilancio 1985.

Art. 12

CONTRIBUTI ALL'ERIM

Per l'anno 1985 e' autorizzata la spesa di L. 950 milioni da

corrispondersi all'Ente regionale per le Risorse Idriche del

Molise (ERIM) a titolo di contributo per le spese di funzionamento.

Art. 13

OPERE SOCIALI

Per l'anno 1985 e' autorizzata la spesa di L. 500 milioni per

finanziare interventi per la concessione di contributi in conto

capitale ad Enti per la costruzione, completamento, ampliamento,

sistemazione e miglioramento di edifici destinati ad opere sociali

previsti dalla lettera e- art. 2 della legge regionale 21 gennaio

1975, n. 10.

Art. 14

ORGANIZZAZIONE E DIFESA DEL TERRITORIO MONTANO

Per le finalita' previste dalla lettera << b >> art. 2 della legge

regionale 12 luglio 1977, n. 19, per l'anno 1985 e' autorizzata la

spesa di tre miliardi di lire per la concessione di contributi

nelle spese correnti per il funzionamento degli organi e degli

uffici delle Comunita' Montane della Regione. La relativa spesa e'

posta a carico del capitolo n. 28300 del bilancio regionale 1985.

Art. 15

TUTELA DELL'AMBIENTE E ORGANIZZAZIONE URBANA

Per l'anno 1985 e' autorizzata la spesa di L. 400 milioni per

finanziare gli oneri per la manutenzione ed il ripristino

dell'efficienza di opere di bonifica integrale ai sensi del D.P.R.

15 gennaio 1972, n.11.

La spesa e' posta a carico del cap. n. 27100 dello stato di

previsione della spesa per l'esercizio finanziario 1985.

Per gli esercizi futuri l'onere sara' determinato con la stessa legge approvativa di bilancio.

Per la costruzione ed il completamento di opere di sistemazione idraulica ed idraulicoagraria in comprensori di bonifica montana, per l'anno 1985, e' autorizzata la spesa di L. 300 milioni che viene iscritta al cap. n. 27105.

Per gli esercizi futuri l'onere sara' determinato con la stessa legge approvativa di bilancio.

Per l'anno 1985 e' autorizzata la spesa al cap. n. 27500, di L. 500 milioni per consentire interventi in caso di alluvioni, piene, frane, mareggiate, esplosioni e pronti interventi in casi di calamita' pubbliche di interesse regionale.

Per gli esercizi futuri l'onere sara' determinato con la stessa legge approvativa di bilancio.

Per la costruzione, il completamento e manutenzione di opere idrauliche connesse con la sistemazione di bacini montani e' autorizzata la spesa di L. 200 milioni che viene posta a carico del capitolo n. 28905 dello stato di previsione della spesa per l'esercizio finanziario 1985.

Per gli esercizi futuri l'onere sara' determinato con la stessa legge approvativa di bilancio.

Per l'anno 1985 e' autorizzata la spesa di L. 50 milioni al cap. n. 29150 per la lotta fito sanitaria e lo studio di malattie delle piante dagli attacchi parassitari.

Per gli esercizi futuri l'onere sara' determinato con la stessa legge approvativa di bilancio.

Art. 16: DISCIPLINA DELLA CACCIA

Per l'anno 1985 e' autorizzata la spesa di 174 milioni di lire per la concessione di contributi alle Amministrazioni Provinciali per il finanziamento del piano di ripopolamento del territorio della Regione mediante lancio di selvaggina, secondo la normativa prevista dalla legge regionale 7 agosto 1979, n. 23.

Per le finalita' previste dalla legge regionale 27 luglio 1979, n. 20 e' autorizzata, per l'anno 1985, anche per finanziare oneri pregressi la complessiva spesa di 1.141 milioni di lire da porsi a carico dei capitoli sotto elencati, con gli stanziamenti di competenza e di cassa a fianco di ciascuno indicato Capitolo n. 29620 L. 10.000.000

Capitolo n. 29625 L. 15.000.000

Capitolo n. 29630 L. 6.000.000

Capitolo n. 29635 L. 1.100.000.000

Capitolo n. 29640 L. 2.000.000

Capitolo n. 29645 L. 8.000.000.

Per l'anno 1985 e' autorizzata la spesa di 30 milioni di lire per le finalita' previste dalla legge regionale 12 febbraio 1979, n. 39 per la concessione di contributi alle Amministrazioni Provinciali per il ripopolamento ittico nei corsi delle acque dolci. La relativa spesa e' posta a carico del capitolo n. 29650 del bilancio regionale 1985.

Art. 17: FINANZIAMENTI ALL'ISTITUTO ZOOPROFILATTICO INTERREGIONALE

Ai sensi dell'art. 29 della legge regionale 4 gennaio 1979, n. 1, i contributi da erogarsi a favore dell'Istituto Zooprofilattico Interregionale << A. Caporali >> di Teramo, per l'anno 1985 sono determinati in L. 800.000.000 per il pareggio di bilancio 1985 (cap. n. 35100 ) e in L. 350.000.000 per il ripiano del disavanzo 1984 (cap. n. 35101).

Art. 18: PIANO DI POLIAMBULATORIO

Per l'anno 1985 e' autorizzata la spesa di 500 milioni di lire per il completamento del piano di poliambulatori comunali previsto dal Consiglio Regionale con atto n. 517 del 31 dicembre 1976.

L'onere relativo e' posto a carico del capitolo di spesa n. 36101 del bilancio regionale 1985.

Art. 19: PIANO SMALTIMENTO RIFIUTI SOLIDI URBANI

Per gli interventi finanziari a favore dei Comuni della Regione previsti dalla legge regionale 8 marzo 1984, n. 6 per lo smaltimento di rifiuti solidi urbani per l'anno 1985 e' autorizzata la spesa di 300 milioni di lire.

Il relativo onere e' posto a carico del capitolo n. 36680 del bilancio regionale 1985.

Art. 20: ASSISTENZA EMIGRATI RIMPATRIATI

Per l'anno 1985 e' autorizzata la spesa di 200 milioni di lire per le finalita' previste dall'art. 9 della legge regionale 12 aprile 1977, n. 10 recante norme a favore di emigrati rientrati definitivamente dall'estero per la concessione di contributi per la costruzione, l'acquisto o il riattamento di case di abitazione ad uso familiare. L'onere relativo e' posto a carico del capitolo di spesa n. 37510 del bilancio regionale 1985.

Art. 21: ASSISTENZA SOCIALE

Per l'anno 1985 e' determinato in L. 9.908.574.500 il fondo regionale da ripartire fra i Comuni della Regione per il finanziamento dell'attivita' assistenziali previste dall'art. 25 del D.P.R. n. 616/1977. L'onere e' posto a carico del capitolo di spesa n. 38310 del bilancio regionale 1985.

Per assicurare l'assistenza degli orfani dei lavoratori, dei pensionati, dei mutilati ed invalidi per lavoro, e' autorizzata la spesa di 2.500 milioni di lire da iscriversi al capitolo n. 38020 del bilancio regionale 1985.

Art. 22: PROTEZIONE CIVILE

Nel quadro delle direttive previste dalla legge 18 dicembre 1970, n. 996, al fine di dotare la Regione di un minimo di attrezzature da destinare al pronto intervento per la protezione civile in caso di calamita' e' autorizzata, per l'anno 1985, la complessiva spesa di 70 milioni di lire da porsi a carico del capitolo n. 39650 per L. 20 milioni e per 50 milioni di lire al capitolo n. 39670.

Art. 23: AGRICOLTURA

Per l'anno 1985 e' autorizzata la spesa di 350 milioni di lire per la realizzazione di opere pubbliche di bonifica. L'onere relativo e' posto a carico del capitolo n. 41100.

Per sostenere gli oneri per l'assistenza tecnica e l'attivita' dimostrativa didattico-educativa per diffondere i sistemi razionali di coltivazione e' autorizzata, per l'anno 1985, la spesa di cento milioni di lire.

L'onere relativo e' posto a carico del capitolo n. 42400.

Per l'anno 1985 e' determinata in 4 miliardi di lire la misura del contributo da erogarsi ai sensi della legge regionale 9 novembre 1977, n.40 all'Ente regionale di Sviluppo Agricolo del Molise (ERSAM). La spesa e' iscritta al capitolo n. 43800 del bilancio regionale 1985.

Per l'anno 1985 e' autorizzata la spesa di sessanta milioni di lire per la collaborazione da parte delle organizzazioni professionali nell'espletamento delle funzioni ex UMA trasferite alla Regione in attuazione del D.P.R. n. 616/1977. L'onere e' posto a carico del capitolo n. 43970 del bilancio regionale per l'esercizio 1985.

Art. 24: ZOOTECNIA

Per l'anno 1985 e' autorizzata la spesa di 60 milioni di lire per finanziare gli oneri derivanti alla Regione dai contratti n. 278 e n. 279 del 29 dicembre 1979 stipulati con le Associazioni Provinciali degli Allevatori per la marcatura di vitelli necessaria ad accellerare il titolo degli aventi diritto al premio alla nascita dei vitelli. L'onere e' posto a carico del capitolo di spesa n. 47550 del bilancio regionale 1985.

Art. 25: COMMERCIO

Per l'anno 1985 e' autorizzata la spesa di 1.000 milioni di lire per le finalita' previste dalle leggi regionali 21 maggio 1975, n. 36 e 21 gennaio 1981, n. 5 in materia di contributi a favore delle imprese commerciali.

L'onere e' posto a carico del capitolo n. 49400 del bilancio regionale 1985.

Per l'anno 1985 e' autorizzato il nuovo limite d'impegno di 100 milioni di lire per la concessione agli esercenti il commercio al dettaglio singoli o associati di contributi in annualita' per l'ammortamento di prestiti contratti ai sensi della legge regionale 22 gennaio 1981, n. 5. La spesa e' posta a carico del capitolo n. 49550 del bilancio 1985.

Per la redazione del piano dei distributori di carburanti, commercio ambulante ed edicole di giornali, per l'anno 1985 e' autorizzata la spesa di cinque milioni di lire e l'onere relativo e' posto a carico del capitolo n. 49700 del bilancio 1985.

Art. 26: ARTIGIANATO

Per l'anno 1985 e' autorizzata la spesa di 40 milioni di lire da destinare all'indagine statistica sull'artigianato. L'onere relativo e' posto a carico del capitolo n. 50900 del bilancio regionale 1985.

Per le finalita' previste dalla lettera <<D>> dell'art. 5 della legge regionale 24 marzo 1979, n. 11 e' autorizzata la spesa di 60 milioni di lire da erogarsi alla FINMOLISE a titolo di contributo per interventi nella gestione speciale per l'assistenza tecnica-amministrativa e commerciale alle imprese singole o associate che svolgono attivita' nel territorio regionale.

La spesa e' posta a carico del bilancio regionale 1985 capitolo n. 50921.

Per la concessione alle cooperative artigiane di garanzia delle provvidenze previste dall'art. 7 della legge regionale 28 maggio 1975, n. 38 e' autorizzata, per l'anno 1985, la spesa di cento milioni di lire.

L'onere relativo e' posto a carico del capitolo n. 51400 del bilancio regionale 1985.

Art. 27: TURISMO

Per l'anno 1985 e' autorizzata la spesa di 10 milioni di lire per finanziare l'attivita' promozionale e pubblicitaria all'estero tramite l'Ente Nazionale Italiano per il Turismo (ENIT). L'onere e' posto a carico del capitolo n. 52500 del bilancio 1985.

Per la concessione agli Enti provinciali per il Turismo e all'Azienda Autonoma di Soggiorno e cura, dei contributi previsti per le spese di funzionamento, e' autorizzata, per l'anno 1985, la spesa di L. 900 milioni e l'onere relativo e' posto a carico del capitolo n. 53000.

Per l'anno 1985 e' autorizzata la spesa di 255 milioni di lire per la concessione, a favore di Enti pubblici e di diritto pubblico, di contributi per iniziative e manifestazioni interessanti il turismo.

Art. 28: FONDI GLOBALI

Per l'anno 1985 e' autorizzata l'iscrizione nei sotto indicati capitoli di spesa del bilancio 1985, dei seguenti fondi con le dotazioni a fianco di ciascuno riportate:

- Cap. n. 54500 << fondi di riserva per spese impreviste >> (art. 19 legge

regionale 3 dicembre 1977, n. 40) L. 100.000.000

- Cap. n. 54600 - << fondo di riserva per spese obbligatorie e d'ordine >>

(art. 18 legge regionale 3 dicembre 1977, n. 44) L. 547.592.832

- Cap. n. 54700 << fondo di riserva di cassa >> (art. 20 legge regionale

3 dicembre 1977, n. 44) L. 4.102.564.593

- Cap. n. 55500 << fondo per sopperire alle deficienze di stanziamento di

residui passivi eliminati in quanto impegni perenti >> (art. 47 legge

regionale 3 dicembre 1977, n. 44) L. 3.631.318.424

Per l'utilizzo dei fondi di cui sopra saranno osservate le relative norme previste dalla legge di contabilita' regionale 3 dicembre 1977, n. 44.

Art. 29: FONDI SPECIALI D'INVESTIMENTO

Per l'anno 1985 e' autorizzata l'iscrizione ai capitoli di spesa n. 11700 e n. 11800 di fondi indivisi per la realizzazione di progetti regionali di sviluppo e d'investimento finanziati rispettivamente dalla legge 1° dicembre 1983, n. 651 e dal fondo per gli investimenti e l'occupazione (FIO).

Sui fondi dei rispettivi capitoli di spesa non e' consentita l'assunzione di impegni.

All'atto dell'attribuzione alla Regione dei relativi finanziamenti dei progetti di sviluppo e d'investimento la Giunta regionale e' autorizzata ad apportare, con propri provvedimenti deliberativi, le variazioni di bilancio per l'accertamento delle entrate e l'iscrizione delle singole spese secondo i settori d'intervento.

Le deliberazioni relative dovranno essere pubblicate nel Bollettino Ufficiale della Regione e dovranno formare oggetto di comunicazione al Consiglio regionale.

Art. 30: ERRATA CORRIGE ASSESTAMENTO BILANCIO 1984

La tabella n. 3 annessa alla legge regionale 24 dicembre 1984, n. 29, e' sostituita dalla tabella n. 1 allegata alla presente legge.

Art. 31: PUBBLICAZIONE

La presente legge e' dichiarata urgente ai sensi dell'art. 127 della Costituzione e dell'art. 38 dello Statuto ed entra in vigore lo stesso giorno della sua pubblicazione nel Bollettino Ufficiale della Regione.

E' fatto obbligo a chiunque spetti, di osservarla e di farla osservare come legge della Regione Molise.


© molisedati spa - tel. 0874 6191