Perrella Alfonso – Scrittore (Cantalupo nel Sannio,1849 - Valle di Pompei, Na, 1915)

Figlio di Annibale e Teresa Antonecchia compie gli studi al Mario Pagano di Campobasso. Si dedica al giornalismo locale e poi alla professione di agente demaniale. Le numerose missioni che gli sono affidate dalla Prefettura di Campobasso lo mettono a contatto con l'ingente patrimonio documentario della feudalità, destando in lui l'amore per la microstoria. L'attività svolta in seno alla Commissione provinciale per i monumenti, antichità e belle arti contribuisce ulteriormente ad allargare i suoi interessi. Infaticabile raccoglitore di notizie più varie e meno note della storia regionale, fecondo scrittore, ha pubblicato numerose Memorie su tali argomenti, e volumi che attestano la paziente laboriosità d'archivio. I numerosi scritti di storia patria pubblicati contribuiscono a fare di P. "il più prolifico degli studiosi attivi nel Molise fra gli ultimi decenni dell'Ottocento e i primi anni del Novecento ma, presumibilmente, anche lo storiografo molisano più conosciuto in ambienti extraregionali" (Giorgio Palmieri). Nel complesso, quella di P. è una produzione intensa e varia, interessante campi diversi, a volte molto distanti tra loro, che va dal 1881 al 1914. Essa, su cui F. D'Ovidio, espresse apprezzamento, offre una messe ricchissima di notizie e dati utili ancora al giorno d'oggi. Tra le pubblicazioni sono degne di nota: L'antico Sannio e l'attuale Provincia del Molise(1889, ristampa 1980), Effemeridi della Provincia di Molise, in due volumi (1890 e 1891), La Giunta di Stato per la condanna de' Repubblicani ed i giustiziati molisani e L'anno 1779 nella provincia di Moilse (1899). Altre pubblicazioni: Di Carpinone e sue vicinanze. Schizzi topografici e storici (1881-1883), Schizzi topografici e storici di Pozzilli, Contacasale, S. Maria Oliveto e della campagna venafrana (1884), Le sorgenti del Volturno, la badia di S. Vincenzo ed uno sguardo al Mandamento di Castellone (1885), Del porto e della Cattedrale di Termoli (1887), Acque sulfuree - ferrugjnose-alcaline d'Isernia (1900), L'eversione della feudalità nel Napolitano (1906), I Turchi nella provincia del Molise (1911). Giorgio Palmieri ha dato alle stampe Alfonso Perrella, Bibliografia degli scritti (1992).
molisedati spa